Harvey Wallbanger

L'Harvey Wallbanger è un cocktail creato negli Stati Uniti negli anni Cinquanta, sulla scia del successo del film “Harvey”, diretto da Henry Koster nel 1950.

 

 

Il nome Harvey Wallbanger si riferisce al coniglio gigante che nel film parla a James Stewart quando sbatte contro un muro.

L'Harvey Wallbanger è nato come short drink, ma è poi diventato long perché molto richiesto dai frequentatori dei bar eleganti di New York, Los Angeles e San Francisco per trascorrere una serata in compagnia.

 

 

Harvey Wallbanger

Caratteristiche del Harvey Wallbanger

Tipo di cocktail: any time, after dinner, long drink.

Grado alcolico: 13,6° alcolici.

Categoria alcolica: mediamentealcolico (cosa significa?)

Ricetta IBA del Harvey Wallbanger

  • 6 cl vodka
  • 2 cl liquore Galliano
  • 12 cl succo d'arancia
  • una fetta d'arancia e una ciliegina amarascata per decorare

Il cocktail si prepara direttamente in un bicchiere di tipo tumbler alto o highball. Il tumbler va riempito con il ghiaccio, la vodka e il succo d'arancia, il Galliano va aggiunto solo alla fine per colmare il bicchiere. L'Harvey va poi decorato con una fetta d'arancia ed una ciliegina, un paio di cannucce e, a piacere, un ombrellino.

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Pizzoccheri della Valtellina

I pizzoccheri, il tradizionale primo piatto a base di grano saraceno tipico della Valtellina.

Sciatt - Ricetta originale valtellinese

Gli sciatt sono frittelle di grano saraceno tipiche della Valtellina, che racchiudono al loro interno un cuore di formaggio fuso.

Mousse al limone - Ricetta veloce senza uova

Mousse al limone: la ricetta veloce, senza uova, fatta solo con panna, succo di limone, zucchero e gelatina.

Crema catalana (senza panna e senza cannello)

La crema catalana, versione tradizionale e light: di origine spagnola è una crema pasticcera con uno strato di zucchero caramellato in superficie.

 

Bavarese alle fragole - Ricetta

La torta bavarese, o la bavarese, è un dessert di origine francese composto da crema inglese, gelatina e panna montata: oggi vi presentiamo la versione alle fragole.

Marmellata di fichi

La marmellata di fichi è di facile realizzazione e non richiede per forza la pectina: scopriamo come farla con poco zucchero.

Marmellata di fragole con aceto balsamico

Marmellata di fragole con aceto balsamico: scelta della frutta, quantità di zucchero, uso della pectina, cottura e invasettamento.

Marmellata di fragole con poco zucchero

Marmellata di fragole con poco zucchero: scelta della frutta, quantità di zucchero, uso della pectina, cottura e invasettamento.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.