Dieta: il supporto della famiglia

Indice delle risposte pubblicate

[...] sono stata molto tempo lontana dal sito anche perchè non ce la faccio da sola ad organizzare l'alimentazione della mia famiglia. Se dovessi mangiare da sola forse riuscirei più facilmente a seguire un regime calorico controllato ma devo preparare, in tempi diversi, i pasti per un adulto di 50 anni che torna da lavoro alla sera, e 2 adolescenti iperattivi che divorerebbero la dispensa. Sono tutti educati a non mangiare cibi preconfezionati (se non in casi eccezionali) ma non mi so regolare con le dosi. Come faccio a preparare un piano alimentare da 1400 kcal per me (devo perdere almeno 10 Kg) mettendomi a tavola con gli altri? Inoltre lavoro tutto il giorno e in frigo ci sono i cibi "di emergenza" (formaggi e salumi e uova) che spesso sostituiscono un secondo che non sono riuscita a preparare. Poi c'è il discorso vino, io e mio marito lo consumiamo regolarmente a tavola, ma la sera diventa un momento di relax è l'unico momento della giornata in cui possiamo scambiarci le idee ecc e cosi facciamo fuori quasi una bottiglia di lambrusco o frizzantino bianco! Le regole della cucina sì le ho capite ma non riesco a metterle in pratica, avete un'idea? riuscite a mandarmi un esempiodi ricette per una settimana "tipo" utilizzabile da tutta la famiglia senza che io debba preparare piatti diversi e pesare 2 volte gli alimenti?

 

 

Calorie del pane

Ricevo spesso domande di questo genere. Viste le premesse, anche se io ti fornisco un piano superdettagliato e personalizzato che ti consenta di sfamare la famiglia e a te di stare a dieta, le probabilità che tu riesca a perdere quei 10 kg rasentano lo zero.

Per dimagrire bisogna cambiare abitudini alimentari che sono consolidate da anni o addirittura decenni, in pochi riescono a farlo dall'oggi al domani. E se queste abitudini sono consolidate all'interno della famiglia, l'operazione diventa impossibile. Il segreto, in questo caso, è coinvolgere tutta la famiglia, spiegando ai figli che mamma deve dimagrire per il suo bene e per il bene di tutta la famiglia, perché una mamma magra sarà una mamma più sana, più bella, più sicura di sè e più felice.

 

 

Tuo marito deve sostenerti in questa scelta e accollarsi una parte dei sacrifici che dovrai fare, avendone a sua volta un ritorno. Bere mezza bottiglia di vino al giorno non è sano, anche perché come tu stessa ammetti il vino è una medicina (per non dire una droga) per rilassarsi e disinibirsi. E questo oltre a non essere sano, è un po' triste, perché viene fatto ogni santo giorno! Tu e tuo marito dovreste prendere la decisione di fare una passeggiata dopo cena, dove parlerete delle vostre idee come prima, ma facendo una cosa sana. All'inizio sarà dura, ma poi scoprirai che dormirai meglio, ti sveglierai più in forma, insomma starai meglio grazie a un'abitudine corretta che ha sostituito un'abitudine sbagliata. La bottiglia di lambrusco potrà rimanere una piacevole abitudine, ma una volta a settimana!

 

 

Se nel tuo futuro c'è tuo marito continua a dirti che sei bella così come sei e ti guarda con compassione mentre beve la sua bottiglia di lambrusco da solo, se i tuoi figli ti continuano a lamentarsi perché in frigo non ci sono i ciccioli e perché non vogliono la pasta con i broccoli, sappi che in questo modo non riuscirai mai a dimagrire, anche perché sarai sempore giustificata dai tanti se e i tanti ma.

Nelle diete ci sono sempre tanti se e tanti ma... Bisogna eliminarli. La cucina Sì può essere adattata in tre secondi alle abuitudini di tutti. Prendiamo i fusilli con tonno alle olive: ne prepari 6 porzioni, ma utilizzi solo 600 g di verdura invece di 1200 g, e 600 g di pasta invece che 420 g. Tu prendi un piatto con molte verdure e poca pasta e il resto lo dai alla tua famiglia. Se vuoi essere precisa, pesa la tua porzione, deve essere 400-450 g. E lo stesso lo puoi fare con qualunque ricetta. Oppure, prepara piatti sì per tutti e individua quelli che piacciono a tutti oppure insegna ai tuoi figli come adattarli ai loro gusti, aggiungendo formaggio, olio o burro, riducendo la verdura, ecc. L'importante è avere il loro supporto e la loro approvazione: devono essere alleati, non remare contro altrimenti è finita.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Posta dei visitatori


La dieta Lemme: geniale o banale?

Dieta Lemme: la dieta del farmacista di Desio basata su spaghetti insipidi a colazione.


Eritritolo: un nuovo dolcificante

Ho trovato un prodotto che mi ha incuriosita, il Lakanto, un dolcificante usato e proveniente dal Giappone...


Uova a colazione

Uova a colazione: per tutta la vita ho trovato disgustosa la colazione all'italiana fatta di marmellate, cornetti, latte ecc...


Alimentazione e sport serale

Che tipo di cena potrebbe fare per poter avere una "veloce" digestione dopo lo sport serale?

 


Facciamo confusione...

Come se già non ce ne fosse abbastanza. E poi ci si lamenta se crescono i problemi dovuti al rapporto tra la persona e il proprio peso.


Qualità del gelato

Ultimamente faccio caso alla tabella degli ingredienti ormai presente in molte gelaterie artigianali...


Alimentazione per crescita muscolare

La giusta alimentazione per la crescita muscolare senza incappare in pregiudizi alimentari.


Il miele fa bene... Ma non per la tosse!

Salve ho letto il vostro articolo e sono andata anche nel sito dell'istituto nazionale apicoltura, che avevate sottolineato...