Alimentazione e sport serale

Indice delle risposte pubblicate

Ciao Andrea, una persona fa sport 4 sere a settimana (capoeira, che mi dice essere abbastanza impegnativa) fino alle 21. Ora che arriva a casa e tutto si fanno le 22. A meno di andare a dormire oltre le 2 di notte, che tipo di cena potrebbe fare per poter avere una "veloce" digestione? E' una questione di individuare cibi a transito veloce? Potrebbe essere un'idea spezzare la cena in 2 più leggere (una prima, una dopo)? Come sempre grazie.

 

 

Il problema di come conciliare alimentazione corretta e sport serale è molto comune, poiché spesso il tempo da dedicare allo sport, soprattutto se si pratica in gruppo, si concentra nella fascia oraria dalle 20 alle 23.

In linea di massima si può optare per una divisione dei pasti in due momenti, prima e dopo l'allenamento. Il pasto successivo dovrebbe essere composto da carboidrati e proteine, ma pochi grassi, per esempio yogurt, pane e marmellata oppure un dolce al cucchiaio povero di grassi, come i dolci che propongo che sono ideali per gli sportivi, o qualche biscotto secco con un bicchiere di latte, comunque cose che non danno fastidio anche se mangiate prima di andare a dormire, ma che forniscano quelle 200-400 kcal necessarie a ripristinare, almeno in parte, le scorte di glicogeno e a fornire le proteine che occorrono per evitare il catabolismo muscolare.

 

 

Il pasto precedente è quello più critico, poiché deve essere ben digerito prima dell'attività sportiva. Un pasto completo, anche se leggero, dovrebbe essere mangiato almeno 3 ore prima dell'attività fisica, 2 ore prima si può ancora mangiare qualcosa di sostanzioso ma più digeribile (niente carne o pesce o formaggi grassi), come yogurt intero (o greco) e frutta, barrette bilanciate, un piatto di pasta o riso con verdure (non abbondante). In ogni caso, l'esperienza è quella che conta: se durante l'attività fisica avvertiamo pesantezza perché non abbiamo digerito bene il pasto precedente, significa che era sbagliato e dobbiamo correggerlo. Molto dipende anche dall'impegno sportivo: se devo fare un allenamento impegnativo, dove vado vicino ai miei limiti fisiologici, come nel nuoto o nella corsa a livelli medio-alti, allora è bene aver completamente digerito il pasto precedente la seduta di allenamento, per non rischiare di avere problemi di digestione che influenzano la prestazione o, peggio, provochino malori. Nel caso della capoeira, mi sembra di capire che non si raggiungano mai livelli di intensità molto elevati, dunque è senz'altro meno rischioso andare in crisi per un pasto precedente non ottimizzato.

Il concetto di "intensità" nello sport e in genere in qualunque attività fisica, è molto soggettivo: mi viene in mente quando mi reco in qualche città che non conosco e chiedo informazioni su come raggiungere a piedi un determinato luogo. In genere, se la distanza supera i 300 m, la gente mi inizia a mettere in guardia sulla lontananza ("è fuori zona, deve prendere i mezzi", "è molto lontano", "a piedi glielo sconsiglio"). Ormai non ci faccio più caso e vado sicuro verso la meta, conscio del fatto che molti considerano una distanza di 1 km (10 minuti a piedi) quasi una maratona... 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Posta dei visitatori


La dieta Lemme: geniale o banale?

Dieta Lemme: la dieta del farmacista di Desio basata su spaghetti insipidi a colazione.


Eritritolo: un nuovo dolcificante

Ho trovato un prodotto che mi ha incuriosita, il Lakanto, un dolcificante usato e proveniente dal Giappone...


Uova a colazione

Uova a colazione: per tutta la vita ho trovato disgustosa la colazione all'italiana fatta di marmellate, cornetti, latte ecc...


Alimentazione e sport serale

Che tipo di cena potrebbe fare per poter avere una "veloce" digestione dopo lo sport serale?

 


Facciamo confusione...

Come se già non ce ne fosse abbastanza. E poi ci si lamenta se crescono i problemi dovuti al rapporto tra la persona e il proprio peso.


Qualità del gelato

Ultimamente faccio caso alla tabella degli ingredienti ormai presente in molte gelaterie artigianali...


Alimentazione per crescita muscolare

La giusta alimentazione per la crescita muscolare senza incappare in pregiudizi alimentari.


Il miele fa bene... Ma non per la tosse!

Salve ho letto il vostro articolo e sono andata anche nel sito dell'istituto nazionale apicoltura, che avevate sottolineato...

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.