Tomaselle o tomaxelle (ricetta ligure)

Le tomaselle, o tomaxelle, sono un secondo piatto tipico della cucina genovese e ligure, si tratta di involtini di fettine di vitello ripieni di verdure e serviti in abbinamento a piselli o purè di patate.

 

 

Le tomaselle nascono come ricetta di recupero, inizialmente infatti erano composte per lo più di avanzi di arrosto del giorno prima, ma in seguito la ricetta venne modificata e perfezionata fino ad arrivare ai nostri giorni.

Le tomaselle sono un piatto casalingo, di quelli preparati dalle nonne, ma non mancano ristoranti che le inseriscono nei loro menù della tradizione.

La ricetta originale delle tomaselle prevede di cuocerle in bianco, anche se si sono diffuse varianti con sugo di pomodoro.

Il nome, tomaselle, deriva dal latino "tomaculum" che sta per "salsicciotto" per via della loro forma.

Ricetta delle tomaselle liguri

Tomaselle

Il ripieno delle tomaselle è molto ricco, l'ingrediente principale che dà l'odore e il sapore caratteristici sono i funghi secchi, poi possiamo trovare anche spinaci, bietole, pinoli, parmigiano, mollica di pane, aglio, uova e varie spezie ed erbe aromatiche come la salvia, la noce moscata, il prezzemolo, la maggiorana, il rosmarino, il basilico e così via.

 

 

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 4 persone

  • 8 fettine di vitello

Per il ripieno:

  • 200 g di bietole
  • 200 g di spinaci
  • 20 g di funghi secchi
  • 10 g di pinoli
  • 2 uova
  • 1 spicchio d'aglio
  • un mix di spezie a piacere (maggiorana, prezzemolo, rosmarino...)
  • sale q.b.

Per il sugo da abbinare:

  • 200 g di piselli
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 1/2 cipolla
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • sale q.b.

Preparazione

Mettere i funghi in ammollo in acqua tiepida per circa 10 minuti.

Tostare i pinoli in una padella antiaderente finchè non diventano dorati. Pulire e lavare le bietole e gli spinaci quindi tritarli finemente e versarli in una ciotola, dopo di che aggiungere i funghi scolati, asciugati e sminuzzati, l'aglio e le erbe aromatiche tritate.

 

 

Unire anche le uova e amalgamare bene il composto quindi sistemare di sale. 

Battere le fettine di vitello con il batticarne, adagiarvi al centro un cucchiaio pieno di ripieno, arrotolare la carne fino a formare un involtino e serrare le estremità con uno spago da cucina. 

Preparare il sugo di accompagnamento facendo un soffritto classico di carota, sedano e cipolla, rosolare gli involtini da tutti i lati e aggiungere i piselli, sfumare con il vino bianco e proseguire la cottura per 20 minuti, aggiungendo, se necessario, un poco di acqua.

Sistemare di sale e servire. 

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

380 kcal - 1588 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

47 g

Proteine

54 g - 56%

Carboidrati

11 g - 11%

Grassi

14 g - 33%

di cui

 

saturi

3.4 g

monoinsaturi

8.9 g

polinsaturi

1.8 g

Fibre

6 g

Colesterolo

217 mg

Sodio

179 mg

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Pizza in Teglia Tutta Biga - Alta Idratazione

La pizza in teglia tutta biga, ad alta idratazione (75%): tutti i passaggi di questa pizza un po' complicata, ma dal risultato sorprendente.


Uova alla scabin o cyber egg: storia e ricetta

L'uovo alla scabin è una ricetta ideata dallo chef Davide Scabin che ripropone la perfezione del guscio d'uovo in chiave gourmet.


Polenta cotta al microonde

La polenta cotta al microonde presenta un grande vantaggio rispetto alla polenta istantanea. Scopriamolo insieme.


Le pentole antiaderenti sono cancerogene?

Le pentole antiaderenti sono in genere sicure se utilizzate correttamente, fatte secondo le norme europee e di buona qualità.

 


Risotto allo champagne

Risotto allo champagne: un piatto tipico degli anni Ottanta, che resiste ancora oggi.


Salsa rossa o Bagnetto rosso

La salsa rossa, sorella della salsa verde, è un condimento a base di pomodoro tradizionalmente abbinato al bollito misto.


Salsa verde o bagnetto verde

La salsa verde, l'accompagnamento ideale per il bollito misto di carne che in Piemonte prende il nome di bagnetto verde.


Quale farina usare per dolci soffici?

Come scegliere la farina per dolci soffici in base alla forza. Come fare se non troviamo una farina per dolci?

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.