Tonica e Gassosa

La gassosa e la tonica sono due soft drinks di colore trasparente a base di acqua addizionata di anidride carbonica, zucchero e aromi vari.

 

 

Hanno un peculiare sapore amarognolo e agrumato e vengono bevute da sole, con ghiaccio e limone come dissentante o come aperitivo, oppure utilizzate nei cocktail (si pensi al Gin Tonic).

Se ne trovano in commercio di svariate marche, sia industriali come la Schweppes, la 7UP o la Sprite (di proprietà della Coca-Cola Company), oppure naturali e artigianali come quelle della Lurisia, della Ecor o dell'Abbondio, di produzione italiana.

Vediamo le differenze tra queste due bevande, tonica e gassosa.

Acqua tonica

Tonica e gassosa

L'acqua tonica, spesso detta tonica o tonic in inglese, venne inventata nel Settecento come rimedio nella cura della malaria e delle febbri tropicali. Veniva di solito fatta bere ai soldati e ai marinai durante le spedizioni in India e in Africa, che spesso la mescolavano al gin, per attenuarne il sapore astringente e amarognolo, dato dal chinino, un'alcaloide naturale. Nacque così uno dei primi cocktail della storia, il Gin & Tonic.

Anche oggi la ricetta della tonica prevede l'uso di acqua frizzante, zucchero e chinino, anche se in dosi molto ridotte rispetto al passato e in forma di cloridrato, poiché non è più richiesto alla tonica uno scopo terapeutico. Spesso alcuni produttori sostituiscono il chinino con aromi vari, conferendo alla bevanda un delicato gusto agrumato.

Tra i produttori di tonica più famosi c'è la Schweppes, un brand inglese. In Italia una buona acqua tonica è quella commercializzata da Paoletti di Fermo.

 

 

Gassosa o gazosa

La gassosa, detta anche gasosa o gazosa, è un soft drink ottenuto da acqua frizzante, zucchero e acido citrico, per questo ha un gusto leggermente amarognolo, acidulo e agrumato.

Tra i produttori di gassosa più conosciuti al mondo abbiamo la storica 7UP e la Sprite di origine statunitense, che hanno un gusto molto "ruffiano", addolcito da vari aromi (ovviamente chimici). In Italia sono nati recentemente tantissimi produttori di gazosa come Lurisia, Paoletti, Abbondio o Ecor, che lavorano con metodi artigianali e spesso anche biologici.

La gassosa viene utilizzata in un celebre cocktail definito in Italia "panachè", "bicicletta" o "ciclista" composto da birra e gassosa, ma nato in Germania nel 1922 a Monaco di Baviera dove prende il nome di "Radler". In Spagna, invece, è conosciuto come "Clara".

La gassosa può essere aromatizzata anche al mandarino, alla ciliegia, al lampone o al caffè.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Dieta in base al somatotipo: perché non ha senso

La teoria del somatotipo suddivide i tipi corporei in tre categorie: ectomorfo, endomorfo, mesomorfo. La dieta formulata in base a queste categorie appare senza senso.


Proteine del latte

Le proteine del latte sono contenute nei derivati del latte e vengono anche isolate e proposte in forma più o meno pura sottoforma di integratori alimentari.


Dieta a zona: funziona?

La dieta a zona è una delle più diffuse. Analizziamo pregi e difetti del modello alimentare di Berry Sears.


Teriyaki - salsa giapponese

Teriyaki: la salsa agrodolce giapponese composta da soia e sakè ideale per il pollo e il salmone.

 


Mirin - vino di riso giapponese

Il mirin, il condimento giapponese ottenuto dalla fermentazione del riso glutinoso.


Calorie dei cibi cotti e crudi

Le calorie degli alimenti cotti e crudi: cambiano o rimangono sempre invariate?


La dieta flexitarian

La dieta flexitarian è una dieta vegetariana "flessibile", promuove cioè un consumo di carne sostenibile.


La ripartizione dei macronutrienti

La ripartizione dei macronutrienti: quali sono le percentuali corrette di grassi, proteine e carboidrati da assumere.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.