Resveratrolo e giornalismo di parte

Indice delle risposte pubblicate

Gentile Redazione, sono un dottore in chimica e scrivo in merito all'articolo presente nella sezione "Pizza, resveratrolo e disinformazione" ; premetto che ho trovato il Vostro sito splendido e vorrei per questo fare (senza alcun intento polemico) una precisazione riguardo l'articolo sopra citato avendo fatalità svolto la mai tesi di laurea proprio sul resveratrolo. Il fatto che venga consigliata l'assunzione di resveratrolo attraverso un moderato(1-2 bicchieri al giorno max) consumo di vino rosso dipende dal fatto che pur se assorbito in concentrazioni minime (10^-6 al massimo sia per l'assunzione con il vino sia con l'uva o cibi in genere, il resto è metabolizzato ed espulso), esso attiva processi enzimatici che provocano in ultima analisi rilassamento vascolare e rallentamento della deposizione di placche aterosclerotiche proteggendo le LDL (lipoproteine a bassa densità, responsabili del colesterolo "cattivo"). L'etanolo stesso ha inoltre effetto vasodilatatore. I suddetti effetti biomedici del resveratrolo sono stati confermati sia da analisi in vivo sia da analisi in vitro e rappresentano una grande speranza per lo sviluppo di farmaci o additivi per cibi.

 

 

Capisco il tuo coinvolgimento anche di tipo emotivo, avendo speso tempo e risorse per studiare gli effetti del resveratrolo. Tuttavia, vorrei farti notare come tu stesso nella tua mail non affermi che il vino ha degli effetti benefici sulla salute, ma li ha il resveratrolo... E aggiungerei forse. Io non ho nulla contro il resveratrolo, dico solo che bere vino non fa bene alla salute e un astemio con un buon stile di vita non ha nessuno svantaggio nei confronti di un bevitore.

 

 

Il fatto è che la stampa adotta due pesi e due misure in base all'interesse economico che c'è dietro e non in base a criteri oggettivi, e questo è gravissimo e produce fenomeni altamente deleteri. Facciamo qualche esempio: l'integrazione vitaminica all'americana (megadosi di vitamina E e C) è molto diffusa in USA e supportata da ricerche scientifiche forti almeno quanto quelle del resveratrolo. Eppure, in Italia quando si parla di integrazione vitaminica, lo si fa sempre al negativo, per dire che non serve a nulla. Mai una volta che io abbia sentito promuovere ricerche a favore dell'integrazione vitaminica; si parla solo della nostra amata frutta e verdura che fanno tanto bene (e perché fanno bene... Perché contengono vitamine!!!!).

Poi non ci stupiamo se Vespa invita soggetti dallo spessore scientifico alquanto discutibile come Lemme: l'importante è fare audience, se poi chi ho di fronte racconta a milioni di persone che mangiando 1 kg di spaghetti a colazione si dimagrisce, poco importa... E invece dovrebbe importare, un minimo di responsabilità ci dovrebbe essere, non basta mettere di fronte a Lemme il professore di turno per il contraddittorio, una buona fetta di popolazione sarà comunque attirata dalla promessa di dimagrire senza fatica e sarà disposta a credere a qualunque cosa.

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Posta dei visitatori

Total Immersion: il nuoto "reinventato"

Il metodo di allenamento Total Immersion: il nuoto "reinventato" che permette di fare meno bracciate per vasca.

Il miele fa bene... Ma non per la tosse!

Salve ho letto il vostro articolo e sono andata anche nel sito dell'istituto nazionale apicoltura, che avevate sottolineato...

Formaggio di capra e colesterolo

Discussione sulla veridicità dell'affermazione che il formaggio di capra non conterrebbe colesterolo.

Perseverare è diabolico

Ho un dubbio che mi turba da molto tempo, sono un ragazzo che ha fatto parecchie volte diete drastiche con risultati ottimi in breve tempo...

 

Il calcolo della massa grassa

Mi chiedevo come sia possibile che una semplice bilancia misuri anche il metabolismo, la massa grassa, magra ecc...

La dieta Lemme: geniale o banale?

Dieta Lemme: la dieta del farmacista di Desio basata su spaghetti insipidi a colazione.

Eritritolo: un nuovo dolcificante

Ho trovato un prodotto che mi ha incuriosita, il Lakanto, un dolcificante usato e proveniente dal Giappone...

Uova a colazione

Uova a colazione: per tutta la vita ho trovato disgustosa la colazione all'italiana fatta di marmellate, cornetti, latte ecc...

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.