Polpa di spalla

La polpa di spalla è un taglio di carne bovina di seconda categoria.

 

 

È un taglio poco conosciuto e che difficilmente si trova dal macellaio, che in genere utilizza nel macinato o mette insieme alla carne che viene venduta sotto la denominazione "gommosa da brodo".

Anatomia della polpa di spalla

La polpa di spalla non fa esattamente parte della spalla, bensì del braccio (l'omero, l'osso adiacente alla spalla, situato tra la spalla e il gomito).

È composta da due muscoli: il bicipite brachiale (Biceps brachii) e il pettorale profondo (Pectus profundus).

Caratteristiche della polpa di spalla

La polpa di spalla è un taglio di seconda categoria, ma i muscoli che la compongono sono molto diversi tra loro e per questo motivo vengono sempre divisi dal macellaio, che li destina ad usi diversi.

Il muscolo bicipite brachiale, infatti, è piuttosto tenero, come abbiamo visto nell'articolo sulla tenerezza della carne, e molto ricco di connettivo soprattutto in corispondenza del tendine. Ha una forma particolare, tipica dei muscoli pennati, che lo fa assomigliare molto al campanello.

Il pettorale profondo, invece, è molto duro e non presenta caratteristiche particolarmente interessanti.

Polpa di spalla

Calorie della polpa di spalla

La polpa di spalla è un taglio semigrasso: dipendentemente dalle caratteristiche dell'animale, ha un contenuto di grasso variabile dal 4 al 7%, con una densità calorica intorno alle 100-120 kcal/hg.

Utilizzo della polpa di spalla

La parte della polpa di spalla relativa al pettorale profondo viene utilizzato abitualmente come carne da brodo oppure per il macinato.

Il bicipite brachiale, anche chiamato passerotto di spalla o brione, è indicato come carne per il bollito, o anche per preparare lo stracotto o lo spezzatino.

La polpa di spalla all'estero

 

 

Ecco come viene chiamata la polpa di spalla all'estero.

Francia: Coeur macreuse

Paesi alglosassoni: Shoulder clod

Germania: Zwischen Waden

Spagna: Morcillo delantero

La polpa di spalla in Italia

Ecco come viene chiamata la polpa di spalla nelle principali città italiane.

Bologna: Polpa di spalla, passerotto, brione

Ancona: Muscolo

Aosta: Muscle

L'Aquila: Ossobuco

Bari: Gamboncello

Cagliari: Muscolo anteriore

Campobasso: Muscolo anteriore

Catanzaro: Manuzza

Firenze: Sappello

Genova: Muscolo storto

Milano: Geretto anteriore

Napoli: Gamboncello

Palermo: Manuzza

Perugia: Muscolo anteriore

Potenza: Muscolo

Roma: Muscolo anteriore

Torino: Muscolo anteriore

Trento: Muscolo anteriore

Trieste: Muscolo anteriore

Venezia: Muscolo di spalla

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Cosa mangiare durante lo sport

Troppi atleti mangiano a sproposito durante gli allenamenti. In realtà dovrebbe mangiare solo chi fa allenamenti molto lunghi.


Fromage blanc: l'interessante ma raro formaggio

Il fromage blanc è un formaggio tipico francese che non si trova molto spesso in Italia. Si presta a moltissime ricette, sia dolci che salate, e ha un buon profilo nutrizionale.


Tasso alcolemico: limiti, sanzioni, calcolo, tabelle

Il tasso alcolemico è la concentrazione di alcol nel sangue. Può essere calcolato attraverso specifiche tabelle e misurato con l'etilometro o nel sangue e nelle urine.


Quanti grammi di alcol?

Quanti grammi di alcol in vino, birra e cocktails? Come si calcolano velocemente i grammi di alcol nelle bevande alcoliche?

 


L'alcol fa ingrassare?

L'alcol fa ingrassare? Quante calorie hanno le bevande alcoliche? Secondo alcuni il vino fa addirittura dimagrire... È vero?


L'acqua elimina la cellulite?

L'acqua non aiuta ad eliminare la cellulite, l'unica cosa che possiamo fare è garantire all'organismo una idratazione ottimale.


Hamburger

L'hamburger, il tipico panino da fast food più famoso del mondo.


Cibi ultra-processati: fanno davvero male?

I cibi ultra-processati sono definiti dalla classificazione NOVA che ne sconsiglia il consumo, appoggiata da diversi paesi. Rimane da capire come sostituirli in modo efficace.