Cocktail Martini

Il cocktail Martini o Martini Dry è il re dei cocktail per eccellenza, il più famoso e probabilmente anche il più antico. Sembra sia stato servito per la prima volta nel 1860 da un barman di San Francisco, Jerry Thomas dell'Occidental Hotel, ad un cliente in viaggio per la città di Martinez.

 

 

Chiamò il cocktail "Martinez", ma dopo tre o quattro bicchieri la "z" si era persa per strada e divenne l'attuale Martini. Va sfatato, quindi, il mito che associa erroneamente l'origine del nome del cocktail a quello della ditta torinese di vermouth Martini & Rossi, visto che la ditta è nata più tardi del cocktail stesso, nel 1863.

Cocktail Martini

I 3 modi di servire il Cocktail Martini

I principali modi di servire il Martini sono 3:

  • il Dry Martini, quello classico appunto, dal gusto secco e deciso di cui vedremo la ricetta più avanti
  • il Martini Montgomery, ideato da Ernest Hemingway, un grande fan del cocktail Martini, che se lo faceva servire con 15 parti di gin e una di vermouth, così come il generale Montgomery attaccava il nemico solo quando le sue forze erano in rapporto di quindici a uno
  • il Martini all'americana, il più secco dei tre, dove il vermouth viene solamente usato per profumare il ghiaccio che poi viene eliminato

Caratteristiche del Cocktail Martini

Tipo di cocktail: pre dinner, short drink.

Grado alcolico: 29,8° alcolici.

Categoria alcolica: molto alcolico (cosa significa?).

 

 

Ricetta IBA del Cocktail Martini

  • 1,4 cl Vermouth dry
  • 5,6 cl Gin
  • scorza di limone o una goccia di succo di limone
  • oliva verde per decorazione

Si prepara in un mixing-glass e si serve in una coppetta da cocktail fredda. Si guarnisce con un'oliva verde e con una scorzetta di limone.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Ragù bolognese ricetta depositata e variante moderna

Ragù bolognese: uno dei sughi più famosi nel mondo. La ricetta depositata e la variante moderna, i tagli di carne e i segreti per prepararlo.


Angel cake

La Angel cake: può esistere davvero il cibo degli angeli? Provate questa torta sofficissima senza burro né uova.


Apple pie

La apple pie americana: la torta di Nonna Papera, un'icona pop nella gastronomia statunitense.


Anolini in brodo ricetta (con video)

Gli anolini: una pasta fresca diffusa nella zona tra Parma, Piacenza e Cremona da fare in brodo.

 


Mostarda mantovana di mele

La mostarda di Mantova con mele campanine: storia, produzione e ricette.


Torta sbrisolona

La torta sbrisolona, il dolce mantovano a base di farina di mais, tanto burro e farina di mandorle, dalla classica consistenza croccante e friabile.


Crema fritta - cremini fritti

La crema fritta: uno dei protagonisti del fritto misto all'italiana mangiato sia come contorno che come dessert.


Temperatura di cottura delle carni

La temperatura di cottura delle carni: un fattore fondamentale per gli arrosti e le carni povere di connettivo.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.