Cereali certificati italiani

In Italia alcuni prodotti cerealicoli o derivati dai cereali sono stati inclusi nell'elenco dei prodotti certificati del Mipaaf (Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali) e possono fregiarsi della denominazione DOP o IGP.

L'elenco a cui faccio riferimento è stato aggiornato al 24 maggio 2013.

Due sono le sezioni dedicate ai prodotti cerealicoli: una denominata Prodotti ortofrutticoli e cereali e un'altra Prodotti di panetteria e pasticceria.

Di seguito potete trovare tutti i prodotti iscritti a questi due elenchi.

Prodotti ortofrutticoli e cereali certificati

Cereali certificati
  • Farina di castagne della Lunigiana DOP dal 2011, Toscana
  • Farina di Neccio della Garfagnana, DOP dal 2004, Toscana
  • Farro della Garfagnana IGP, dal 1996, Toscana
  • Farro di Monteleone di Spoleto DOP, dal 2010, Umbria

Prodotti di panetteria e pasticceria certificati

 

 

Coppia ferrarese IGP

Il pane ferrarese, chiamato anche coppia ferrarese e localmente ciopa o ciupeta, è un tipo di pane dalla forma molto strana e particolare: si compone di quattro braccia ritorte unite al centro in un cuore altrettanto ritorto. Le origini della coppia ferrarese vengono fatte risalire concordemente al 1536, quando, durante un banchetto dei Duca d'Este...

 

Farro della Garfagnana IGP

Il farro della Garfagnana è un tipo di cereale della specie "Triticum Dicoccum Schrank", che viene spesso chiamato comunemente "grano vestito" per via del fatto che durante la mietitura le cariossidi non escono dalle glume, quindi ogni chicco rimane avvolto perfettamente nel suo guscio...

 

Pagnotta del Dittaino DOP

La pagnotta del Dittaino è un tipo di pane di media pezzatura, caratterizzato da crosta spessa e mollica di colore giallo, dalla consistenza molto elastica. La pagnotta del Dittaino viene dalla Sicilia ed è, attualmente (2013) l'ultimo prodotto di panetteria ad avere ottenuto la certificazione DOP (il 18 giugno 2009)...

 

Pane casareccio di Genzano IGP

Il pane di Genzano è un prodotto tipico della panificazione laziale (Genzano è un comune a 10 km da Roma), che vanta una lunga tradizione rurale e contadina nella zona dei Castelli Romani, ma che a partire dagli anni Quaranta è diventato famoso un po' in tutta Italia, anche se la denominazione IGP è arrivata solo nel 1997...

 

Pane di Altamura DOP

Il pane di Altamura è una tipologia di pane prodotto con semola di grano duro in provincia di Bari, nella zona delle Murge, un altopiano carsico situato al centro della regione Puglia. Il pane di Altamura è uno dei prodotti di panetteria più famoso in Italia e nel mondo, che dal 18 luglio 2003 ha ottenuto la denominazione DOP...

 

Pane di Matera IGP

Il pane di Matera è una tipologia di pane prodotto con semola di grano duro che deriva da un'antica tradizione dei panificatori lucani, in Basilicata. Molto simile al pane di Altamura, quello di Matera è, però, meno famoso e meno facile da reperire al di fuori della zona di produzione...

 

Pane toscano DOP

Il pane toscano è una tipologia di pane originario della Toscana ma diffuso e consumato un po' in tutto il centro Italia (Marche, Emilia Romagna, Umbria). La particolarità del pane toscano sta nell'assenza di sale nell'impasto, tanto che viene detto anche pane insipido o pane sciocco...

 

Piadina romagnola IGP

Nel novembre 2014 la piadina romagnola (detta anche piada romagnola) ha ottenuto la certificazione IGP (Indicazione Geografica Protetta), confermandosi come il 40simo prodotto di qualità della regione Emilia Romagna (e il 268simo in Italia). Il Consorzio della piadina romagnola IGP, composta da 16...

 

Riso Carnaroli

Il Carnaroli è un riso italiano molto pregiato, caratterizzato da un chicco lungo, consistenza soda, alto contenuto di amido e un'eccellente tenuta di cottura, tutte qualità che hanno fatto meritare al Carnaroli il soprannome di "Re dei risi". Il Carnaroli è uno dei risi più indicati nel momento in cui si vuole ...

 

Riso di Baraggia DOP

La denominazione riso di Baraggia Biellese e Vercellese DOP è stata ufficializzata nel 2007. All'interno della DOP ricadono 3 diverse tipologie merceologiche di riso: dal riso grezzo (o risone) si possono ottenere sia il riso raffinato, sia il riso integrale che il riso parboiled. Inoltre, il riso di Baraggia DOP ...

 

Riso del Delta del Po IGP

La denominazione "riso del Delta del Po IGP" è stata ottenuta nel 2009 e designa esclusivamente la tipologia di riso "Japonica", gruppo superfino, di 4 varietà: il Carnaroli, il Baldo, il Volano e l'Arborio. Le caratteristiche comuni di questi riso sono: un chicco grosso e lungo, compatto e cristallino, un elevato ...

 

Riso Vialone Nano IGP

Il Vialone Nano è una varietà di riso appartenente alla categoria semifino, ossia quella con chicchi tondi di media lunghezza, coltivato nel Veronese e certificato IGP dal 1996 (il primo riso in Europa). Il Vialone Nano viene prodotto in 24 comuni in provincia di Verona in un'area che coincide con l'alto bacino ...

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Qualità


Silter DOP

Il Silter: un formaggio lombardo con una stagionatura di minimo 100 giorni, DOP dal 2015.


Stilton DOP e White Stilton DOP

Un unico formaggio erborinato inglese per due DOP: Stilton e White Stilton.


Yogurt: guida a una scelta di qualità

Yogurt: guida a una scelta di qualità e possibilità di farselo in casa.


Scegliere la pasta di qualità

Scegliere la pasta di qualità: bisogna basarsi sul tipo di trafila (in bronzo) e sul metodo di essiccazione (lenta). Scopriamo quali sono le migliori marche.

 


Come scegliere il burro

Come scegliere il burro: i criteri di scelta per un burro di qualità, da panna di centrifuga.


Richiami Alimentari: cosa sono e come funzionano?

Come funziona un richiamo alimentare, e quando un prodotto alimentare viene ritirato perché pericoloso? Ci sono rischi per la nostra salute?


Le uova: guida a una scelta di qualità

Le uova di gallina: guida a una scelta di qualità.


Come scegliere l'olio extravergine di oliva

Come scegliere l'olio extravergine di oliva: i criteri di scelta per un olio di qualità.