Fucoxantina

La fucoxantina è un pigmento vegetale, di colore marrone, che si trova nella maggior parte delle alghe brune. È una xantofilla, un carotenoide, una molecola strutturalmente simile al beta-carotene e alla vitamina A, anche se dal punto di vista biologico non ha un comportamento vitamino-simile.

 

 

La fucoxantina, attraverso i suoi metaboliti, sembra essere immagazzinato nelle cellule adipose per un periodo prolungato di tempo, e sembra avere la proprietà di inibire la differenziazione delle cellule di grasso e la loro proliferazione. Questa proprietà è stata dimostrata in un solo studio sugli esseri umani, controllato con placebo, in questo studio ha richiesto un certo periodo di tempo (5-16 settimane) per funzionare.

La fucoxantina sembra possedere anche altri benefici per la salute, perché sembra intervenire sul metabolismo del glucosio nei muscoli, il che potrebbe apportare benefici ai malati di diabete e di malattie cardiovascolari, perché indirettamente potrebbe intervenire sul metabolismo del colesterolo e dei trigliceridi. Sono state osservate anche effetti benefici sulla pressione sanguigna, sui depositi di grasso nel fegato e sui valori degli enzimi epatici.

 

 

Controindicazioni

Le controindicazioni della fucoxantina assunta tramite integratori di alghe brune sono quelle delle altre alghe (alghe azzurre): l'elevato contenuto in iodio potrebbe causare problemi ad alcuni soggetti che soffrono di problemi alla tiroide. La fucoxantina non è un integratore abbastanza studiato, sia per quanto riguarda i benefici, che per quanto riguarda i rischi, quindi non si può ancora dire nulla di certo riguardo la sua sicurezza.

Fucoxantina

Benefici dell'integrazione di fucoxantina

Effetti possibili (prove ancora insufficienti)

Efficace contro il sovrappeso e l'obesità

Dosaggio consigliato

I pochi studi clinici suggeriscono una dose efficace tra i 2,4 e gli 8 mg al giorno di fucoxantina, il che significa assumere 240-800 mg al giorno di un integratore di Undaria pinnafitida (un'alga bruna) che contiene l'1% di fucoxantina.

Conclusioni

La fucoxantina è un integratore promettente per combattere obesità e sovrappeso, anche perché sembra agire su meccanismi diversi rispetto al solito aumento del metabolismo, che si è rivelato un meccanismo sbagliato su cui puntare (perché quando funziona, ha effetti collaterali troppo pesanti, come nel caso dell'efedrina).

Tuttavia, è ancora molto presto per poter anche solo affermare che probabilmente ha effetti positivi, perché esiste un solo studio sugli esseri umani e solo alcuni studi sulle cavie. Dunque, bisognerà attendere ancora prima di poter consigliare questo integratore.

Attualmente esistono sul mercato integratori che contengono anche fucoxantina, ma spesso a dosaggi troppo bassi rispetto a quelli utilizzati negli studi scientifici.

Bibliografia

The Effects Of Xanthigen In The Weight Management Of Obese Premenopausal Women With Non-alcoholic Fatty Liver Disease And Normal Liver Fat

Fucoxanthin from edible seaweed, Undaria pinnatifida, shows antiobesity effect through UCP1 expression in white adipose tissues in Biochemical and biophysical research communications

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute

Integratori sessuali contro l’impotenza: quali efficaci e quali no

Gli integratori sessuali contro l’impotenza non sempre sono a base di prodotti la cui efficacia è stata testata e le loro pubblicità possono essere ingannevoli.

Policitemia vera

La policitemia vera (o policitemia rubra vera, policitemia primaria) è un disordine mieloproliferativo cronico caratterizzato da una produzione abnorme di globuli rossi.

Fibrosi polmonare

La fibrosi polmonare è una malattia a carico dell’apparato respiratorio, causata dalla formazione di tessuto cicatriziale all’interno del polmone.

Sindrome dell'ovaio policistico

La sindrome dell'ovaio policistico è un disordine molto diffuso nelle donne e caratterizzato da disturbi del ciclo mestruale, aumento del tasso di ormoni androgeni e resistenza all'azione dell'insulina.

 

Obesità negli USA: quali le cause e quali le soluzioni?

L'obesità negli USA è una vera e propria emergenza sanitaria in continuo aumento, nonostante vi siano alcune iniziative volte a ridurre questo fenomeno.

Vitamina D

La vitamina D è uno degli integratori più utilizzati dagli anziani, anche se non è certo che prevenga l'osteoporosi.

Vacanze: come evitare i problemi del rientro in ufficio

Il rientro a lavoro può risultare problematico: stress, fatica, mancanza di tempo, alimentazione trascurata e conseguente bruciore di stomaco persistente.

Intolleranza al lattosio: come riconoscerla e curarla

Il lattosio è spesso responsabile di intolleranze, ai danni di chi non possiede il corretto apporto di lattasi, l’enzima responsabile della scissione del lattosio in glucosio e galattosio.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.