Lingua bianca: che cosa significa, cause e rimedi

Che significa avere la lingua bianca? Mi devo preoccupare?

La lingua bianca si forma in seguito al depositarsi a livello della lingua di uno strato di cellule morte, batteri e detriti di vario genere, derivanti ad esempio dal cibo. Questo porta alla formazione di uno strato bianco e ben visibile proprio sulla lingua.

 

 

Questo fenomeno può avere diverse cause ma non è una condizione generalmente grave e di solito si può risolvere con facilità. Colpisce sia i bambini che gli adulti ed è spesso dovuta al tipo di igiene orale, che può essere spesso insufficiente o condotta nel modo sbagliato. La lingua bianca, infatti, può essere anche provocata da tracce di dentifricio oppure dall'uso di prodotti sbagliati, come collutori a base di perossido di idrogeno. Un'igiene orale insufficiente non consentirà, inoltre, di eliminare la placca nella giusta misura e quindi porterà alla formazione di una patina bianca nella lingua. Per rimuoverla, nella stragrande maggioranza dei casi basterà spazzolare la lingua con il semplice spazzolino da denti, o con uno spazzolino apposito.

Sarà necessario preoccuparsi se la condizione della lingua bianca dovesse protrarsi per un tempo maggiore di due settimane, oppure se si prova dolore alla lingua e se altri aspetti della lingua, oltre al colore, si modificano.  

 

 

Quando i bambini e gli adulti hanno la lingua bianca?

La lingua bianca può avere altre cause oltre che l'igiene orale scarsa o inappropriata. Spesso questo fenomeno è infatti dovuto a disidratazione o a un'alimentazione scorretta, sia in eccesso che in difetto. Può essere causa della lingua bianca una dieta troppo ricca di grassi, che porta ad una modificazione della flora batterica del cavo orale con la formazione di uno strato di muco a livello della lingua. Quest'ultimo processo si ha anche in seguito ad una dieta troppo restrittiva, carente di molti alimenti e di conseguenza di nutrienti importanti. 

L'alterazione della flora batterica del cavo orale può essere causata, oltre che dal tipo di alimentazione, anche da una micosi, come il mughetto. Quest'ultimo colpisce il cavo orale e non è altro che una candidosi che si sviluppa a livello del cavo orale. Può essere debellata con una terapia farmacologica specifica che vada ad eliminare la micosi e a ripristinare quindi anche l'aspetto della lingua, eliminando la patina bianca. In genere, la rimozione del mughetto risulta abbastanza semplice, a meno che non vi siano immunodepressioni che comportino una maggiore difficoltà in questo. 

Alcune terapie farmacologiche possono avere come conseguenza la formazione della bocca secca, chiamata xerostomia, che causa un deposito cellulare nella lingua. Inoltre, alcuni farmaci possono comportare un'alterazione del microbiota orale e intestinale, portando quindi alla formazione della lingua bianca. 

La lingua bianca, inoltre, è causata anche da disfunzioni metaboliche dovute a determinate patologie che colpiscono alcuni organi, più spesso il fegato o lo stomaco. La correlazione tra lingua bianca e fegato si può avere in caso di cirrosi epatica ed epatite virale. La lingua bianca, però, può essere provocata anche da altre malattie come la gastrite, il diabete mellito e problemi digestivi.

 

 

Altra patologia che può causare questo fenomeno è la Scarlattina. Essa è una patologia che colpisce i bambini e i neonati ed è dovuta ad un'infezione del batterio Streptococco beta emolitico. In seguito a quest'infezione, la lingua può essere ricoperta da una patina bianca e da piccole protuberanze, per poi diventare rossa. La patina bianca iniziale è formata da cellule epiteliali morte che vengono poi perse, determinando la scomparsa della patina. Dopo un paio di settimane la lingua ritorna al suo aspetto normale.  

La lingua bianca può essere provocata anche da una patologia che colpisce il sistema immunitario e che è chiamata Lichen planus orale. Le sue cause sono sconosciute ma sembrano indipendenti dalla familiarità o da un contagio da parte di soggetti che ne sono affetti. La lingua si presenta con chiazze bianche della mucosa, che è anche dolorante, con dolore e bruciore nel cavo orale. 

Alcuni medici concordano nel riscontrare come causa della lingua bianca dei fattori climatici, in particolare temperature esterne molto basse o umidità eccessiva. Molti riconducono questo fenomeno alla cosiddetta "sindrome da freddo". 

In alcuni casi anche lo stress può comportare la comparsa della lingua bianca, a causa dell'iperproduzione di alcuni ormoni, come l'adrenalina, che modificano la composizione del sudore e della saliva. Questo talvolta può portare alla formazione della patina bianca sulla lingua. 

Chi fuma ha la lingua bianca? 

Spesso i soggetti fumatori possono avere la lingua bianca, che può essere o meno sintomo di una patologia che è tra le cause più gravi di questo fenomeno: la Leucoplachia. Questa patologia non ha una causa ancora definita ma sembra essere maggiormente frequente nei soggetti fumatori, forse a causa delle sostanze irritanti presenti nel fumo. La Leucoplachia si può avere anche in seguito a protesi dentarie non fissate bene, oppure per denti cariati o fratturati che hanno bordi taglienti, che causano quindi irritazioni nel cavo orale. 

