Struffoli napoletani

Guarda il video >>

Gli struffoli sono un dolce tipico della cucina napoletana e campana, consumati prevalentemente durante le feste natalizie e molto simili alla cicerchiata tipica del Centro Italia, alla cicirata calabrese e alla pignoccata siciliana. Gli struffoli sono composti da palline di impasto fritte, aromatizzate con liquore all'anice (alcuni usano anche il liquore Strega) e poi cosparse di miele, di frutta candita e di piccoli confetti di zucchero colorati. Solitamente gli struffoli vengono serviti a forma di ciambella, ma si possono trovare anche monoporzione o a forma di montagnetta.

 

 

Per quanto gli struffoli siano, ormai, indissolubilmente legati alla cucina napoletana sembra che la loro origine sia straniera. Alcuni sostengono derivino da un dolce già esistente durante l'epoca dei Greci e tutt'oggi consumato in Grecia, i loukoumades (piccole frittelle sferiche), altri, invece, credono siano imparentati con un altro dolce tipico della cucina spagnola, il piñonate, a base di pinoli e mandorle, più simile al torrone o al croccante, per la verità, che agli strufffoli.

 

 

Ricetta degli struffoli

Struffoli

La ricetta degli struffoli non è difficile, ma richiede molta pazienza, prima nel preparare tutte le palline d'impasto (a Napoli spesso usano un macchinario apposito con una griglia dove viene appoggiato l'impasto sottile che subendo la pressione delle mani si rompe in tante piccole palline) e poi nel friggerle. Per quanto riguarda la frittura ricordiamo che la temperatura ottimale dell'olio (di arachidi!) deve essere molto alta (170-180°C, ma mai oltre i 190°C).

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 10 persone

  • 500 g di farina
  • 3 uova
  • 30 g di burro
  • 60 g di zucchero
  • scorza di agrumi grattugiata (1 limone e 1 arancia)
  • 1 bicchierino di liquore all'anice
  • olio di arachidi per la frittura q.b.

 

 

Per la decorazione:

  • 180 g di miele di acacia o millefiori
  • 80 g di canditi misti (arancia, cedro, limone, ciliegie...)
  • confettini colorati q.b.

Preparazione

Su un piano da lavoro fare la fontana con la farina e aprire le uova al centro, unire il burro fuso, il liquore, lo zucchero, iniziare a mescolarle alla farina con una forchetta, aggiungere le bucce di agrumi grattugiate. Impastare il tutto con le mani fino a che il composto non assume una consistenza liscia e omogenea. Lasciarlo riposare coperto da pellicola per circa 30 minuti.

A questo punto prelevare una pallina di impasto, farne un bastoncino e tagliare con il coltello tante palline di circa 1 cm, continuare con tutto l'impasto. Le palline vanno appoggiate su un vassoio con un po' di farina, per evitare che si incollino tra di loro.

Mettere a scaldare l'olio in una pentola e quando avrà raggiunto la temperatura ideale friggere tutti gli struffoli pochi alla volta finchè non diventano dorati in superficie, quindi scolarli con una schiumarola e asciugarli in carta assorbente. 
Versare il miele in una pentola e farlo sciogliere con il calore, quindi versare dentro gli struffoli fritti mescolando bene per far aderire il miele e unire anche i confettini e i canditi continuando a mescolare. Impiattare gli struffoli a forma di ciambella sul piatto da portata.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

353 kcal - 1476 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

2 g

Proteine

8 g - 9%

Carboidrati

65 g - 71%

Grassi

8 g - 20%

di cui

 

saturi

2.7 g

monoinsaturi

3.2 g

polinsaturi

1.5 g

Fibre

2 g

Colesterolo

66 mg

Sodio

26 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Crocchè (o panzarotti) di patate con prosciutto e mozzarella

I crocchè, o panzarotti, il grande classico del meridione, in versione ripiena di prosciutto e mozzarella filante.


Sushi

Il sushi: il piatto simbolo della cucina giapponese a base di pesce crudo, alghe e riso.


Il forno a microonde: come funziona, i rischi, come sceglierlo

Il forno a microonde: consigli e ricette. Ormai la maggior parte delle famiglie possiede un forno a microonde ma solo in pochi ne sfruttano a pieno le potenzialità.


Il forno a microonde: come utilizzarlo

Il forno a microonde: come utilizzarlo per ottenere i vantaggi maggiori, e quando non utilizzarlo.

 


Brodo di carne: ricetta, calorie, tagli e procedimento

Il brodo di carne (di manzo): i tagli, la preparazione, gli aromi, la cottura, le calorie.


Quale farina usare per la pizza?

Come scegliere la farina in base al tipo di pizza che si vuole preparare: la scelta dipende dall'idratazione e dalla lunghezza della lievitazione.


Muffa nella marmellata e nella confettura

La muffa nella marmellata e nella confettura si ha sopratutto in seguito ad errate modalità di preparazione o conservazione, che si verificano sopratutto a livello domestico.


Besciamella fatta in casa tradizionale e leggera

La salsa besciamella è una delle salse basi della cucina, probabilmente la più famosa, non a caso è chiamata anche salsa madre.