Lucullo

Lucullo (Lucio Licicinio Lucullus) fu un militare romano che visse dal 117 a.C. al 56 a.C., in questa sede ci occupiamo di Lucullo non tanto per la sua attività militare, quanto perchè è passato alla storia per essere un grande gastronomo, che amava organizzare banchetti sontuosi e lussuosi con ogni prelibatezza conosciuta alla sua epoca.

 

 

Il termine luculliano, ancora ai nostri giorni, indica, infatti, un pranzo fastoso e magnificente anche con l'accezione di trattamento luculliano da parte di ristoratori e ospiti.

Un aneddoto racconta di quando Cicerone e Pompeo si fecero invitare a pranzo a casa di Lucullo, che sempre declamava l'abbondanza dei suoi pasti, senza avvisare, però, i cuochi, per riuscire a capire se, anche quando era da solo, Lucullo facesse preparare per sé questi fantomatici banchetti. Lucullo avvisò i suoi maggiordomi che venisse preparata la sala di Apollo, che era il linguaggio in codice per indicare alla sua servitù che c'erano ospiti e che venisse servito un banchetto speciale.

Cicerone e Pompeo, quindi, si sono trovati di fronte ad un effettivo pasto lussuoso.

Un altro aneddoto, invece, ci mostra Lucullo rimproverare bonariamente i suoi cuochi alla vista di un banchetto più misero proprio perchè era da solo a mangiare e disse: "Come, non sai che oggi Lucullo cena con Lucullo?". 

Le novità portate da Lucullo

Lucullo

Lucullo era un uomo molto istruito, conosceva sia il latino che il greco, e portò grandi novità nell'ambito della gastronomia. Durante i suoi viaggi per scopi militari nelle varie parti dell'Impero riportò a Roma alcune piante prima sconosciute quali il ciliegio, l'albicocco e un particolare cultivar di bietole (chiamata in suo onore Beta lucullus). Inoltre, si distinse anche per aver avviato il primo impianto di acquacoltura conosciuto nella storia, almeno in quella occidentale, nella zona di Sabaudia in provincia di Latina.

 

 

I suoi banchetti comprendevano una grande varietà di cibi, con una particolare attenzione anche alla dieta, Lucullo era, infatti, un uomo atletico e magro al contrario di quello che ci si potrebbe aspettare.

Ecco un suo menù tipo, descritto da Plutarco: frutti di mare, asparagi, scampi, pasticcio d'ostrica, porchetta, pesce, anitra, lepre, pavoni, pernici, tordi (la sua carne preferita), murene, storione di Rodi, dolci e vini.

Lucullo potè dedicarsi a questa vista sfarzosa e solitaria dopo che ebbe un diverbio con Cesare che lo minacciò pesantemente e lo accusò di essere un traditore e un corrotto. Lucullo giurò, quindi, all'imperatore, che si sarebbe ritirato per sempre a vita privata in cambio della sua pietà e così fece.

A Lucullo è dedicato un piatto, oggi in realtà quasi introvabile nei ristoranti, ma si può  provare a farlo in casa se non si teme di alleggerire troppo il portafoglio: l'aragosta alla Lucullo, un'aragosta spaccata a metà e gratinata in forno, quindi servita con salsa di ostriche e acciughe.

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Le mode più recenti per la conservazione casalinga del vino

Scopriamo tutti i segreti riguardo le cantinette refrigerate a metodi fai da te per creare degli ambienti freschi e umidi per le vostre bottiglie migliori.

Ricette dolci per l'estate: rinfrescanti semifreddi anche agli amaretti

Ricette dolci per l'estate: rinfrescanti semifreddi anche agli amaretti.

Fritto misto all'italiana

Si fa presto a dire fritto misto all'italiana ma le varianti regionali sono tantissime.

State pensando al menu di Pasqua e Pasquetta? Ecco i nostri consigli

State pensando al menu di Pasqua e Pasquetta? Ecco i nostri consigli.

 

Cucina nuova: come organizzare gli spazi al meglio?

L'organizzazione dello spazio in cucina è fondamentale per chiunque desideri un ambiente funzionale, accogliente e esteticamente piacevole.

Ricette stufato di carne con il Multicooker Moulinex

Lo stufato di carne può essere preparato in maniera tradizionale oppure avvalendosi del Multicooker per accorciare i tempi di preparazione.

La Putana (torta vicentina ricetta originale)

La putana è una torta di origine vicentina, fatta con pane raffermo, farina di mais, farina di frumento, burro, latte, e altri ingredienti ad insaporire.

Tradizioni natalizie a Roma: 5 usanze

Questa guida vi porterà alla scoperta di cinque usanze tipiche romane che rendono il Natale nella Città Eterna un'esperienza da vivere almeno una volta nella vita.