Cromo

Il cromo è molto diffuso in natura, in due forme: cromo trivalente e cromo esavalente. La forma trivalente è quella essenziale all'uomo, poiché influenza il metabolismo dei glucidi e dei lipidi.

 

 

Presente in tutti i tessuti (nelle cellule è legato agli acidi nucleici), il cromo è contenuto nell'organismo in quantià inferiore ai 6 mg. Il contenuto diminuisce durante la vita, si pensa che questa riduzione comporti la ridotta tolleranza al glucosio degli anziani.

Il cromo è contenuto soprattutto nel lievito di birra, nella carne e nei legumi, nel formaggio, nel fegato e nel pepe nero. Gli alimenti trasformati in genere ne contengono meno di quelli freschi. Nei cibi, il cromo si presenta in forma trivalente (Cr3+) organica o inorganica.

Il cromo viene assorbito scarsamente, nell'intestino tenue, nella misura del 10-25% se in forma organica, e solo per lo 0,3-3% se in forma inorganica. Il cromo diviene biologicamente attivo quando è inserito nella molecola GTF (fattore di tolleranza al glucosio), una molecola che potenzia l'effetto dell'insulina.

Il cromo è attivo anche sul metabolismo dei grassi, e ha un effetto positivo in quanto riducen il livello di colesterolo e trigliceridi nel sangue, e aumenta il colesterolo HDL.

Cromo

Carenza ed eccesso di cromo

Una carenza di cromo (soprattutto a carico dei bambini malnutriti, gestanti affetti da diabete e anziani), determina un'alterazione della conduzione dei nervi periferici, iperlipidemia e iperinsulinemia.

Il cromo esavalente (Cr6+) è molto pericoloso per l'organismo, come ossidante (si riduce facilmente a Cr3+ determinando una forte ossidazione), inoltre attraversa facilmente la barriera cutanea e le membrane plasmatiche.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Sicurezza della carne di pollo, manzo e vitello - Ormoni antibiotici beta agonisti

La sicurezza della carne: come difendersi da ormoni, antibiotici, e altre sostanze nocive presenti nella carne.


Prosciutto cotto senza nitriti

Il prosciutto cotto senza nitriti è di difficile produzione ma si sta oggi diffondendo grazie a nuove tecniche non sempre rese note dalle aziende produttrici.


La carne rossa è più grassa?

La carne rossa non è più grassa della carne bianca, ma il suo contenuto in grassi e acidi grassi saturi dipende dal taglio di carne preso in considerazione.


Dietidea: la dieta del riso Scotti del prof. Sorrentino

Dietidea è la nuova dieta del riso, ideata dal prof. Sorrentino in collaborazione con Scotti. Scopriamo i pro e i contro di questa dieta.

 


Dieta per la salute della prostata

La dieta per la salute della prostata può aiutare a prevenire e coadiuvare le terapie per le principali patologie connesse con la prostata.


Dieta per la salute del pancreas

La dieta corretta può essere importante nella prevenzione ma anche nella cura delle principali patologie connesse con il pancreas, in particolare nelle pancreatiti.


Integratori per la memoria: funzionano?

Gli integratori per la memoria sono molto famosi e utilizzati, ma pochi sono i risultati scientifici che giustificano questo uso.


Dieta per la salute degli occhi

La dieta per la salute degli occhi può aiutare nella prevenzione delle patologie connesse con l'invecchiamento, mentre non può curare quelle già in atto.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.