Risotto con asparagi e gamberetti surgelati

L'abbinamento tra asparagi e gamberetti è particolarmente azzeccato, così come l'abbinamento di entrambi questi ingredienti con il risotto: perché quindi non metterli tutti insieme? Ecco servito il risotto con asparagi e gamberetti surgelati!

 

 

Sì o No?

La cucina Sì propone ricette sazianti e ipocaloriche, senza rinunciare al gusto e soprattutto senza rinunciare ad alcun ingrediente, lo fa ponendo esclusivamente dei limiti alla densità calorica dei piatti.

I risotti sono spessissimo ipercalorici, perché riescono ad assorbire una quantità enorme di grassi senza arrivare ad un evidente eccesso... Insomma spesso non ce ne accorgiamo nemmeno ma stiamo assumendo, insieme al risotto, una quantità di grassi e calorie difficilmente gestibile in un'alimentazione ipocalorica, necessaria per mantenere il peso forma. La ricetta che proponiamo in questo articolo non rispetta i vincoli della cucina Sì e quindi non è adatta in una dieta ipocalorica, tuttavia è lontana anche dagli eccessi presenti in certe ricette tradizionali. Se vuoi scoprire come modificarla ulteriormente, per renderla davvero saziante e ipocalorica, ti rimandiamo ad altri risotti da 120 kcal/hg che puoi trovare tra le ricette Sì gratis, come per esempio il risotto allo zafferano con zucchine, dove potrai per esempio sostituire alle zucchine gli asparagi ottenendo lo stesso risultato in termini di densità calorica!

Se vuoi saperne di più riguardo la cucina Sì clicca qui. Qui invece troverai molte ricette Sì gratuite, per iniziare subito a ridurre le calorie ma non il gusto dei piatti!

 

 

La ricetta del risotto con asparagi e gamberetti surgelati

Risotto con asparagi e gamberetti surgelati

Ovviamente potete anche utilizzare i gamberetti freschi, se abitate in una località di mare dove potete trovare questo ingrediente ad un prezzo abbordabile, altrimenti per questa ricetta il miglior rapporto qualità/prezzo lo garantiscono senza dubbio i gamberi surgelati, in particolare quelli argentini che sono di buona qualità e costano relativamente poco. Consiglio di scegliere gli L2, ovvero quelli interi di dimensione grande, ma non in più grandi (che sarebbero gli L1).

Gli asparagi possono essere bianchi o verdi, noi consigliamo quelli verdi per questa ricetta.

Per il resto, questo è un risotto tradizionale dunque va preparato come tutti gli altri risotti: per tutti i dettagli vi rimandiamo all'articolo "i segreti per preparare il risotto".

Autore: 

Tempo di preparazione: 

 

 

Tempo di cottura: 

Tempo totale: 

Ingredienti per 2 persone

  • 140 g di riso Carnaroli o Vialone nano
  • 250 g di asparagi
  • 500 gi di gamberi interi
  • 25 g di burro
  • 20 g di olio extravergine
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • la scorza di 1/4 di limone
  • 1 spicchio di aglio
  • timo
  • sale, pepe

Preparazione

Per questa ricetta, come per qualunque altro risotto a base di gamberi, consigliamo di preparare una bisque di gamberi, il procedimento lo trovi a questa pagina. Utilizzare 10 g dei 20 previsti per preparare il brodo. Una volta pronto, filtrarlo e tenerlo in caldo in una casseruola a fuoco basso.

Mentre il brodo bolle, tritare l'aglio e il timo, tagliare i gamberi a pezzetti (3-4 pezzi al massimo per ogni gambero), rimuovere la parte dura dei gambi degli asparagi e tagliare il resto a pezzetti di 1 cm di lunghezza, tenere da parte le punte.

Tostare il riso in una casseruola di acciaio con fondo spesso, di 20 cm circa di diametro, per un paio di minuti, mescolando in continuazione, a fuoco alto.

Togliere il riso dalla casseruola e farla raffreddare per un minuto, quindi unire un cucchiaio di olio e l'aglio, far rosolare per 30 secondi, aggiungere il riso e 3/4 del brodo, portare ad ebollizione quindi unire i gambi degli asparagi, salare e cuocere per 5 minuti.

Unire le punte degli asparagi e portare a cottura il riso aggiungendo brodo quando serve. Quando il riso sarà quasi pronto spegnere la fiamma, aggiungere il burro e mescolare vigorosamente per mantecarlo, aggiungendo poco brodo alla volta se occorre.

Assaggiare e regolare di sale, unire il timo e mescolare bene per l'ultima volta, quindi far riposare per un minuto e servire.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

527 kcal - 2203 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

15 g

Proteine

24 g - 18%

Carboidrati

63 g - 47%

Grassi

21 g - 36%

di cui

 

saturi

7.7 g

monoinsaturi

10.5 g

polinsaturi

1.5 g

Fibre

3 g

Colesterolo

200 mg

Sodio

169 mg

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Fritto misto all'italiana

Si fa presto a dire fritto misto all'italiana ma le varianti regionali sono tantissime.

State pensando al menu di Pasqua e Pasquetta? Ecco i nostri consigli

State pensando al menu di Pasqua e Pasquetta? Ecco i nostri consigli.

Cucina nuova: come organizzare gli spazi al meglio?

L'organizzazione dello spazio in cucina è fondamentale per chiunque desideri un ambiente funzionale, accogliente e esteticamente piacevole.

Ricette stufato di carne con il Multicooker Moulinex

Lo stufato di carne può essere preparato in maniera tradizionale oppure avvalendosi del Multicooker per accorciare i tempi di preparazione.

 

La Putana (torta vicentina ricetta originale)

La putana è una torta di origine vicentina, fatta con pane raffermo, farina di mais, farina di frumento, burro, latte, e altri ingredienti ad insaporire.

Tradizioni natalizie a Roma: 5 usanze

Questa guida vi porterà alla scoperta di cinque usanze tipiche romane che rendono il Natale nella Città Eterna un'esperienza da vivere almeno una volta nella vita.

Pasta salsiccia peperoni e funghi

Le pasta con salsiccia peperoni e funghi è un primo piatto molto gustoso e abbastanza facile da preparare. Scopriamone tutti i segreti iniziando dall'aspetto nutrizionale.

Sovracosce di pollo in umido light

Le sovracosce di pollo sono una parte del pollo molto interessante, perché non sono stoppose come il petto, non sono grasse e poco carnose come l'ala.