I salumi DOP e IGP italiani

Di seguito riportiamo l'elenco dei salumi DOP e IGP italiani, insieme al regolamento CEE che ne ha sancito il riconoscimento.

Il giudizio di qualità

Per quanto riguarda i salumi DOP e IGP è possibile dare un giudizio di qualità obbiettivo, basato sulla salubrità degli additivi utilizzati. È molto importante sottolineare che il giudizio di qualità è fatto sul disciplinare, questo non esclude che ci siano produttori che non utilizzano tutti gli ingredienti consentiti e dunque nel caso di disciplinari troppo permissivi, perché consentono troppi additivi, non bisogna fidarsi del disciplinare ma occorre leggere l'etichetta dei vari prodotti.

 

 

I prodotti a 4 e 5 stelle sono qualitativamente validi perché senza conservanti.

I prodotti a 3 stelle sono quelli conservati con nitrati e vitamina C.

I prodotti con 2 stelle sono quelli conservati con soli nitrati, più rischiosi dei precedenti perché la vitamina C inibisce la trasformazione dei nitrati in nitriti.

I prodotti con 1 stella andrebbero evitati perché contengono additivi potenzialmente nocivi (nitriti).

Tutte le certificazioni partono da 5 stelle, i seguenti fattori abbassano la valutazione di una o più stelle.

 

 

- (-2 stelle) presenza di nitrati con vitamina C

- (-3 stelle) presenza di nitrati senza vitamina C

- (-4 stelle) presenza di nitriti

I salumi DOP

SALUME GIUDIZIO QUALITÁ
Crudo di Cuneo Reg.ne EU Reg.to CE 1239 del 15/12/2009 GUCE L332 17.12.2009
Culatello di Zibello Reg. CE n.1263/96 (GUCE L. 163/96 del 02.07.1996) Regione: Emilia-Romagna
Capocollo di Calabria (DOP) Reg. CE n.134/98 (GUCE L. 15/98 del 21.01.1998) Regione: Calabria
Coppa Piacentina (DOP) Reg. CE n.1263/96 (GUCE L. 163/96 del 02.07.1996) Regione: Emilia-Romagna
Coppa di Parma (DOP) Reg. CE n.1263/96 (GUCE L. 163/96 del 02.07.1996) Regione: Emilia-Romagna
Valle d’Aosta Jambon de Bosses (DOP) Reg. CE n.1263/96 (GUCE L. 163/96 del 02.07.1996) Regione: Valle d’Aosta
Valle d’Aosta Lard d’Arnad (DOP) Reg. CE n.1263/96 (GUCE L. 163/96 del 02.07.1996) Regione: Valle d’Aosta
Pancetta di Calabria (DOP) Reg. CE n.134/98 (GUCE L. 15/98 del 21.01.1998) Regione: Calabria
Pancetta Piacentina (DOP) Reg. CE n.1263/96 (GUCE L. 163/96 del 02.07.1996) Regione: Emilia Romagna
Prosciutto di Carpegna (DOP) Reg. CE n.1263/96 (GUCE L. 163/96 del 02.07.1996) Regione: Marche
Prosciutto di Modena (DOP) Reg. CE n.1107/96 (GUCE L. 148/96 del 21.06.1996) Regione: Emilia-Romagna  
Prosciutto di Parma Reg. CE n.1107/96 (GUCE L. 148/96 del 21.06.1996) Regione: Emilia-Romagna
Prosciutto di San Daniele (DOP) Reg. CE n.1107/96 (GUCE L. 148/96 del 21.06.1996) Regione: Friuli-Venezia Giulia
Prosciutto Toscano (DOP) Reg. CE n.1263/96 (GUCE L. 163/96 del 02.07.1996) Regione: Toscana
Prosciutto Veneto Berico-Euganeo (DOP) Reg. CE n.1107/96 (GUCE L. 148/96 del 21.06.1996) Regione: Veneto
Salame Brianza (DOP) Reg. CE n.1107/96 (GUCE L. 148/96 del 21.06.1996) Regione: Lombardia
Salame di Varzi (DOP) Reg. CE n.1107/96 (GUCE L. 148/96 del 21.06.1996) Regione: Lombardia
Salame Piacentino (DOP) Reg. CE n.1263/96 (GUCE L. 163/96 del 02.07.1996) Regione: Emilia-Romagna
Salamini italiani alla cacciatora (DOP) Reg. CE n. 1778 del 07.09.01 (GUCE L. 240 del 08.09.01) Regione: Abruzzo ; Emilia-Romagna; Veneto; Toscana; Umbria; Marche; Piemonte, Lombardia; Lazio; Friuli Venezia Giulia.
Salsiccia di Calabria (DOP) Reg. CE n.134/98 (GUCE L. 15/98 del 21.01.1998) Regione: Calabria
Sopressa vicentina (DOP) Reg.CEE n. 2081 del 14.07.1992. Zona di produzione: intero territorio della provincia di Vicenza.
Soppressata di Calabria (DOP) Reg. CE n.134/98 (GUCE L. 15/98 del 21.01.1998) Regione: Calabria

