Prodotti ortofrutticoli certificati

In questa sezione si può visionare l'elenco completo dei prodotti ortofrutticoli certificati italiani, in base ai dati del Mipaaf (Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali) aggiornati al 24 maggio 2013.

 

 

I prodotti sono elencati in ordine alfabetico.

  • Aglio Bianco Polesano DOP (Veneto, dal 2009)
  • Aglio di Voghiera DOP (Emilia Romagna, dal 2010)
  • Amarene Brusche di Modena IGP (Emilia Romagna, dal 2009)
  • Arancia del Gargano IGP (Puglia, dal 2007)
  • Arancia di Ribera DOP (Sicilia, dal 2011)
  • Arancia rossa di Sicilia IGP (Sicilia, dal 1996)
  • Asparago Bianco di Bassano DOP (Veneto, dal 2007)
  • Asparago Bianco di Cimadolmo IGP (Veneto, dal 2002)
  • Asparago Verde di Altedo IGP (Emilia Romagna, dal 2003)
  • Asparago di Badoere DOP (Veneto, dal 2010)
  • Basilico Genovese DOP (Liguria, dal 2010)
  • Brovada DOP (Friuli Venezia Giulia, dal 2011)
  • Cappero di Pantelleria IGP (Sicilia, dal 1996)
  • Carciofo Brindisino IGP (Puglia, dal 2011)
  • Carciofo di Paestum IGP (Campania, dal 2004)
  • Carciofo Romanesco del Lazio IGP (Lazio, dal 2002)
  • Carciofo Spinoso di Sardegna DOP (Sardegna, dal 2011)
  • Carota dell'Altopiano del Fucino IGP (Abruzzo, dal 2007)
  • Carota Novella di Ispica IGP (Sicilia, dal 2010)
  • Castagna Cuneo IGP (Piemonte, dal 2007)
  • Castagna del Monte Amiata IGP (Toscana, dal 2000)
  • Castagna di Montella IGP (Campania, dal 1996)
  • Castagna di Vallerano DOP (lazio, dal 2009)
  • Ciliegia dell'Etna DOP (sicilia, dal 2011)
  • Ciliegia di Marostica IGP (Veneto, dal 2002)
  • Ciliegia di Vignola IGP (Emilia Romagna, dal 2012)
  • Cipolla Rossa di Tropea IGP (Calabria, dal 2008)
  • Cipollotto Nocerino DOP (Campania, dal 2008)
  • Clementine del Golfo di Taranto IGP (Puglia, dal 2003)
  • Clementine di Calabria IGP (Calabria, dal 1997)
Prodotti ortofrutticoli certificati
  • Fagioli Bianchi di Rotonda DOP (Basilicata, dal 2011)
  • Fagiolo Cannellino di Atina DOP (Lazio, dal 2010)
  • Fagiolo Cuneo IGP (piemonte, dal 2011)
  • Fagiolo di Lamon della Vallata Bellunese IGP (Veneto, dal 1996)
  • Fagiolo di Sarconi IGP (Basilicata, dal 1996)
  • Fagiolo di Sorana IGP (Toscana, dal 2002)
  • Fichi di Cosenza DOP (Calabria, dal 2011)
  • Fico Bianco del Cilento (Campania, dal 2006)
  • Ficodindia dell'Etna DOP (Sicilia, dal 2003)
  • Ficodindia di San Cono DOP (Sicilia, dal 2013)
  • Fungo di Borgotaro IGP (Emilia Romagna, dal 1996)
  • Insalata di Lusia IGP (Veneto, dal 2009)
  • Kiwi Latina IGP (Lazio, dal 2004)
  • La Bella della Daunia DOP (Puglia, dal 2000)
  • Lenticchia di Castelluccio di Norcia IGP (Umbria e Marche, dal 1997)
  • Limone Costa d'Amalfi IGP (Campania, dal 2001)
  • Limone di Rocca Imperiale IGP (Calabria, dal 2012)
  • Limone di Siracusa IGP (Sicilia, dal 2011)
  • Limone di Sorrento IGP (Campania, dal 2000)
  • Limone Femminello del Gargano IGP (Puglia, dal 2007)
  • Limone Interdonato Messina IGP (Sicilia, dal 2009)
  • Marrone del Mugello IGP (Toscana, dal 1996)
  • Marrone della Valle di Sussa IGP (Piemonte, dal 2010)
  • Marrone di Caprese Michelangelo DOP (Toscana, dal 2009)
  • Marrone di Castel Del Rio IGP (Emilia Romagna, dal 1996)
  • Marrone di Combai IGP (Veneto, dal 2009)
  • Marrone di Roccadaspide IGP (Campania, dal 2008)
  • Marrone di San Zeno DOP (veneto, dal 2003)
  • Marroni del Monfenera IGP (Veneto, dal 2009)
  • Mela Alto Adige IGP (provincia Autonoma di Bolzano, dal 2005)
  • Mela di Valtellina IGP (Lombardia, dal 2010)
  • Mela Rossa Cuneo IGP (Piemonte, dal 2013)
  • Mela Val di Non DOP (Provincia Autonoma di Trento, dal 2003)
  • Mellannurca Campana IGP (Campania, dal 2006)
  • Melanzana Rossa di Rotonda DOP (Basilicata, dal 2010)
  • Nocciola Piemonte IGP (Piemonte, dal 1996)
  • Nocciola di Giffoni IGP (Campania, dal 1997)
  • Nocciola Romana DOP (Lazio, dal 2009)
  • Nocellara del Belice DOP (Sicilia, dal 1998)
  • Oliva Ascolana del Piceno DOP (Marche e Abruzzo, dal 2005)
  • Patata della Sila IGP (Calabria, dal 2010)
  • Patata di Bologna DOP (Emilia Romagna, dal 2010)
  • Peperone di Pontecorvo DOP (Lazio, dal 2010)
  • Peperone di Senise IGP (Basilicata, dal 1996)
  • Pera dell'Emilia Romagna IGP (Emilia Romagna, dal 1998)
  • Pera mantovana IGP (Lombradia, dal 1998)
  • Pesca di Leonforte IGP (Sicilia, dal 2010)
  • Pesca di Verona IGP (Veneto, dal 2010)
  • Pesca e Nettarina  di Romagna IGP (Emilia Romagna, dal 1998)
  • Pistacchio Verde di Bronte DOP (Sicilia, dal 2010)
  • Pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP (Campania, dal 2009)
  • Pomodoro di Pachino IGP (Sicilia, dal 2003)
  • Pomodoro San Marzano dell'Agro Sarnese-Nocerino DOP (Campania, dal 1996)
  • Radicchio di Chioggia IGP (Veneto, dal 2008)
  • Radicchio di Verona IGP (Veneto, dal 2009)
  • Radicchio Rosso di Treviso IGP (Veneto, dal 1996)
  • Radicchio Variegato di Castelfranco IGP (Veneto, dal 1996)
  • Scalogno di Romagna IGP (Emilia Romagna, dal 1997)
  • Sedano Bianco di Sperlonga IGP (Lazio, dal 2010)
  • Susina di Dro DOP (Provincia Autonoma di Trento, dal 2012)
  • Uva da tavola di Canicattì IGP (Sicilia, dal 1997)
  • Uva da tavola di Mazzarrone IGP (Sicilia, dal 2003)
  • Uva di Puglia IGP (Puglia, dal 2012)  

