Se il lardo del vicino è sempre peggio del nostro...

Indice delle risposte pubblicate

Non mi sembra giusto che avete scritto un articolo sul lardo d'Arnad e non quello di Colonnata. Poi il sito mi sembra scritto da un razzista: i prodotti che vanno dal centro al sud sono tutti a 1 stella. Mangiare bene significa mangiare le cose di casa nostra: tutta la casa e non solo una parte. So che il mio intervento susciterà polemiche ma sento di doverlo scrivere. E poi il lardo d'arnad non si avvicina nemmeno lontanamente al gusto e alla prelibatezza di quello aromatizzato Toscano: non ha sapore nè crudo nè sulle bruschette. I nitriti sono una cavolata che inventate voi per vendere i vostri prodotti. E poi giudizio qualità dovrebbe essere un giudizio sul gusto anche e sulla genuinità dei prodotti. Ricordo qualche anno fa che non si poteva più mangiare la pizza cotta al forno a legna perchè secondo voi era cangerogena. Ebbene se voi andaste a mangiare preferireste la pizza al forno elettrico? La fiorentina non si poteva più mangiare perchè in Italia dovevamo far fuori tutte le carni bianche che avevamo importato: avete smesso di mangiarla? Allora per favore impostate meglio il discorso che le stelle si riferiscono ai nitrati e non scrivetele sotto il giudizio qualità ma sotto: QUANTITA' DI NITRITI Senza niente togliere a prodotti tanto amati dagli italiani. Grazie per l'ascolto. Saluti

 

 

Scusa la franchezza, ma il tuo intervento ha suscitato solo una grassa risata e un po' di sconforto. Sconforto perché dimostra quanto l'ignoranza mista alla presunzione dilaghi nel mondo dell'alimentazione. Un mix devastante, perché l'ignoranza da sola non è un problema, anzi. Io più divento esperto di cibo, più mi rendo conto di essere ignorante e di avere davanti tutta una vita per ridurre la mia ignoranza, diventando sempre più esperto. Gente come te non si mette in discussione e non diventerà mai esperta: il tuo livello di ignoranza rimarrà sempre quello... Purtroppo enorme.

 

 

Il problema è la presunzione: pensare di sapere cose che non si sanno.

Mangiare bene: è un concetto molto relativo che dipende dai gusti personali e dalla propria esperienza sensoriale. Personalmente capisco che un Brunello di Montalcino sia un vino molto importante e di elevatissima qualità... Ma preferisco bermi una bottiglia di Lambrusco da 3 euro. Non escludo che tra 5, 10 o 20 anni le mie idee in fatto di vino non saranno completamente diverse.

Presunzione: dici che "il lardo d'Arnad non si avvicina nemmeno lontanamente al gusto e alla prelibatezza di quello aromatizzato Toscano". Quando confronti due prodotti ricordati sempre di dire "io preferisco..." e "... perché". Altrimenti stai parlando di niente. Personalmente non amo il lardo di Colonnata perché, su 10-20 che ho assaggiato nella mia vita, la maggior parte erano troppo salati e con un aroma eccessivo di cannella. Vedi come si fa? A me non piace... Perché... E non solo. E' importante anche "su 10-20 che ho assaggiato." Dire lardo di Colonnata o di Arnad non significa nulla, ne esisteranno di meravigliosi e di mediocri, di troppo aromatizzati e di poco aromatizzati, ecc.

 

 

Nitriti: non commento neanche... Non ce n'è bisogno. Ma ho un ottimo modo per farti cambiare idea sui nitriti: nel lardo di Colonnata non ci sono. Il disciplinare della IGP è ottimo ed esclude non solo i nitriti, ma anche i nitrati facendo del lardo di Colonnata un prodotto a 5 stelle (dal disciplinare "Sono esclusi le sostanze liofilizzate, gli aromi naturali, naturidentici ed artificiali, conservanti, additivi e starters. "). Non ho ancora scritto l'articolo solo perché l'IGP è relativamente recente.

Giudizio sul gusto: è importante, ma deve essere il più possibile oggettivo e soprattutto ci devono essere dei riferimenti su cui basarsi per dare un giudizio. Il Parmigiano Reggiano non deve essere amaro nè piccante (nel Parmigiano, l'amaro e il piccante sono un difetto). Se uno ama i formaggi amari e piccanti, un Parmigiano pessimo lo riterrà migliore di uno ottimo. Quindi, le valutazioni di gusto vanno fatte sempre mettendosi prima d'accordo, altrimenti sono poco più di discorsi da bar... Che vanno benissimo e sono molto divertenti, ma bisogna almeno rendersi conto che di discorsi da bar stiamo parlando.

Pizza: hai mai provato a fare un assaggio alla cieca tra una pizza al forno elettrico e una al forno a legna? No? Alora abbi l'umiltà e l'intelligenza di capire che tu in realtà non sai nemmeno se saresti in grado di riconoscere la differenza. Personalmente mangerò quattro pizze all'anno, e non mi baso di certo sul forno a legna per riconoscerne la qualità, semmai sulla qualità della mozzarella, del pomodoro, sulla cottura e sulla consistenza dell'impasto... Invece a te, probabilmente, basta che sia cotta a legna ed è automaticamente buona. Così come a molti presunti gourmet basta che l'olio sia prodotto dal contadino pugliese per essere automaticamente il migliore del mondo. Quando magari è palesemente difettato...

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Posta dei visitatori


La dieta Lemme: geniale o banale?

Dieta Lemme: la dieta del farmacista di Desio basata su spaghetti insipidi a colazione.


Eritritolo: un nuovo dolcificante

Ho trovato un prodotto che mi ha incuriosita, il Lakanto, un dolcificante usato e proveniente dal Giappone...


Uova a colazione

Uova a colazione: per tutta la vita ho trovato disgustosa la colazione all'italiana fatta di marmellate, cornetti, latte ecc...


Alimentazione e sport serale

Che tipo di cena potrebbe fare per poter avere una "veloce" digestione dopo lo sport serale?

 


Facciamo confusione...

Come se già non ce ne fosse abbastanza. E poi ci si lamenta se crescono i problemi dovuti al rapporto tra la persona e il proprio peso.


Qualità del gelato

Ultimamente faccio caso alla tabella degli ingredienti ormai presente in molte gelaterie artigianali...


Alimentazione per crescita muscolare

La giusta alimentazione per la crescita muscolare senza incappare in pregiudizi alimentari.


Il miele fa bene... Ma non per la tosse!

Salve ho letto il vostro articolo e sono andata anche nel sito dell'istituto nazionale apicoltura, che avevate sottolineato...