Non dimagrisco? Non è colpa mia...

Indice delle risposte pubblicate

Sono capitata sul vostro sito cercando informazioni su un valore esageratamente alto di trigliceridi e per curiosità ho cercato di calcolare quale sarebbe, secondo il vostro sito, il mio peso forma. Secondo voi io dovrei pesare al massimo 51 kg e posso assicurarvi che se un giorno arriverò a quel peso vorrà dire che ho dei seri problemi di salute perchè per me è impossibile anche solo avvicinarmi ai 55 pur stando costantemente controllata nell'alimentazione! Credo che certe informazioni drastiche, matematiche, che non tengono conto di fattori come la costituzione personale di ognuno di noi, per dirne una, non dovrebbero essere date. Persone influenzabili, come le ragazzine, se ne fanno una malattia. Secondo voi dovrei impazzire, non mangiare solo per stare nei vostri stupidi schemi? Sono messaggi sbagliati, questi. Consigliate ad una donna di 33 anni alta 160 cm che pesa 53 kg di perdere due chili per essere peso forma ed abbassare i trigliceridi che sono a 170??? Non meravigliamoci poi se abbiamo tante, troppe persone con problemi di carattere nutrizionistico alla cui base troppo spesso sta un cattivo rapporto con il cibo. Dopo i 30 anni il corpo di una donna non risponde più come a 25. E se ci sono state delle gravidanze non ne parliamo. Voi di questo non ne fate menzione, però! E alla signora che beve solo Zymil e conta le uova, il formaggio e mi sembra che viva il cibo come una ossessione, dite di perdere due chili??? Siete dannosi, ecco cosa siete.

 

 

Raggiungere e mantenere il peso forma dopo i 30 anni non è facile, per nessuno. Se lo fosse, in molti ci riuscirebbero, mentre nella realtà ce la fa una percentuale della popolazione di molto inferiore al 50%. Spesso chi non ce la fa adotta tutta una serie di alibi per giustificare la propria situazione, il fatto è che questi alibi sono tutti falsi! Il grave errore, a mio parere, è di generalizzare una situazione personale, cioè se tu sei sovrappeso e non riesci a dimagrire, invece di dare la colpa a fattori improbabili considera che ci sono milioni di persone che dopo i 30 anni non ingrassano e a 50 anni come a 60 sono ancora in perfetto peso forma. Invece di prendertela con il fato, perché non osservi come fanno a rimanere in forma e non provi a imitarli?

 

 

Costituzione robusta: semplicemente non esiste. Il peso dello scheletro umano è di poco superiore a 10 kg, con una variazione che al massimo può giustificare 1-2 kg di differenza tra due soggetti della stessa altezza, un valore francamente trascurabile. Se pensi di essere magra, usa una bilancia impedenzometrica per misurare il grasso corporeo e scoprirai di essere abbondantemente sopra al 20%.

Età: dopo i 30 anni il metabolismo cala, è vero, ma questo non giustifica un aumento di peso! Bisogna semplicemente prenderne atto e adottare una strategia di mantenimento del peso. Esistono milioni di pesone che ce la fanno, proprio sabato sono stato da una amica di trent'anni che, all'ottavo mese della seconda gravidanza consecutiva, è in perfetto peso forma.

Peso e salute: dici che se tu pesassi 51 kg saresti gravemente malata. Complimenti, bellissimo alibi! Probabilmente non riesci ad arrivare a 51 kg perché non pratichi l'attività fisica in modo corretto. Limitandosi a una attività blanda non si consumano abbastanza calorie, il corpo rimane debole e non in grado di affrontare una attività fisica sufficientemente intensa. In pratica, rimani sedentaria dentro, e quindi anche fuori (in sovrappeso). Solo con la dieta molti non riescono a raggiungere il peso forma, ma ti assicuro che con 4 kg in meno e un corpo forte grazie all'attività fisica, saresti molto più sana di adesso.

 

 

Rimanere in forma è una ossessione? Se per te contare le uova è una ossessione, allora non ci siamo proprio. Io do una importanza molto grande al mantenimento del peso perché ritengo che questo sia un fattore fondamentale per vivere la vita alla grande fino alla fine dei miei giorni, non fino a 50 anni come accade a molte persone. Per me contare le uova, pesare gli alimenti, evitare di mangiare le schifezze che ci propongono ogni giorno in qualunque angolo di strada, è una sfida impegnativa ma piacevole perché non la vivo con ossessione, ma con piacere. Mi sembra che tu, invece, come la volpe con l'uva, preferisci accusare chi riesce a gestire la propria salute in modo ottimale di essere un ossessionato, piuttosto che valutare in modo critico la gestione del tuo corpo e del tuo stile di vita.

Da ultimo, la questione anoressia. Sinceramente, credo che il problema venga trattato in modo sbagliato in generale. Non credo, per esempio, che la causa dell'anoressia siano le modelle troppo magre, come non penso che promuovere un modello di magrezza sana sia la causa della ricerca di una magrezza estrema. Non a caso la Società Italiana per lo Studio dei Disturbi del Comportamento Alimentare ha recentemente affermato che una legge che abolisca la taglia 38 sarebbe inutile per contrastare l'anoressia.

Il tuo peso limite inferiore è di 47 kg, ben 4 in meno di quello che io considero ideale, e in ciò che io promuovo non esiste niente che, nemmeno lontanamente, possa portare a credere che sia necessario perseguire una magrezza estrema.

Faccio presente che il sovrappeso è tra le cause di tutte le patologie che uccidono di più nel nostro paese: tumore e malattie cardiovascolari. L'anoressia uccide molte meno persone, se ne parla tanto, ma soprattutto se ne parla in modo diverso, come se fosse un problema sociale di proporzioni enormi, solamente per la drammaticità del decorso e per il fatto che coinvolge persone giovani. Trovo piuttosto ridicola l'iniziativa del ministro Melandri, che ha fatto firmare un documento al mondo della moda contro l'anoressia... Allora perché non mettiamo una tassa sui cibi ipercalorici, o non facciamo multe ai ristoratori che propongono cibi ipercalorici?

Oggi qualunque telegiornale spiegherà agli italiani come perdere quei 2 kg che hanno preso durante le feste. Per tutti, questa assurda corsa all'ingrasso è normale, ma sono convinto che mieta più vittime dell'anoressia.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Posta dei visitatori


La dieta Lemme: geniale o banale?

Dieta Lemme: la dieta del farmacista di Desio basata su spaghetti insipidi a colazione.


Eritritolo: un nuovo dolcificante

Ho trovato un prodotto che mi ha incuriosita, il Lakanto, un dolcificante usato e proveniente dal Giappone...


Uova a colazione

Uova a colazione: per tutta la vita ho trovato disgustosa la colazione all'italiana fatta di marmellate, cornetti, latte ecc...


Alimentazione e sport serale

Che tipo di cena potrebbe fare per poter avere una "veloce" digestione dopo lo sport serale?

 


Facciamo confusione...

Come se già non ce ne fosse abbastanza. E poi ci si lamenta se crescono i problemi dovuti al rapporto tra la persona e il proprio peso.


Qualità del gelato

Ultimamente faccio caso alla tabella degli ingredienti ormai presente in molte gelaterie artigianali...


Alimentazione per crescita muscolare

La giusta alimentazione per la crescita muscolare senza incappare in pregiudizi alimentari.


Il miele fa bene... Ma non per la tosse!

Salve ho letto il vostro articolo e sono andata anche nel sito dell'istituto nazionale apicoltura, che avevate sottolineato...