Nella leucoplachia uno dei sintomi è proprio la comparsa di una patina biancastra sulla lingua, insieme ad un'alterata percezione del gusto e ad una costante sensazione di fastidio nel cavo orale. 

La leucoplachia può predisporre maggiormente alla comparsa di tumori del cavo orale e per questo motivo è bene diagnosticarla in tempo. Si precisa che non sempre nei fumatori la lingua bianca è sinonimo di tumore, ma può essere dovuta anche a cause non patologiche. 

Tra i fumatori, ad esempio, un'altra causa comune della lingua bianca è la secchezza delle fauci, provocata proprio dal fumo e che porta alla formazione di un cavo orale secco in cui le cellule tendono a sfaldarsi con facilità, depositandosi nella lingua. 

Lingua bianca: i rimedi della nonna

Spesso la lingua bianca può essere risolta con rimedi naturali che possiamo facilmente trovare a livello casalingo, ovviamente se non è dovuta a patologie. Dal momento in cui, però, questi rimedi non dovessero funzionare, allora sarà necessario chiedere un parere del medico. 

Un esempio di rimedio facile è l'uso di integratori di probiotici quando la causa della lingua bianca fosse dovuta ad un'alterata flora batterica, ad esempio in seguito a micosi come il mughetto. Questi supplementi aiuteranno a ripristinare l'equilibrio dei batteri del cavo orale portando alla risoluzione del sintomo. I probiotici, inoltre, riducono l'adesione a livello del cavo orale di microrganismi patogeni, prevenendo infezioni e infiammazioni a livello orale. 

Per ottenere un effetto esfoliante e rimuovere la patina che causa la lingua bianca, sopratutto quando la causa di essa non è patologica, si può creare un impasto usando bicarbonato di sodio, 1 cucchiaino, unito a  succo di limone fino a creare una pasta. Il composto ottenuto di userà per spazzolare lingua e bocca e rimuovere quindi ciò che forma la lingua bianca. 

Altri rimedi per la lingua bianca

Nel caso in cui la lingua bianca sia dovuta ad una patologia specifica, è bene andare a curare quest'ultima e di conseguenza si avrà la rimozione anche della lingua bianca. 

Se questa condizione è dovuta al mughetto è possibile usare degli antimicotici che vadano a risolvere la micosi. 

Se la lingua bianca è dovuta al Lichen planus orale, nei casi in cui i sintomi sono lievi non si ha necessità di procedere con ulteriori trattamenti. Se i sintomi sono invece intensi, si usano dei collutori antisettici e degli spray specifici a base di cortisone

Per la lingua bianca dovuta alla leucoplachia, in genere la situazione si ripristina semplicemente dopo che si smette di fumare oppure, nel caso in cui sia dovuta a lesioni del cavo orale in seguito a irritazioni da protesi dentarie, denti taglianti e così via, la lingua bianca scompare dal momento in cui si elimina la fonte di irritazione. In ogni caso, se si è affetti da leucoplachia è necessario fare dei controlli periodici dal medico, in modo da controllare eventuali degenerazioni della situazione. 

Nel caso in cui la lingua bianca sia dovuta ad un'igiene orale scorretta sarà quindi necessario porvi rimedio e maggiore attenzione, usando prodotti specifici con più accortezza. Nel caso in cui la causa sia l'alimentazione, in genere le condizioni della lingua saranno ripristinate con l'adozione di una dieta equilibrata, che preveda l'assunzione di tutti i nutrienti ma nelle quantità corrette. 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Riflessologia plantare: cosa cura, come agisce e dove è nata

La riflessologia plantare fa parte delle medicine alternative e nonostante sia molto utilizzata non è ancora chiara la sua reale efficacia.


Naturopatia: l'unione di tecniche dall'efficacia non dimostrata

La naturopatia è una medicina che usa tecniche di altre medicine alternative e che propone un ritorno alla connessione con la natura. La sua efficacia non è però dimostrata.


Integratori di fibre alimentari: quali tipologie ed effetti?

Gli integratori di fibre alimentari sono molto usati per diversi scopi e fanno da supporto alle fibre normalmente aggiunte alla dieta.


Disturbi del sonno: caratteristiche, rimedi e cause

I disturbi del sonno sono di varia natura e hanno molte cause diverse, possono essere trattati con farmaci e altri rimedi.

 


Macchie solari: tipologie e trattamenti

Le macchie solari sono incrementate dall'esposizione al sole ma hanno anche altre cause.


Psyllium

I semi di psyllium sono un integratore utilizzato per combattere stati blandi di stitichezza, fanno parte dei lassativi di massa.


Intolleranza agli additivi alimentari: cosa sappiamo davvero?

L'intolleranza agli additivi alimentari è una reazione da ipersensibilità al cibo non ancora molto studiata. Non esiste un test diagnostico e una cura specifica.


I test per le intolleranze alimentari

I test per le intolleranze alimentari: quelli riconosciuti dalla medicina e quelli non convenzionali.