Pasta fillo e pasta kataifi

La pasta fillo (detta anche pasta filo o pasta phyllo) è una pasta sfoglia molto sottile, che viene usata in gastronomia come involucro esterno croccante nella composizione di svariate ricette sia dolci che salate.

 

 

La pasta fillo è utilizzata soprattutto nelle cucine del Medio Oriente, della Grecia e dei Balcani, dove viene impiegata soprattutto nella creazione di dolci a base di formaggio, miele e frutta secca. Con piccole varianti, generalmente imputabili allo spessore più o meno sottile, è molto diffusa anche in Cina, dove viene utilizzata negli involtini primavera, in India per fare i samosa, in Sudamerica per le empanadas e un po' in tutto il mondo, compresa l'Italia, per creare ricette creative che abbiano bisogno di un involucro esterno (fagottini, barchette, cannoli, strudel, millefoglie...).

Il nome viene dal greco phyllo che significa foglia, e sottolinea l'estrema sottigliezza dei fogli laminati di cui è composta. In turco il termine che si usa è yufka che lo stesso significa foglia, in egiziano si dice gollash, nei Paesi Balcani viene detta kori e in Albania pete.

 

 

Produzione e usi della pasta fillo

Pasta fillo

La pasta fillo può sostituire in cucina la pasta sfoglia ed ha il vantaggio di cuocere in minor tempo, inoltre il suo sapore neutro la rende adatta a qualsiasi tipo di preparazione sia dolce che salata.

La pasta filo è composta da acqua, farina, olio e aceto, a volte al posto dell'aceto viene usata la raki o un altro distillato simile alla grappa. A volte vengono usati anche tuorli d'uovo ma raramente.

La produzione industriale e meccanizzata della pasta fillo è iniziata nel 1970 e attualmente è disponibile in molti grandi supermercati, nel reparto dei surgelati. Si presenta in tanti fogli sottilissimi arrotolati e separati tra loro da carta oleata alimentare.

Può essere usata in vari modi, sia cotta in forno che fritta, ripiena, arrotolata, a strati, increspata; o modellata a formare coni, barchette, etc... Qui propongo una ricetta Sì di strudel di mele e banane con pasta fillo.

La pasta kataifi

Pasta kataifi

La pasta kataifi altro non è se non una maniera originale di presentare la pasta fillo: quest'ultima, infatti, viene venduta anche tagliata sottilmente come a formare degli spaghettini o capelli d'angelo. Il suo sapore molto delicato la rende particolarmente adatta ad abbinamenti con il pesce come i gamberi avvolti in pasta kataifi, oppure la spigola o il tonno.

Lo scopo della pasta kataifi, oltre ad un originale effetto estetico, dato che può essere modellata bene con le dita bagnate per formare coni, cestini e quant'altro, è anche quello di conferire croccantezza al piatto, ed è per questi motivi che viene molto usata anche da grandi chef.

Viene chiamata anche kadaif, knafeh o konafah.

In vendita si trova nei negozi etnici o nei grandi supermercati.

Il termine kataifi indica anche un dolce tipico della cucina greca, composto da fili di kataifi ripieni di frutta secca e cosparsi di miele e cannella.

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione

Corbezzolo

Il Corbezzolo è considerato in Italia un frutto nazionale per via dei suoi colori.

Latte Omega 3 - Benefici - Abbassa il colesterolo?

Il latte omega 3 è un normale latte al quale vengono addizionati, solitamente tramite l'aggiunta di olio di pesce, i famigerati grassi omega 3.

Vongola

Le vongole, la pesca, l'allevamento, gli usi in cucina e le tipologie più diffuse in Italia (veraci, comuni, lupini).

Erogatore d’acqua in azienda o in ufficio, una soluzione comoda e vantaggiosa

Erogatore d’acqua in azienda o in ufficio, una soluzione comoda e vantaggiosa sia dal punto di vista pratico che economico.

 

Smen (burro fermentato)

Lo smen è il burro salato e fermentato tipico della cucina mediorientale e magrebina. È un prodotto affine al ghee indiano e al niter kibbeh della cucina etiope.

Riso venere: un riso tutto italiano, esclusiva Scotti dal 2021

Il riso venere: un particolare tipo di riso dal chicco nero di origine asiatica ma coltivato anche in Italia.

Fecola di patate: a cosa serve, sostituti e caratteristiche

La fecola di patate viene usata per ricette dolci e salate anche in campo industriale, apprezzata per le sue proprietà addensanti.

Amido di mais o maizena: ricette e proprietà

L'amido di mais, o maizena, viene usato come addensante in diversi prodotti alimentari, ma anche come ingrediente di altri prodotti non alimentari.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.