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Qualità

Il latte: guida a una scelta di qualità

Il latte (intero, parzialmente scremato o a lunga conservazione): guida ad una scelta di qualità.

Etichette dei salumi: nel 2021 indicazione dell’origine obbligatoria

La normativa sull’etichettatura dei salumi ha subito una modifica temporanea, prevista dalla normativa italiana fino al 31 dicembre 2021 come periodo di prova.

Etichetta dei surgelati: novità e obblighi

L’etichetta dei surgelati deve avere le stesse indicazioni valide per gli altri alimenti, con alcune informazioni specifiche valide per il pesce surgelato.

Etichetta dei cibi per l’infanzia: obblighi e contenuto

L’etichetta per gli alimenti destinati all’infanzia è diversa a seconda che si tratti di prodotti per lattanti o per la prima infanzia.

 

Etichette delle uova: come leggerle e cosa devono contenere

L’etichetta delle uova si compone sia della stampigliatura impressa sull’uovo stesso, sia dell’etichetta dell’imballaggio.

Etichette dell’acqua minerale: normativa, classificazione e informazioni

L’etichetta dell’acqua minerale ha informazioni utili e obbligatorie per consentire una scelta consapevole dei propri consumi.

Etichette del pesce: come leggerle

L’etichetta del pesce deve contenere delle precise informazioni stabilite a livello comunitario e che facilitano la scelta durante l’acquisto.

Etichetta della carne: obblighi e nuova normativa

L’etichetta della carne ha di recente avuto un aggiornamento della sua normativa europea, che rende ancora più semplice la scelta del prodotto da acquistare.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.