La dieta del pompelmo

La dieta del pompelmo è una delle diete più antiche: le prime versioni fecero la loro comparsa negli Stati Uniti addirittura negli anni 30 del secolo scorso.

 

 

Esistono moltissime varianti della dieta del pompelmo (chiamata anche Hollywood diet), ma tutte hanno come comune denominatore il consumo, praticamente ad ogni pasto, di pompelmo o di succo di pompelmo, al quale sono attribuite proprietà dimagranti.

Molte versioni della dieta del pompelmo, inoltre, comprendono l'eliminazione di gran parte dei cibi ricchi di carboidrati e promuovono il consumo di cibi ricchi di proteine, grassi saturi, colesterolo (uova, salumi, carne grassa, ecc), un po' come nelle diete low carb.

Come funziona la dieta del pompelmo

Come ho accennato, la dieta del pompelmo prevede tantissime varianti (basta guardare su Amazon quanti libri sono stati scritti - alcuni recentissimi - su questa dieta), ma mediamente tutte queste diete sono low carb, iperproteiche e iperlipidiche, e prevedono il consumo di pompelmo durante tutta la giornata. Spesso sono diete drastiche e di breve durata (circa 2 settimane), e quindi prevedono un introito calorico molto limitato.

Diieta del pompelmo

Analisi critica della dieta del pompelmo

La dieta del pompelmo, come quella del limone e in generale come tutte le diete basate su un cibo "miracoloso", sono fad diet, diete alla moda prive di spessore scientifico.

Il fatto che il pompelmo possa favorire il dimagrimento non è mai stato dimostrato, i pochissimi studi in merito sono spesso finanziati da società in conflitto di interessi e sono stati effettuati su piccoli gruppi, e senza metodi solidi e affidabili.

Come tutte le diete drastiche, la dieta del pompelmo ha un tasso di fallimento elevatissimo, perché come abbiamo ripetuto fino alla nausea, in una dieta l'importante non è tanto il fatto di perdere peso, ma quello di mantenere i risultati raggiunti a lungo termine... E questo è tanto più difficile quanto più la dieta è diversa dalle abitudini alimentari normali del soggetto.

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione

Calorie del cocomero: il TRIPLO di quelle che pensi

Il cocomero viene promosso con un frutto ipocalorico adatto per la dieta, ma in realtà ha molte più calorie di quelle riportate da siti e tabelle.

Calorie della frutta

Qual è la variabilità media delle calorie della frutta e come regolarsi quando vi è la necessità di capire quante calorie ha la frutta che stiamo mangiando?

Calorie delle uova: sode, fritte, strappazzate, tuorlo e albume

Scopriamo quante calorie ha un uovo, e quante calorie hanno le principali preparazioni a base di uova: strapazzate, alla coque, in frittata, sode.

Densità calorica degli alimenti

La densità calorica esprime la quantità di calorie per unità di peso degli alimenti, si misura in kcal/hg ed è il parametro più importante da conoscere per gestire la propria alimentazione.

 

Marinare la carne, l’importanza delle spezie

Per valorizzare le preparazioni a base di carne e dargli un gusto deciso si possono usare gli insaporitori a base di spezie. Vediamo gli abbinamenti.

Latte proteico | Cos'è? | È salutare? | È conveniente?

Il latte proteico è un nuovo prodotto nato dalla richiesta sempre più forte da parte del mercato di prodotti ricchi in proteine.

Burrata pugliese

La burrata: un formaggio a doppia struttura inventato negli anni Trenta ad Andria.

Stracciatella (formaggio): origine, calorie, ricette

La stracciatella è un formaggio fresco composto da straccetti di pasta filata immersi nella panna.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.