Risotto alle fragole

Avete mai provato a preparare un risotto alle fragole? E quante volte siete stati soddisfatti di come è venuto? Quante volte lo avete replicato perchè "era venuto buonissimo"?

 

 

Il risotto alle fragole è nato quasi per caso, come un esperimento, qualche decennio fa (anni Ottanta-Novanta) e si è diffuso un po' in tutta Italia facendo storcere il naso ai puristi del risotto.

Sull'onda del risotto alle fragole sono spuntati tanti altri tentativi di creare risotti a base di frutta (risotto al melone, risotto ai fichi, risotto alla mela...). C'è da dire che questi abbinamenti sono molto più fattibili e azzeccati, perché si utilizzano frutti poco acidi: le mele, le pere, il melone... Hanno una bassa acidità e possono facilmente essere abbinati con ingredienti salati e amari, senza ottenere abbinamenti sgradevoli (acido-amaro, acido-salato).

Nel nostro database di ricette Sì potete trovare alcune ricette di risotti a base di frutta:

Risotto con pere e taleggio

Risotto all'arancia e scampi

Risotto al melone, Porto e Roquefort

Risotto al melone

Personalmente non amo molto i risotti a base di frutta, un ingrediente zuccherino e spiccatamente acido che difficilmente si sposa con la cremosità (anche gustativa) e la dolcezza del risotto.

Il più delle volte, se si usa un frutto come la fragola, si deve abbinare un formaggio poderoso, grasso e dal sapore intenso, come il brie o il taleggio o il gorgonzola, che faccia da contraltare.

Ma in ogni caso contrastare l'acidità della fragola, rendendo il piatto equilibrato, è molto difficile: rimane a nostro parere senza senso cercare di rendere decente un abbinamento impossibile. Ma visto che "de gustibus ecc ecc...", Se volete provare comunque, di seguito propongo una ricetta del risotto alle fragole abbinato al brie.

Ricetta del risotto alle fragole e brie

Risotto fragole e brie

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g di riso (Carnaroli o Vialone Nano)
  • 1 cipolla
  • 200 g di fragole
  • 30 g di burro
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • 50 g di brie (per la mantecatura)
  • 1 l di brodo vegetale
  • sale pepe q.b.

Preparazione

 

 

Tagliare sottilmente le cipolle e le fragole in quarti. Tostare il riso per 1 minuto in pentola a fuoco medio, metterlo da parte e nella stessa padella preparare un soffritto di cipolla cotta nel burro, unire il riso tostato e successivamente 2 mestoli di brodo vegetale caldo, continuando ad aggiungere brodo ogni qual volta viene assorbito. Dopo circa 5 minuti aggiungere le fragole e salare. A cottura ultimata spegnere la fiamma quando il risotto è ancora un po' liquido, all'onda, incorporare il brie tagliato a pezzetti molto piccoli, il parmigiano grattugiato e amalgamare il tutto, lasciandolo riposare per 2 minuti in padella prima di servirlo nei piatti con una spolverata di pepe nero.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

425 kcal - 1776 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

7 g

Proteine

13 g - 12%

Carboidrati

68 g - 61%

Grassi

13 g - 27%

di cui

 

saturi

7.6 g

monoinsaturi

3.6 g

polinsaturi

0.7 g

Fibre

2 g

Colesterolo

42 mg

Sodio

150 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Yogurt fatto in casa (denso e senza yogurtiera)

Lo yogurt fatto in casa, denso, senza yogurtiera e senza starter microbici, in modo economico, semplice e veloce.


Savoiardi fatti in casa

I savoiardi, i famosi biscotti piemontesi usati come base per il tiramisù o la zuppa inglese.


Baccalà alla portoghese (ricette)

Il baccalà alla portoghese: alcune ricette tipiche tra cui quella del bacalhau a bras.


Tiramisù light con la ricotta

Tiramisù light con la ricotta: tutti i segreti per preparare un tiramisù con la metà delle calorie rispetto all'originale.

 


Sfrappole di carnevale (o frappe, chiacchiere, galani...)

Sfrappole, frappe, chiacchiere, galani, bugie, cenci, fritole: tanti nomi per uno stesso prodotto, i classici dolci fritti di carnevale.


Cotoletta alla bolognese

La cotoletta alla bolognese: un secondo tradizionale tipico del città di Bologna molto ricco di calorie.


Cucina Wellness (Evolution): tanto marketing e poco arrosto?

La cucina wellness, oggi ribattezzata cucina evolution, è un modello di cucina salutistica ideato dalla nutrizionista Chiara Manzi.


Trippa alla romana

La trippa alla romana, il piatto povero del sabato laziale.