Olio extravergine di oliva... È indispensabile?

Indice delle risposte pubblicate

Ciao Andrea, secondo te ci sono delle controindicazioni a livello di salute, assumendo la quota giornaliera dei grassi quasi esclusivamente dalla frutta secca, escludendo dalla dieta l'olio extravergine d'oliva? Ciao. Mauro

 

 

Caro Mauro,

così come non esiste nessun alimento "cattivo" al 100%, non esiste nemmeno un alimento "buono" al 100%, ovvero un cibo necessario per garantire il soddisfacimento dei vincoli di una corretta alimentazione. Potrei risponderti molto semplicemente facendo notare che nel mondo esistono miliardi di persone che vivono nei paesi industrializzati come il nostro e hanno la nostra stessa aspettativa di vita, che non usano mai o quasi mai l'olio di oliva extravergine.

Nutrizionalmente parlando, l'olio di oliva extravergine non apporta elementi essenziali per l'organismo in quantità tali da renderlo indispensabile. I punti di forza dell'olio EVO (Extra Vergine di Oliva) sono:

  1. alta stabilità all'ossidazione, confrontato con gli altri oli vegetali
  2. facilità di estrazione a freddo

Questi vantaggi lo rendono ideale per la cottura e consentono il facile reperimento di un prodotto spremuto meccanicamente e non raffinato, a un prezzo relativamente ridotto.

Olio EVO indispensabile

Come ho dimostrato chiaramente nell'articolo della Cucina Sì Online sull'olio, un soggetto in peso forma difficilmente può consumare più di 20 g di olio EVO al giorno, che possono tranquillamente essere sostituiti con altre fonti di grassi mono e polinsaturi, come per esempio arachidi, noci, mandorle, ecc. Chi fa uso intensivo di frutta secca dovrebbe solo avere l'accortezza di scegliere fonti di approvigionamento sicure e non comprare prodotti sfusi di dubbia provenienza, per limitare al massimo il rischio di assumere prodotti con livelli di aflatossine troppo alti.

 

 

D'altro canto posso capire un tale tipo di alimentazione solo nel caso in cui un soggetto non cucina mai e non consuma mai verdura cruda condita: infatti qualunque piatto preparato necessita una fonte di grassi, che spesso è rappresentata dall'olio, e quello extravergine di oliva è senz'altro il migliore sia dal punto di vista nutrizionale che organolettico.

Aggiungo che non capisco il senso di una dieta dove i grassi provengono quasi esclusivamente dalla frutta secca: questo significa limitare drasticamente i grassi in tutte le altre categorie di alimenti, il che determina un irrigidimento della dieta che comporta una castrazione alimentare inutile, oltre che una possibile carenza di nutrienti che derivano da altre fonti grasse. Mi vengono per esempio in mente i formaggi (che apportano calcio) e ei pesci grassi (omega 3: DHA e EPA).

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Posta dei visitatori


La dieta Lemme: geniale o banale?

Dieta Lemme: la dieta del farmacista di Desio basata su spaghetti insipidi a colazione.


Eritritolo: un nuovo dolcificante

Ho trovato un prodotto che mi ha incuriosita, il Lakanto, un dolcificante usato e proveniente dal Giappone...


Uova a colazione

Uova a colazione: per tutta la vita ho trovato disgustosa la colazione all'italiana fatta di marmellate, cornetti, latte ecc...


Alimentazione e sport serale

Che tipo di cena potrebbe fare per poter avere una "veloce" digestione dopo lo sport serale?

 


Facciamo confusione...

Come se già non ce ne fosse abbastanza. E poi ci si lamenta se crescono i problemi dovuti al rapporto tra la persona e il proprio peso.


Qualità del gelato

Ultimamente faccio caso alla tabella degli ingredienti ormai presente in molte gelaterie artigianali...


Alimentazione per crescita muscolare

La giusta alimentazione per la crescita muscolare senza incappare in pregiudizi alimentari.


Il miele fa bene... Ma non per la tosse!

Salve ho letto il vostro articolo e sono andata anche nel sito dell'istituto nazionale apicoltura, che avevate sottolineato...