Colazione al bar e in autogrill

Indice delle risposte pubblicate

Ciao Andrea, [...] faccio la pendolare da Genova... Mi alzo alle 5, digiuna cammino fino in stazione, prendo il treno delle 6.17 e arrivo un'ora dopo. Prima riuscivo a portarmi la colazione da casa e farla in giro ma ora si congela e l'unica è rintanarsi in un bar. Cosa posso ordinare di colazione per non diventare obesa e non ingurgitare tonnellate di grassi trans? Successivamente lavoro dalle 8 alle 13 con breve pausa alle 10, pranzo dalle 13alle 14 e ripresa del lavoro dalle 14 alle 17 o alle 18 a seconda delle urgenze con breve pausa alle 16... Cosa posso mangiare durante l'arco della giornata per non sentirmi stanca morta o affaticata? Prima a colazione consumavo uno yogurt scremato alla frutta, 40 grammi di pane con un cucchiaino di marmellata a 160 kcal e una banana tra i 150 e i 200 grammi ma alle 10 ero già scoppiata... Faccio un lavoro un po' vario [...] Tipo operaio medio... Riesco a correre 2 volte a settimana e a nuotare altre 2, corro circa 8 km in un ora e come nuoto (dopo aver tentato di migliorare anche la tecnica) percorro i 100 mt in 1.45, se mi impegno 1.40... A volte a ritorno dal lavoro vengo riaccompagnata in auto e i miei colleghi si fermano in autogrill, esiste un sito dove poter reperire i valori nutrizionali dei cibi che vendono?

Quando mi fate domande del genere mi trovo sempre a disagio perché di fatto devo consigliare in modo preciso cosa mangiare... E la cosa non mi piace perché in qualche modo mi sa di imposizione, e l'imposizione è la base di tutte le diete... Che non funzionano.

Per questo, ti dico cosa mangerei io, o meglio come affronterei io il problema. Io odio mangiare male, cioè mangiare cose che non mi soddisfano dal punto di vista organolettico, e non tollero, ovviamente, di mangiare male dal punto di vista della salute (calorie e/o ingredienti nocivi). Quando mi capita di dover mangiare fuori casa, oppure, come in questo periodo, di non poter preparare i cibi nella mia cucina perché la sto rifacendo ed è attualmente inutilizzabile, la mia alimentazione cambia e questa cosa diventa una sfida per mangiare in modo diverso dal solito, magari conoscere nuovi prodotti e nuovi modi di nutrirsi a sazietà, con le giuste calorie e senza ingredienti nocivi.

 

 

Spesso, sfrutto l'occasione per far passare in primo piano alcuni cibi che in genere entrano nella mia alimentazione come "contorno" o eccezione, come pane e prodotti da forno.

Io generalmente punto su:

  • frutta, che adoro. Per esempio, la mia colazione da qualche giorno è composta da caffelatte, poi dopo un'ora circa 500 g di uva, pesche, pere.
  • latticini magri: yogurt intero bianco, fiocchi di latte, dessert ipocalorici industriali (tipo risolatte). I pasti al volo li faccio così.

Il mio ingegnarmi finisce qui, perché molti pasti li faccio dai miei genitori. Se dovessi andare oltre, beh, punterei sui salumi, salmone affumicato, il formaggio, la ricotta, il pane, e la verdura cruda. Cioè cibi semplici o combinazioni di questi (per esempio pere e formaggio, ricotta e marmellata o miele, salumi e frutta, uova sode e formaggio) ma appetibili e sazianti. Andrei al supermercato a sperimentare ricotte diverse, diversi formaggi magari scegliendo tra quelli magri, vedendo se tra i cibi pronti c'è qualcosa di interessante che non contenga ingredienti nocivi.

 

 

Il pane comune non mi piace da solo, ma un buon pane ai cereali mi piace molto, e quindi può sostituire un pasto: 200 g sono 600 kcal, che mangio con gusto, insieme a un frutto fanno un pasto completo e tutto sommato anche saziante. Quando vado a pescare a Lerici, spesso faccio colazione solo con il pane ai cereali o alle noci, lo acquisto in 2 o 3 panifici diversi e ne mangio a sazietà (sono tante calorie, ma poi rimango in acqua 3-4 ore...).

In genere, quando sono in viaggio, porto con me coltello, forchetta e cucchiaio, il mio kit di sopravvivenza.

Certo che se la situazione si prolunga, il cibo "semplice" può stancare, e allora potrei sempre tornare al buon vecchio sgombro fagioli e pomodori dell'università... Nelle sue infinite varianti (vedi anche i piatti freddi).

Ingegnarsi e venirne a capo, è sempre una bella soddisfazione.

Bar e autogrill? Un amico ha analizzato tutti i prodotti dell'autogrill: la margarina c'è in tutti, tranne che in uno, la sfogliatella napoletana (che tra l'altro adoro). Questo prodotto è anche quello meno calorico e più saziante, grazie al ripieno "umido" e al rapporto in peso ripieno/pasta, più elevato che in altri prodotti.

Purtroppo la situazione è veramente tragica, nel senso che le buone notizie finiscono qui. Al bar siamo messi uguale, se non peggio. Io prenderei un cappuccino o un latte macchiato (sperando che siano decenti) e poi tirerei fuori dalla saccoccia qualcosa acquistato nel supermercato di fianco, oppure portato da casa. Se tu avessi la fortuna di trovare un bar che fa croissant con burro, beh, ogni tanto cappuccio e brioche si può fare!

Abiti a Genova? Beh, tu ci sarai abituata, ma io almeno per la prima settimana farei colazione o spuntino con 4-5 biscotti Lagaccio di Panarello!

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Posta dei visitatori


Stanchezza e allenamento

Il fenomeno della stanchezza dopo l'allenamento: il recupero.


Muscoli dopo i 35 anni?

Dopo i 35 anni è ancora possibile aumentare la massa muscolare?


Sfiducia nella dietologia

Recentemente mi sono rivolto alle patate (80 calorie) per ingerire qualcosa al posto della pasta (370 calorie)...


Se le castagne germogliano

Ho acquistato, giovedì 6 novembre, all'Ipercoop di Collestrada, delle castagne che dopo 1 settimana hanno germogliato...

 


Calorie della porchetta

Spesso mio marito prende la pizza con la porchetta, e mi chiedevo se, attenta come sono a grassi e calorie...


Nessun cibo "fa male"... O quasi

Buona sera, vorrei sapere che differenza c'è fra il lievito di birra e il cremore tartaro? E quale fa meno male?


Speck senza conservanti

ho da poco acquistato 100 g di speck presso il banco salumeria di un esercizio della catena EmmePiù a Roma....


Come valutare la salubrità di un cibo

vi scrivo per chiedere informazioni sulla componente lipidica principale contenuta nell'olio di cocco