Marmellata: strumenti per prepararla

Gli strumenti che occorrono per preparare la marmellata sono:

  • una o più pentole capienti, di acciaio a fondo spesso;
  • uno o più cucchiai di legno o di acciaio, se sono di legno accertarsi che non abbiano residui di aromi di altri cibi, che potrebbero contaminare la marmellata;
  • una quantità di vasetti tale da contenere tutta la marmellata, provvisti di tappi nuovi;
  • una pentola di riserva, capiente, per sterilizzare i vasi prima dell'invasettamento;
  • un mestolo e un imbuto per riempire i vasetti;
  • pinze da cucina per estrarre i vasetti dall'acqua bollente.

La marmellata non deve essere sottoposta a temperature troppo elevate quindi occorre una pentola a fondo spesso di acciaio, che ha una bassa conducibilità e quindi una grande inerzia termica: il fondo non raggiunge mai temperature molto alte.

 

 

Meglio non usare pentole in alluminio antiaderenti, poiché la bassa inerzia termica e l'alta conducibilità rende difficile trovare la giusta intensità della fiamma, inoltre i bordi e il fondo della pentola tendono a scaldarsi troppo con il rischio di far attaccare la marmellata sul fondo e di formare una patina di marmellata secca sul bordo della pentola. Con una casseruola di alluminio occorre mescolare più spesso e quindi la cottura diventa decisamente più critica.

I cucchiai utilizzati devono avere un lungo manico per evitare di bruciarsi con gli schizzi che inevitabilmente si producono, soprattutto a fine cottura quando la marmellata è più densa e gli schizzi aumentano.

Il mestolo e l'imbuto vanno appoggiati su una superficie pulita, per evitare contaminazioni durante l'invasamento.

 

 

I vasetti per la marmellata

La tentazione di utilizzare i tanto vasetti che abbiamo in casa, residui di marmellate, sott'oli e sott'aceti è sempre forte, ma altrettanto fortemente sconsigliabile. Il rischio che il tappo non tenga e che il sottovuoto non sia sufficiente è sempre in agguato, con il risultato di vanificare il frutto di tanto lavoro.

Quindi consigliamo di acquistare vasetti standard (tipo Bormioli), che hanno i seguenti vantaggi:

  • hanno una forma e una capienza standard;
  • hanno un'ampia superficie di chiusura del tappo che garantisce la tenuta;
  • possono essere riciclati, cambiando solo il tappo.

Quindi se già li avete in casa, non utilizzate tappi vecchi ma compratene di nuovi.

I vasetti della Bormioli sono disponibili in diversi formati, quelli più adatti ad un utilizzo casalingo sono quelli della foto.

Il più piccolo ha una capacità di 250 ml e contiene circa 350 g di marmellata, il più grande è da 500 ml e contiene circa 650 g di marmellata.

Entrambi hanno il tappo da 70 mm.

Ovviamente si possono usare vasetti diversi, ne esistono di più piccoli e di più grandi, proponiamo queste dimensioni perché sono consumabili in breve tempo una volta aperti, senza rischiare deterioramento del prodotto, che avviene in un tempo variabile da 20 a 60 giorni, a seconda del tipo di marmellata.

Il fatto di avere vasetti standardizzati consente di calcolare agevolmente la quantità totale di marmellata prodotta, averli di 2 dimensioni diverse consente di razionalizzare il consumo.

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Fritto misto all'italiana

Si fa presto a dire fritto misto all'italiana ma le varianti regionali sono tantissime.

State pensando al menu di Pasqua e Pasquetta? Ecco i nostri consigli

State pensando al menu di Pasqua e Pasquetta? Ecco i nostri consigli.

Cucina nuova: come organizzare gli spazi al meglio?

L'organizzazione dello spazio in cucina è fondamentale per chiunque desideri un ambiente funzionale, accogliente e esteticamente piacevole.

Ricette stufato di carne con il Multicooker Moulinex

Lo stufato di carne può essere preparato in maniera tradizionale oppure avvalendosi del Multicooker per accorciare i tempi di preparazione.

 

La Putana (torta vicentina ricetta originale)

La putana è una torta di origine vicentina, fatta con pane raffermo, farina di mais, farina di frumento, burro, latte, e altri ingredienti ad insaporire.

Tradizioni natalizie a Roma: 5 usanze

Questa guida vi porterà alla scoperta di cinque usanze tipiche romane che rendono il Natale nella Città Eterna un'esperienza da vivere almeno una volta nella vita.

Pasta salsiccia peperoni e funghi

Le pasta con salsiccia peperoni e funghi è un primo piatto molto gustoso e abbastanza facile da preparare. Scopriamone tutti i segreti iniziando dall'aspetto nutrizionale.

Sovracosce di pollo in umido light

Le sovracosce di pollo sono una parte del pollo molto interessante, perché non sono stoppose come il petto, non sono grasse e poco carnose come l'ala.