Sottofesa

Il sottofesa è un taglio di carne bovina di prima categoria.

 

 

Insieme alla fesa, è uno dei tagli più grandi del vitellone, arrivando a pesare circa 8 kg negli animali di stazza medio-grande.

Anatomia del sottofesa

Il sottofesa è situato lateralmente e posteriormente rispetto alla coscia, ed è adiacente alla noce, collega il bacino alla tibia ed è l'analogo dei nostri muscoli posteriori della coscia, consentendo l'estensione del femore sul bacino.

Il sottofesa è composto da due muscoli: il bicipite femorale (Biceps femoris) e il parametrale-bicipite femorale (Gluteobiceps).

Caratteristiche del sottofesa

Il sottofesa è considerato un taglio di prima categoria, dunque uno dei più pregiati, insieme agli altri della coscia.

Il muscolo principale del sottofesa, il bicipite femorale, è considerato duro, anche se si colloca a metà classifica, subito sotto i tagli di durezza intermedia (vedi articolo sulla tenerezza della carne). Sebbene il sottofesa sia considerato in genere come un taglio di minor qualità rispetto alla fesa e soprattutto allo scamone, in realtà leggendo con attenzione l'articolo scopriamo che i muscoli che lo compongono hanno la stessa morbidezza di quelli della fesa, essendo vicinissimi nella classifica, e sono addirittura più morbidi e succosi rispetto al gluteo medio, principale taglio dello scamone.

Non a caso molti macellai preparano il roastbeef con questo taglio, che non viene richiesto molto e quindi ampiamente sottoutilizzato. In questo modo riescono a vendere il taglio al prezzo che gli competerebbe.

Sottofesa

Calorie del sottofesa

Il sottofesa è un taglio magro, come tutti quelli della coscia: dipendentemente dalle caratteristiche dell'animale, ha un contenuto di grasso variabile dal 4 al 7%, con una densità calorica intorno alle 100-120 kcal/hg.

Utilizzo del sottofesa

La fesa è un taglio di prima categoria, povero di tessuto connettivo, e dunque viene quasi sempre utilizzata per confezionare bistecche e roastbeef, e preparazioni a breve cottura in genere, o come macinato di qualità. Non è invece adatto alle cotture in umido, nè per il bollito.

La noce all'estero

 

 

Ecco come viene chiamato il sottofesa all'estero.

Francia: Extérieur de ronde

Paesi alglosassoni: Silverside

Germania: Unterschale

Spagna: Contra

La fesa in Italia

Ecco come viene chiamato la fesa nelle principali città italiane.

Bologna: Mozzicone - Culatta - Tagliolino - Traculo

Ancona: Finta

Aosta: Enfora

L'Aquila: Antitaglio

Bari: Dietro coscia

Cagliari: Sottofesa

Campobasso: Colaccia - Dietrocoscia

Catanzaro: Dietro a codata

Firenze: Lacertolo

Genova: Lacerto

Milano: Fetta di mezzo

Napoli: Dietro coscia

Palermo: Controlacerno

Perugia: Sottofesa

Potenza: Dietrocoscia

Roma: Controgirello

Torino: Infuori

Trento: Fricandò

Trieste: Tajo bianco - Tajo scuro

Venezia: Culatta - Sottofesa

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Saltare i pasti fa male?

Saltare i pasti fa male? Fa perdere i muscoli? Fa ingrassare? Sfatiamo i luoghi comuni e scopriamo perché saltare un pasto può aiutarci a dimagrire.


Alimenti light: non fanno male, ma sono inutili!

Gli alimenti light seguono Il Reg. Ce 1924/2006 e sono accompagnati da diversi claims in etichetta che ne indicano le caratteristiche particolari.


Dieta chetogenica: efficace, ma non per tutti

La dieta chetogenica è una dieta povera di carboidrati, è efficace ma solo se fatta in modo corretto, e non tutti possono seguirla.


Le diete "low carb"

Le diete low carb: scopri come queste diete possono essere utilizzate per dimagrire, ma non sono adatte come stile di vita.

 


Maltosio

Il maltosio è un dimero del glucosio, uno zucchero non presente in natura ma ottenibile tramite processi industriali.


Gelatina alimentare

La gelatina alimentare o colla di pesce è un materiale gelatinoso che viene usato dall'industria alimentare per aumentare la consistenza e la viscosità di alcuni alimenti.


Kirsch (liquore)

Il kirsch è un liquore (o meglio un'acquavite) ottenuta dalla distillazione delle ciliegie.


Fabbisogno proteico del sedentario e dello sportivo

Il fabbisogno di proteine e di amminoacidi essenziali varia a seconda del peso corporeo e dello stile di vita, sedentario o sportivo.