I salumi IGP

SALUME GIUDIZIO QUALITÁ
Ciauscolo (IGP) Regione: Marche
Lardo di Colonnata (IGP) Regione: Toscana
Speck dell’Alto Adige (IGP) Reg. CE n.1107/96 (GUCE L. 148/96 del 21.06.1996) Regione: Trentino-Alto Adige
Bresaola della Valtellina (IGP) Reg. CE n.1263/96 (GUCE L. 163/96 del 02.07.1996) Regione: Lombardia
Mortadella Bologna (IGP) Reg. CE n.1549/98 (GUCE del 17.07.1998) Regioni: Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Trentino-Alto Adige, Veneto
Cotechino Modena (IGP) Reg. CE n.590/99 (GUCE L. 74/99 del 19.03.1999) Regione: Emilia-Romagna
Porchetta di Ariccia (IGP) Reg. CE n.1065/97 (GUCE L. 156/97 del 13.06.1997) Regione: Lazio
Prosciutto di Norcia (IGP) Reg. CE n.1065/97 (GUCE L. 156/97 del 13.06.1997) Regione: Umbria
Prosciutto di Sauris(IGP) Reg. CE n.1065/97 (GUCE L. 156/97 del 13.06.1997) Regione: Friuli VG
Salame Piemonte (IGP)  Reg. 16.07.2015 Regione: Piemonte
Prosciutto Amatriciano (IGP) Reg. CE n.1065/97 (GUCE L. 156/97 del 13.06.1997) Regione: Lazio
Salame Cremona (IGP) Reg. CE n.1065/97 (GUCE L. 156/97 del 13.06.1997) Regione: Lazio
Salame di Sant'Angelo (IGP) Reg. CE n. 1165 (GUCE L. 224 del 25.06.04) Regione: Sicilia
Salame d'oca di Mortara (IGP) Reg. CE n. 1165 (GUCE L. 224 del 25.06.04) Regione: Lombardia
Zampone di Modena (IGP) Reg. CE n.590/99 (GUCE L. 74/99 del 19.03.1999) Regione: Emilia-Romagna

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Qualità

Denominazioni DOP IGP e STG: come distinguerli

Per riconoscere gli ingredienti più autentici della nostra cucina sono stati messi a punto dei marchi: DOC, IGT, IGP e STG.

Cipolla rossa di Tropea Calabria IGP

Dolcissima, croccante e rossa, sono queste le caratteristiche che rendono tanto desiderata e appetibile la "Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP".

Branding, come funziona e che impatto ha nel settore alimentare

Con il termine branding si fa riferimento adattività che permettono di definire un marchio, rendendo il prodotto differente da quello dei competitor.

I consigli per un'alimentazione sana: come scegliere cibi naturali senza additivi

I consigli per un'alimentazione sana: come scegliere cibi naturali senza additivi

 

Il latte: guida a una scelta di qualità

Il latte (intero, parzialmente scremato o a lunga conservazione): guida ad una scelta di qualità.

Etichette dei salumi: nel 2021 indicazione dell’origine obbligatoria

La normativa sull’etichettatura dei salumi ha subito una modifica temporanea, prevista dalla normativa italiana fino al 31 dicembre 2021 come periodo di prova.

Etichetta dei surgelati: novità e obblighi

L’etichetta dei surgelati deve avere le stesse indicazioni valide per gli altri alimenti, con alcune informazioni specifiche valide per il pesce surgelato.

Etichetta dei cibi per l’infanzia: obblighi e contenuto

L’etichetta per gli alimenti destinati all’infanzia è diversa a seconda che si tratti di prodotti per lattanti o per la prima infanzia.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.