Pasta frolla al cacao per crostate e biscotti

La pasta frolla è una base della pasticceria composta da farina, uova, burro e zucchero con cui si possono preparare diversi dolci, ma principalmente biscotti e crostate. In questo articolo vi proponiamo una possibile variante che prevede l'aggiunta di cacao in polvere: la pasta frolla al cacao.

 

 

Sì o No?

La cucina Sì propone ricette sazianti e ipocaloriche, senza rinunciare al gusto e soprattutto senza rinunciare ad alcun ingrediente, lo fa ponendo esclusivamente dei limiti alla densità calorica dei piatti.

La pasta frolla di per sé è una delle basi più caloriche della pasticceria (ha 440 kcal/hg!), ma paradossalmente è una base che consente di preparare dolci ipocalorici e sazianti, perché permette l'abbinamento con una quantità notevole di ripieno, che se viene preparato seguendo le linee guida della cucina Sì consente di ottenere un prodotto finale con una densità calorica relativamente bassa. È infatti abbastanza semplice riuscire a preparare dolci con appena 250 kcal/hg (il limite massimo per i dolci da forno della cucina Sì), per esempio utizzando una crema come ripieno. A tal proposito vi rimandiamo a una ricetta gratuita che trovate sul sito: il flan patissier.

Se vuoi saperne di più riguardo la cucina Sì clicca qui. Qui invece troverai molte ricette Sì gratuite, per iniziare subito a ridurre le calorie ma non il gusto dei piatti!

 

 

La ricetta della pasta frolla al cacao

Pasta frolla al cacao

La pasta frolla può essere preparata in mille modi, variando per esempio la quantità di burro in rapporto alla farina, scegliendo lo zucchero a velo piuttosto che quello semolato, variando la quantità di tuorli, ecc. Trovate tutte le informazioni sulla pasta frolla cliccando sul link.

Questa ricetta prevede l'utilizzo di uova intere, il 60% di burro rispetto alla farina, e zucchero a velo. Il risultato è una frolla gustosa e friabile, grazie alla elevata quantità di burro e allo zucchero a velo.

Una volta preparata, la frolla va appiattiata ad uno spessore di circa 4-5 cm, protetta con la pellicola alimentare e fatta raffreddare in frigorifero per almeno 90 minuti.

Una volta tolta dal frigo non va utilizzata subito, ma occorre prima riplasticizzarla, impastandola con le mani finché non ridiventa morbida e modellabile. Questa operazione va fatta senza scaldare troppo la frolla: i pasticceri rimettono la frolla in macchina e la impastano per qualche decina di secondi, noi siamo costretti a farlo a mano e questo potrebbe scaldare troppo la frolla, tuttavia con un po' di attenzione e tanta energia ci si riesce tranquillamente anche senza impastatrice. Se non eseguiamo questa operazione, o la eseguiamo solo parzialmente, ci ritroveremo una frolla che tenderà a rompersi quando la lavoriamo con il mattarello, rendendo molto più complicata l'operazione. Quindi non abbiate paura di impastare troppo la frolla, è una operazione necessaria che non comporta problemi, anzi ci agevolerà tantissimo nella riuscita delle nostre crostate o nei nostri biscotti.

 

 

Potete aromatizzare la frolla a piacere, ma essendoci già il cacao noi preferiamo non aggiungere aromi, nemmeno la vaniglia. Non dimenticatevi il sale, che deve essere aggiungo per rendere la frolla più gustosa. Ne basta poco, ma fidatevi che è fondamentale.

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 2 persone

  • 450 g di farina di frumento debole (per dolci e crostate, W circa 180)
  • 50 g di cacao amaro in polvere
  • 300 g di burro
  • 200 g di zucchero a velo (non vanigliato!)
  • una presa di sale (1,5 g)

Preparazione

In planetaria: tagliare il burro a pezzetti e metterlo nella ciotola della planetaria insieme allo zucchero e alle uova, montare la foglia (o frusta K) e lavorare il composto alla massima velocità, fino ad ottenere un composto omogeneo, se il burro si attacca alle pareti fermare la macchina, staccarlo dalla parete e riavviare la macchina. Unire le polveri e avviare la macchina alla velocità minima, quando la farina sarà tutta incorporata fermare la macchina, trasferire tutto sulla spianatoia e impastare con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo.

A mano: unire in una ciotola la farina e il cacao, aggiungere il burro tagliato a pezzetti, lavorarlo con le dita insieme alla farina, fino ad ottenere uno sfarinato omogeneo. In una ciotola miscelare con una forchetta le uova, lo zucchero e il sale, unirlo al resto e lavorare il composto con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Una volta realizzato l'impasto, abbassarlo a 4-5 cm circa schiacciandolo con le mani, proteggerlo con  la pellicola e metterlo in frigorifero per almeno 90 minuti.

Prima di stenderlo, riplasticizzarlo impastandolo bene con le mani. Conviene eseguire questa operazione solo con una parte dell'impasto alla volta (un terzo o al massimo metà).

Informazioni nutrizionali per 100 g di pasta frolla

 

Energia

440 kcal - 1839 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

1 g

Proteine

6 g - 6%

Carboidrati

51 g - 45%

Grassi

25 g - 49%

di cui

 

saturi

14.1 g

monoinsaturi

6.9 g

polinsaturi

1.0 g

Fibre

1 g

Colesterolo

86 mg

Sodio

9 mg

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Le mode più recenti per la conservazione casalinga del vino

Scopriamo tutti i segreti riguardo le cantinette refrigerate a metodi fai da te per creare degli ambienti freschi e umidi per le vostre bottiglie migliori.

Ricette dolci per l'estate: rinfrescanti semifreddi anche agli amaretti

Ricette dolci per l'estate: rinfrescanti semifreddi anche agli amaretti.

Fritto misto all'italiana

Si fa presto a dire fritto misto all'italiana ma le varianti regionali sono tantissime.

State pensando al menu di Pasqua e Pasquetta? Ecco i nostri consigli

State pensando al menu di Pasqua e Pasquetta? Ecco i nostri consigli.

 

Cucina nuova: come organizzare gli spazi al meglio?

L'organizzazione dello spazio in cucina è fondamentale per chiunque desideri un ambiente funzionale, accogliente e esteticamente piacevole.

Ricette stufato di carne con il Multicooker Moulinex

Lo stufato di carne può essere preparato in maniera tradizionale oppure avvalendosi del Multicooker per accorciare i tempi di preparazione.

La Putana (torta vicentina ricetta originale)

La putana è una torta di origine vicentina, fatta con pane raffermo, farina di mais, farina di frumento, burro, latte, e altri ingredienti ad insaporire.

Tradizioni natalizie a Roma: 5 usanze

Questa guida vi porterà alla scoperta di cinque usanze tipiche romane che rendono il Natale nella Città Eterna un'esperienza da vivere almeno una volta nella vita.