Tè detox: funzionano?

I tè detox, o detox tea, sono diventati popolari dalla fine del Ventesimo secolo sopratutto grazie all'enorme pubblicità fatta attorno a questo tipo di prodotti. Queste bevande non sono altro che  o tisane a cui vengono aggiunti aromi o erbe e talvolta altri ingredienti come caffeina, lassativi e altre sostanze, talvolta con effetti collaterali non dichiarati in etichetta e con livelli di sicurezza non certi. Infatti, questo tipo di preparazioni non sono controllate e quindi approvate nemmeno dall'FDA, (Food and Drug Administration), l'associazione americana che garantisce la sicurezza di farmaci e alimenti, considerata una fonte attendibile di informazioni in merito anche nel resto del mondo.

 

 

Di conseguenza, nonostante spesso vengano proposte come bevande naturali e prive di effetti collaterali, i detox tea non sempre sono innocui per l'organismo come si potrebbe pensare. Il loro uso continuativo deve essere concordato, quindi, con il medico. 

In realtà, l'uso del tè detox viene spesso proposto come scorciatoia per perdere peso velocemente, soprattutto in vista dell'estate o dopo le grandi abbuffate festive. Va ricordato, però, che i metodi più sicuri ed efficaci, e soprattutto duraturi, per raggiungere i risultati sperati sono la dieta sana e bilanciata accompagnata da attività fisica regolare.

 

 

Tè detox e azione dimagrante

Se è vero che alcuni studi hanno rilevato che il tè, in particolare quello verde, avrebbe un'azione di potenziamento della spesa energetica, soprattutto quella a carico del grasso corporeo in eccesso, è anche vero che questi risultati sono ancora preliminari. Sono, quindi, necessarie ulteriori ricerche che li confermino. Inoltre, queste ricerche sono state effettuate sul tè verde e non sulle bevande vendute come "tè detox", che contengono altre sostanze spesso molto variabili a seconda dell'azienda produttrice. Su queste ultime, invece, non vi sono studi scientifici che dimostrino l'efficacia sulla perdita di peso. 

Nella maggior parte dei casi i detox tea fanno parte di un programma che dura alcune settimane e che si propone di purificare e detossificare l'organismo, portando anche al dimagrimento. Per giungere a questo risultato vengono fornite delle indicazioni dietetiche correlate, che spesso prevedono un basso introito calorico. Queste diete, non essendo personalizzate sull'individuo ma uguali per tutti gli utenti, non garantiscono risultati salutari e possono essere potenzialmente pericolose, sopratutto per alcune categorie di soggetti e patologie.

Il dimagrimento che spesso si osserva in alcune persone che usano i tè detox, sono dovuti ad un'attività fisica molto intensa e ad un regime dietetico molto restrittivo che vengono spesso consigliati insieme a queste bevande. 

Effetti reali del detox tea: funziona?

I tè detox possono avere alcuni effetti sull'organismo che possono apparire come un dimagrimento ma che in realtà non generano una perdita di massa grassa. Queste bevande, infatti, hanno spesso un effetto diuretico: stimolando la diuresi favoriscono l'eliminazione dei liquidi in grandi quantità. Questo effetto è potenziato dagli alti livelli di caffeina spesso aggiunti a questi tè, incrementando quindi l'effetto diuretico. Inoltre, i detox tea possono avere anche effetti lassativi e velocizzanti del tratto intestinale. 

 

 

Come conseguenza, l'effetto reale dell'uso di queste bevande è un addome che appare più sgonfio e la perdita dei liquidi corporei. La massa grassa non viene invece intaccata, come invece dovrebbe essere il risultato di un vero dimagrimento sano.  

Inoltre, grazie al contenuto di caffeina, ma anche alla presenza stessa del tè, i tè detox hanno un effetto energizzante spesso molto gradito a chi li consuma. 

Effetti negativi del tè detox

Talvolta, quelli che vengono venduti come tè detox non sono altro che miscele non molto diverse dai normali tè da supermercato. 

Alcune volte, però, queste bevande prevedono l'aggiunta di ulteriori componenti. Fra questi abbiamo alcune erbe a cui vengono attribuite proprietà benefiche, come la senna, oppure lassativi e caffeina, per potenziale l'effetto diuretico. Sopratutto negli USA sono stati trovati alti livelli di sostanze chimiche non dichiarate in etichetta ed illegali, come l'Efedra. Quest'ultima è una sostanza estratta dalla pianta omonima che viene usata spesso in alcuni integratori dimagranti. Le controindicazioni all'uso di questa sostanza sono molte, specie se usata ad alte dosi. Per questo motivo, a causa di un possibile abuso che lo scopo d'uso della sostanza potrebbe indurre, alcuni paesi, Italia e USA compresi, ne hanno proibito l'uso negli integratori a scopo dimagrante

Nel 2014, in Giappone, è scoppiato il caso di un tè detox che conteneva un antidepressivo, il Prozac, la cui presenza potrebbe causare gravi effetti collaterali, specie se assunto con altre terapie in corso. 

