Lemon curd

Guarda il video >>

La lemon curd o lemon cheese è una crema a base di limoni (sia la scorza che il succo), zucchero, uova e burro, in alcune ricette si aggiungono anche fecola di patate o la maizena (come nella ricetta che proponiamo in questo articolo) e/o latte.

 

 

La lemon curd viene utilizzata prevalentemente nella cucina anglosassone come farcitura di crostate o torte, come ad esempio nella cheesecake, o di biscotti come gli scones, i tipici biscotti inglesi da accompagnare al , o come ripieno di muffin e cupcake. Ma la lemon curd può anche semplicemente essere utilizzata come marmellata, spalmata su fette di pane, oppure per aromatizzare lo yogurt.

Uno dei dolci più diffusi nel mondo anglosassone, in particolare negli USA, è la Lemon-Meringue-Pie, ossia una torta con uno strato di lemon curd e sopra un ulteriore strato di meringa italiana.

Il sapore della lemon curd è parecchio acidulo, per questo non viene praticamente mai mangiato da sola, ma sempre accompagnata a qualche altro ingrediente a tendenza dolce. Non a caso il suo nome, curd=cagliata e cheese=formaggio, rimanda più al mondo dei latticini piuttosto che a quello della pasticceria.

 

 

Oltre al gusto limone, con lo stesso procedimento la lemon curd può essere preparata anche con altri tipi di frutta, sia agrumi (lime, mandarino o arancia) che altri frutti esotici (mango o maracuja) che, ancora, frutti di bosco (mirtilli o more).

Nel mondo anglosassone viene commercializzata in vasetti di vetro come fosse una marmellata e anche i prezzi si equiparano. In Italia in alcuni negozi di delicatessen mi è capitato di trovare la lemon curd dell'azienda Wilkin and Sons Tiptree a circa 4-5€, ma ce ne saranno sicuramente altre.

Lemon curd

Ricetta della lemon curd

  • 160 g di succo di limone (il succo di 3 limoni medi)
  • la scorza di due limoni
  • 3 uova intere
  • 2 tuorli
  • 220 g di zucchero
  • 100 g di burro
  • 30 g di maizena

Preparazione: ricavare le scorze di due limoni con un pelapatate, quindi spremere i limoni per ricavarne il succo. Metterle in una casseruola insieme al succo di limone e al burro. Scaldare a fuoco medio mescolando per far sciogliere il burro, quando inizia a bollire spegnere e far riposare 5 minuti. Nel frattempo, sbattere le uova in una ciotola insieme allo zucchero e alla maizena. Rimuovere le scorze, aggiungere il composto di uova, cuocere a fuoco medio mescolando in continuazione con la frusta finché non si addensa. Trasferire in un contenitore, far raffreddare, quindi conservare in frigorifero (si conserva bene per almeno un mese).

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Tortelloni di ricotta e prezzemolo con burro e salvia

I tortelloni di ricotta: preparati tradizionalmente con spinaci, vi proponiamo in questo articolo una versione con prezzemolo.


Zuppa imperiale

La zuppa imperiale: un primo piatto in brodo tipico bolognese ma meno conosciuto dei tortellini e dei passatelli.


Wafer

I wafer: i biscotti di origine austriaca composti da più cialde ripiene di vari gusti.


Vincisgrassi

I vincisgrassi, la variante marchigiana delle più famose lasagne bolognesi.

 


Valigia reggiana (valigini reggiani)

La valigia reggiana, o valigini reggiani, è un secondo piatto emiliano composto da involtini di vitello.


Uova strapazzate

Le uova strapazzate: un piatto semplicissimo servito spesso a colazione.


Uova all'occhio di bue

Le uova al tegamino o all'occhio di bue, i trucchi e i consigli per non farsi dire "Non sai fare neanche un uovo al tegamino"!


Tzatziki (salsa greca)

Il tzatziki: la famosissima salsa greca all'aglio e al cetriolo usata in abbinamento di piatti di carne.