Giovani e droghe

Indice delle risposte pubblicate

Salve, spero che possiate risolvere il mio problema. Sono un ragazzo di 18 anni e peso all' incirca 87\88 kg, spesso mi capita di ubriacarmi pesantemente con gli amici e se da un lato non ho mai mal di testa, dall' altro sono debolissimo di stomaco e il giorno dopo una discreta ciucca sono sempre piegato a letto con un mal di pancia bestiale. Volevo sapere se esistono metodi, farmaci o qualsiasi altro espediente per togliere o quantomeno alleviare il dolore. Ringrazio anticipatamente, Federico P.S. E vero quello che dicono molti? Cioè che se all' incirca un' ora prima di sbronzarti bevi un cucchiaio abbondante d' olio lo stomaco dovrebbe risentirne molto meno?

 

 

Caro Federico,

spero che leggerai fino in fondo questa risposta invece di considerarla la solita "paternale", credo che tu possa trovarci degli spunti interessanti.

Molti di coloro che leggeranno la tua mail penseranno che tu sia un caso raro. In realtà basta fare un giro negli ambienti di divertimento più frequentati dai giovani per capire che la situazione è la stessa un po' ovunque: la maggioranza dei giovani utilizza le droghe per raggiungere la felicità. Il termine "droghe" non è usato a caso: l'alcool, se assunto in eccesso, è una droga come le altre, paragonabile come effetti e danni a lungo termine alla cocaina e all'extacy. Se definiamo l'eccesso di alcool quello che provoca evidenti variazioni dello stato di coscienza, allora ecco che un paio di birre medie o 3 bicchieri di vino possono già essere considerati un eccesso e quindi una droga.

 

 

Basta frequentare una qualunque discoteca per constatare che la maggioranza sono ubriachi, o osservare le chiassose tavolate di giovani nei ristoranti e nei pub, o vedere quanto siano gettonati gli happy hour a base di superalcolici. Ricordo ancora alcuni happy hour universitari qui a Bologna, che richiamava talmente tanti studenti da impegnare l'intera sede stradale al di fuori del locale. La bevanda più gettonata era un cocktail che, a stomaco vuoto, bastava da solo per ubriacarsi.

Ora, il giudizio negativo su questo modo di raggiungere la felicità non è etico o morale, ma pratico. Te lo dice uno che, alla tua età, si è trovato di fronte alla tua stessa situazione, dove l'unico divertimento serale possibile era l'alcool. Fortunatamente, mi è bastato ragionare un attimo per capire che questa strada è assurda e porta dritto dritto al fallimento esistenziale.

Quanti quarantenni conosci che fanno la tua vita serale? Credo nessuno. E sicuramente, se ne conosci qualcuno, penserai che sia uno "sfigato", un "poco di buono", un "fallito". Questo significa considerare la tua situazione, ovvero la gioventù, uno stato transitorio dedicato al divertimento, per poi passare alla maturità, ovviamente in una situazione dove il divertimento è annullato o comunque fortemente ridotto. Pensaci un attimo: descritta così la vita adulta è veramente una tristezza: 10 anni di divertimento e 40 di noia.

 

 

Allora potresti pensare che, a 30 anni, scoprirai altre forme di divertimento. Basta vedere come vivono molte persone per capire che in realtà non è così. In realtà chi si gode veramente la vita è colui che a 40 anni fa le stesse cose che faceva a 20. Continuare a sbronzarsi per 20 anni significa morire di cirrosi epatica e quindi non è la direzione giusta.

Come fare quindi per rimanere giovani per sempre? Molto semplice: basta imparare a divertirsi con pratiche che siano compatibili con la salute e quindi praticabili a lungo temine.

Io a 20 anni mi divertivo facendo sport, coltivando la mia passione per l'alimentazione e andando a ballare musica elettronica, ora (ne ho 28) mi diverto allo stesso modo, tra 10 anni penso proprio di fare le stesse cose di adesso. Quanti dei miei coetanei continueranno ad andare a ballare tra 10 anni? Temo rimarrò da solo... Già oggi sono tra i più "vecchi".

Essere giovani non significa andare a letto tardi (io a mezzanotte sono già "in branda" da un pezzo... Ma sotto molti punti di vista sono più giovane dei miei coetanei) e devastare il proprio fisico pensando che sia indistruttibile, questo modo di fare dimostra solo immaturità (ovvero non aver ancora capito la vita), lo scopo di un giovane dovrebbe essere quello di raggiungere la maturità il prima possibile, perché solo dopo inizierà a godersi veramente la vita. Se continui così a 30 anni sarai già un vecchio, perché invece di costruirti delle passioni che ti faranno divertire per altri 40 e passa anni, stai ponendo le basi per trascorrere 40 anni di lenta e lunga (e tristissima) vecchiaia.

Venendo all'olio, ti rispondo con un aneddoto: giovedì sono andato all'addio al celibato di un vecchio amico, mi sono trovato con 4 coetanei (tutti dediti con passione allo "sport" dell'alcool nel week end) e siamo andati ai Buskers, una manifestazione di artisti di strada a Ferrara. Durante la serata ho raccontato la tua mail ed è venuto fuori che, durante una delle memorabili sbronze di gioventù, una sera un nostro amico aveva proposto la strategia del cucchiaio di olio (lo scopo era quello di non vomitare), vomitando in seguito anche l'anima. Non ti dico le risate che ci siamo fatti... Come vedi, tutto il mondo è paese!

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Posta dei visitatori


La dieta Lemme: geniale o banale?

Dieta Lemme: la dieta del farmacista di Desio basata su spaghetti insipidi a colazione.


Eritritolo: un nuovo dolcificante

Ho trovato un prodotto che mi ha incuriosita, il Lakanto, un dolcificante usato e proveniente dal Giappone...


Uova a colazione

Uova a colazione: per tutta la vita ho trovato disgustosa la colazione all'italiana fatta di marmellate, cornetti, latte ecc...


Alimentazione e sport serale

Che tipo di cena potrebbe fare per poter avere una "veloce" digestione dopo lo sport serale?

 


Facciamo confusione...

Come se già non ce ne fosse abbastanza. E poi ci si lamenta se crescono i problemi dovuti al rapporto tra la persona e il proprio peso.


Qualità del gelato

Ultimamente faccio caso alla tabella degli ingredienti ormai presente in molte gelaterie artigianali...


Alimentazione per crescita muscolare

La giusta alimentazione per la crescita muscolare senza incappare in pregiudizi alimentari.


Il miele fa bene... Ma non per la tosse!

Salve ho letto il vostro articolo e sono andata anche nel sito dell'istituto nazionale apicoltura, che avevate sottolineato...

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.