Inoltre, l'effetto di eliminazione delle cosiddette "tossine", che dovrebbe essere lo scopo principale dell'uso dei tè detox, non viene raggiunto, in quanto ciò che si elimina è l'acqua. Nel nostro organismo vi sono dei sistemi appositi per il metabolismo e l'eliminazione delle sostanze tossiche derivanti dall'uso di farmaci e alimenti. Queste sostanze, escrete principalmente per via urinaria, non vengono eliminate maggiormente dall'uso del tè detox, che non stimola in alcun modo i sistemi enzimatici endogeni. 

I lassativi e alcune erbe, come la senna, spesso aggiunti ai tè detox, possono generare diarrea se usati in modo prolungato. Inoltre, l'uso di lassativi per lunghi periodi di tempo può portare a disturbi nella funzionalità intestinale e nella digestione. Questo può risultare in dolore addominale, crampi e gonfiore, insieme a nausea: sintomi tipici di un uso eccessivo e prolungato di tè detox che contiene caffeina e lassativi. 

Inoltre, un eccesso l'eliminazione dei liquidi, sopratutto se in grandi quantità, può portare a disidratazione e turbe elettrolitiche. Di conseguenza si possono avere dei crampi muscolari incrementati e disturbi a livello cardiaco nei casi più gravi. 

L'alto consumo di caffeina, specie se a dosi elevate come quelle che spesso sono contenute nei tè detox, può portare anche a disturbi della sfera emotiva, come irritazione e nervosismo, ma anche stati d'ansia e mal di testa. In alcuni casi si può avere un incremento del battito cardiaco e del respiro. Questi sintomi, accompagnati spesso da un disturbo del sonno, sono dovuti al fatto che i livelli di caffeina dei tè detox superano quelli normalmente consigliati, ossia 400 mg al giorno come limite massimo, l'equivalente di circa 5 tazzine di caffè espresso

In aggiunta, alcune erbe contenuto nei tè detox, nonostante sia composti di origine naturale, possono comunque contrastare con l'azione di alcuni farmaci. Inoltre, lo stesso effetto lassativo che talvolta si osserva può limitare l'assorbimento di alcuni farmaci, rendendo le terapie inefficaci. 

In conclusione

I tè detox sono spesso delle miscele non solo di tè ma anche di altre sostanze come caffeina e lassativi. Il loro effetto non è quello di detossificare l'organismo, azione che di per sé ha poco senso visto i sistemi endogeni che il corpo possiede a protezione dalle sostanze tossiche.

Oltre, quindi, a non esplicare alcuna azione detossificante, questi tè non hanno nemmeno un effetto sul dimagrimento. Infatti, la perdita di peso che spesso si osserva in seguito al loro uso è dovuta all'esercizio fisico e ad un regime dietetico restrittivo che spesso vengono consigliati insieme a queste bevande. 

Il loro effetto è, in realtà, diuretico ma se usati per periodi troppo prolungati potrebbero avere degli effetti collaterali anche gravi. 

L'uso prolungato dei tè detox andrebbe sempre concordato con il medico, soprattutto se si seguono altre terapie in concomitanza. 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Budelli per salumi: tipologie, proprietà, preparazione all'uso

I budelli per salumi sono di diverse tipologie, con pro e contro che vanno valutati a seconda del risultato desiderato.


Luganega trentina, veneta e lombarda

La luganega è un salume tipico del Nord Italia, in particolare delle regioni Trentino, Veneto e Lombardia, dove viene chiamata anche luganiga o luganica.


Cotechino

Il cotechino: il tipico salume che si consuma nel periodo natalizio con le lenticchie.


Salame

Salame: il tipico salume di carne macinata stagionato diversi mesi.

 


Uova di struzzo: valori nutrizionali, storia e curiosità

Le uova di struzzo sono le uova di uccello più grandi esistenti. Vengono usate sia a scopo decorativo che in cucina.


Uova di oca: proprietà e differenze con le altre uova

Le uova di oca sono più grandi di quelle di gallina e presentano delle differenze anche per quanto riguarda i valori nutrizionali.


Olio di crusca di riso: i reali benefici (pochi)

L'olio di crusca di riso ha diverse proprietà benefiche molte delle quali ancora da confermare.


Wet market: cosa sono e cosa provocano

I wet markets sono mercati in cui vengono venduti animali spesso ancora vivi e che vengono macellati al momento dell'acquisto.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.