Fesa

La fesa è un taglio di carne bovina di prima categoria.

 

 

È uno dei tagli più grandi, sicuramente il taglio più grande della parte posteriore dell'animale. È situato nella parte posteriore dell'animale, e rappresenta la parte interna della coscia.

Anatomia della fesa

La fesa si inserisce sul bacino e sul femore, ha una forma vagamente triangolare.

È composta da cinque muscoli: il semimembranoso (Semimembranosus), l'adduttore della coscia (Adductor femoris), il pectineo (Pectineus), il sartorio (Startorius) e il gracile (Gracilis).

Caratteristiche della fesa

La fesa è un taglio di prima categoria, dunque uno dei più pregiati, insieme agli altri della coscia (scamone e noce).

La fama della fesa è decisamente sovrastimata: analizzando i singoli muscoli che la compongono (vedi articolo sulla tenerezza della carne), scopriamo che quelli principali (semimembranoso e adduttore) sono classificati quasi come duri, e sono decisamente lontani rispetto ai tagli più teneri.

Fesa

Calorie della fesa

La fesa è un taglio magro (e probabilmente anche per questo non è tra i più teneri): dipendentemente dalle caratteristiche dell'animale, ha un contenuto di grasso variabile dall'1 al 4%, con una densità calorica intorno alle 100-120 kcal/hg.

Utilizzo della fesa

La fesa è un taglio di prima categoria e dunque viene quasi sempre utilizzata per confezionare bistecche e roastbeef, e preparazioni a breve cottura in genere, e solo in seconda battuta come macinato di qualità. Non è particolarmente adatto alle cotture in umido, nè per il bollito.

La fesa all'estero

 

 

Ecco come viene chiamata la fesa all'estero.

Francia: Intérieur de ronde (Haute de ronde)

Paesi alglosassoni: Topside

Germania: Oberschale

Spagna: Tapa

La fesa in Italia

Ecco come viene chiamata la fesa nelle principali città italiane.

Bologna: Scannello

Ancona: Fesa

Aosta: Noix

L'Aquila: Noce

Bari: Sfasciatura

Cagliari: Fesa

Campobasso: Pezzo a Cannello - Vacante

Catanzaro: Bausa

Firenze: Scannello

Genova: Schennello

Milano: Rosa

Napoli: Natica

Palermo: Tanna

Perugia: Fesa

Potenza: Natica

Roma: Scannello

Torino: Fesa

Trento: Fesa

Trieste: Cuor di coscietto

Venezia: Fesa

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Acqua ricca di sali minerali: perché e quale assumere

L’acqua ricca di sali minerali è prevalentemente usata a scopo terapeutico e può essere di diverse tipologie a seconda dei sali minerali più rappresentati.


Acqua ricca di potassio: davvero necessaria?

L’acqua ricca di potassio è in realtà spesso una mossa sola pubblicitaria, in quanto le quantità di minerale presente sono esigue rispetto al fabbisogno quotidiano.


Acqua minerale: scegliere la migliore per la nostra salute

Come leggere l'etichetta dell'acqua e scegliere la migliore per la nostra salute in base al nostro stile di vita.


Acqua ricca di magnesio: quali bere e perchè

L’acqua ricca di magnesio è in genere medio-minerale effervescente naturale, consigliata in diverse situazioni non solo patologiche.

 


Acqua ricca di sodio: perché è utile, tipologie e marche

L’acqua ricca di sodio è indicata in alcuni casi, esempio l’attività fisica intensa. In generale si tratta di acque medio-minerali, effervescenti naturali.


Popcorn: storia, preparazione, calorie

Popcorn: la storia, la chimica, le calorie, i segreti per cucinarli. Perché sono adatti a una dieta ipocalorica?


Dieta per le gengive infiammate

La dieta per le gengive infiammate consiste in cibi e nutrienti che possono prevenire e rallentare l'infiammazione, bisogna inoltre evitare alcuni alimenti.


Acqua gassata: fa male?

L'acqua gassata non ha controindicazioni se non per particolari condizioni patologiche.