Fentermina

La fentermina (fenil-terziario-butilammina) è un farmaco anoressizzante (come la sibutramina), approvato dalla FDA e venduto in diversi stati, tra cui gli USA, sotto prescrizione medica. Il farmaco più noto a base di fentermina è l'Adipex-P®. In Italia è vietata la commercializzazione e quindi anche l'importazione, ma non in altri stati europei come la Svizzera, dove in passato è stato denunciato un fenomeno chiamato "turismo farmaceutico", costitutito da soggetti che si recavano in questi paesi solo per acquistare farmaci divenuti illegali in Italia.

 

 

La fentermina agisce in modo simile alle anfetamine, e ne condivide anche gli effetti collaterali. Per questo motivo viene utilizzato prevalentemente nei soggetti obesi, refrattari alla dieta, per un limitato periodo di tempo, in abbinamento alla dieta e all'attività fisica, allo scopo di perdere peso.

Controindicazioni

L'assunzione di fentermina può causare molti effetti collaterali, tra cui secchezza delle fauci, sapore sgradevole dei cibi, diarrea, costipazione,  vomito, pressione alta, palpitazioni, stanchezza cronica, tremori, respiro corto, dolori al petto, stanchezza, difficoltà di coordinazione.

La fentermina interagisce con diversi farmaci, soprattutto con gli antidepressivi.

È controindicata per chi soffre di ipertensione, di diabete, in gravidanza e allattamento, nei bambini e negli anziani, e in chi deve guidare macchinari che necessitano di particolare attenzione e vigilanza.

Fentermina integratori

Benefici dell'integrazione di fentermina

Effetti accertati (forte evidenza)

Aiuta la perdita di peso se abbinata a dieta e attività fisica

Dosaggio consigliato

La dose consigliata è da una a tre capsule da 15 mg al giorno, per un periodo che va da 3 a massimo 6 settimane.

Conclusioni

La fentermina è un farmaco che presenta effetti collaterali non trascurabili, per questo è vietata la vendita in Italia, come del resto ormai da anni è vietata la vendita delle anfetamine a scopo dimagrante.

Bibliografia

 

 

Long-term weight loss: the effect of pharmacologic agents

Long-term weight control study: conclusions

Appetite suppressants: a review

Health advisory on fenfluramine/phentermine for obesity

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Medicina alternativa o complementare

La medicina alternativa comprende una tipologia variegata di discipline che si basano su terapie la cui efficacia non sempre viene dimostrata con metodo scientifico.


Chiropratica: che cos'è, controindicazioni e applicazioni

La chiropratica è una disciplina usata per la terapia del dolore ma non solo, che si basa sulle manipolazione a livello della colonna vertebrale.


Osteopatia: è efficace?

L'Osteopatia è una medicina complementare che si basa sulle manipolazioni per giungere ad una guarigione. Risulta ancora oggi difficile capire se l'efficacia sia reale o meno.


Omotossicologia: un derivato placebo dell'Omeopatia

L'Omotossicologia nasce dall'Omeopatia di cui usa gli stessi principi, ampliandone la farmacopea e usando alcuni principi della medicina convenzionale.

 


Medicina tradizionale cinese: una lunga tradizione senza conferme scientifiche

La medicina tradizionale cinese ha una lunga tradizione millenaria alle spalle e ha basi filosofiche con diversi tipi di cure, non ancora però confermate scientificamente.


Medicina ayurvedica: un'antica pratica dalla dubbia efficacia

La medicina ayurvedica è un'antica pratica nata in India, di cui non è ancora certa l'efficacia. Nei preparati ayurvedici è stata riscontrata la presenza di metalli tossici.


Medicina antroposofica: una storica terapia che non funziona

La medicina antroposofica è una pseudoscienza creata dopo la prima guerra mondiale, ma di cui non si hanno prove scientifiche circa la sua reale efficacia.


Omeopatia o medicina omeopatica: la pseudoscienza dell'effetto placebo

L'omeopatia è una pseudoscienza che fa parte della medicina alternativa. Ad oggi non vi sono studi che dimostrino una sua efficacia se non nell'indurre un effetto placebo.