Aminoacidi ramificati: fanno male?

Indice delle risposte pubblicate

Buongiorno, vi avevo gia scritto in passato per chiedere consigli sull'alimentazione. Vorrei sapere se gli amminoacidi e proteine in pillole, prese per aumentare la massa muscolare dopo aver fatto palestra, fanno male al fisico (fegato,reni, ecc). Penso che un affaticamento per lo smaltimento ci sia, ma fanno male in un soggetto sano? Se volessi farmi delle analisi del sangue prima di iniziare ad assumerli e dopo qualche mese di assunzione, per vedere se qualche valore si sia alterato, che analisi dovrei fare?

 

 

Gli aminoacidi sono i mattoni biologici che servono per costruire le proteine, le quali poi vengono utilizzate dall'organisimo principalmente per

  • funzioni plastiche (costruzione di tessuti);
  • funzioni energetiche (trasformate in carboidrati e grassi).

La funzione energetica non è propria delle proteine, perché quando vengono utilizzate per questo scopo generano delle scorie azotate che, se in eccesso e alla lunga, possono causare un sovraccarico ai reni. Gli aminoacidi vengono assunti con l'alimentazione tramite la digestione delle proteine, che vengono "smontate" ad aminoacidi e assimilate come tali, per poi essere "rimontate" dal fegato ed inviate ai tessuti.

Questa premessa è necessaria per rispondere alle domande:

  1. Perché assumere aminoacidi?
  2. Quando e se questi aminoacidi fanno male?

Gli aminoacidi in pillole di solito sono quelli ramificati (leucina, isoleucina e valina), che sono quelli maggiormente presenti nei muscoli, nonché tra quelli maggiormente coinvolti nei meccanismi energetici. Chi fa attività fisica ha quindi un maggior turnover di questi aminoacidi e quindi può trarre beneficio dall'assumerli in forma pura prima, durante e dopo l'esercizio fisico, soprattutto se l'esercizio è finalizzato alla costruzione di massa muscolare. Il vantaggio dell'assunzione in forma pura è evidente: essendo già digeriti (non legati sottoforma di proteine) possono essere assunti prima, durante e subito dopo l'esercizio, cosa che non sarebbe possibile con i comuni alimenti proteici. Maggiori informazioni le trovate nell'articolo riguardante gli integratori di aminoacidi ramificati.

 

 

Veniamo alla domanda 2: i problemi sono evidentemente legati a un eccesso di amminoacidi che può causare problemi ai reni. Per evitarlo, è sufficiente sommare la quota di proteine relativa agli aminoacidi ramificati al resto delle proteine giornaliere assunte con gli alimenti e verificare il non superamento dei 2 g di proteine per kg di peso corporeo.

Di solito si assumono 1 g di aminoacidi per 10 kg di peso corporeo, quindi 7-10 g al giorno, pari a 1/10-1/15 delle proteine che un soggetto che vuole aumentare la massa muscolare dovrebbe assumere. Da questi dati, si evince che i problemi di un eccesso di proteine sono legati all'alimentazione scorretta, iperproteica, piuttosto che agli aminoacidi ramificati. A chi pensa che 10 g di integratore possano causare problemi, possiamo ricordare che essi equivalgono a 50 g di petto di pollo!

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Posta dei visitatori


La dieta Lemme: geniale o banale?

Dieta Lemme: la dieta del farmacista di Desio basata su spaghetti insipidi a colazione.


Eritritolo: un nuovo dolcificante

Ho trovato un prodotto che mi ha incuriosita, il Lakanto, un dolcificante usato e proveniente dal Giappone...


Uova a colazione

Uova a colazione: per tutta la vita ho trovato disgustosa la colazione all'italiana fatta di marmellate, cornetti, latte ecc...


Alimentazione e sport serale

Che tipo di cena potrebbe fare per poter avere una "veloce" digestione dopo lo sport serale?

 


Facciamo confusione...

Come se già non ce ne fosse abbastanza. E poi ci si lamenta se crescono i problemi dovuti al rapporto tra la persona e il proprio peso.


Qualità del gelato

Ultimamente faccio caso alla tabella degli ingredienti ormai presente in molte gelaterie artigianali...


Alimentazione per crescita muscolare

La giusta alimentazione per la crescita muscolare senza incappare in pregiudizi alimentari.


Il miele fa bene... Ma non per la tosse!

Salve ho letto il vostro articolo e sono andata anche nel sito dell'istituto nazionale apicoltura, che avevate sottolineato...