Spezzatino con funghi porcini secchi e polenta

Lo spezzatino si abbina particolarmente bene ai funghi, come tutte le ricette a base di carne a lunga cottura, che formano un fondo di cottura saporito e denso. Che si abbina perfettamente, a sua volta, alla polenta.

 

 

Scopriamo tutti i segreti per preparare lo spezzatino con funghi porcini secchi e polenta, la ricetta ideale per chi vuole godere del gusto intenso dei porcini, senza dover spendere una cifra considerevole per acquistare i porcini freschi.

Scelta dei funghi secchi

I funghi secchi non sono un prodotto banale: in commercio si trovano diverse qualità di funghi, che fortunatamente sono normate per legge e quindi conoscendo le diverse tipologie ci si può orientare nel migliore dei modi, scegliendo il prodotto giusto per ogni preparazione.

Le categorie di funghi secchi sono cinque:

  • extra,
  • speciali,
  • commerciale,
  • briciole,
  • polvere.

Personalmente consiglio di puntare sulle categorie speciale e commerciali, che hanno un ottimo rapporto qualità prezzo.

Per approfondire, vi rimando all'articolo sui funghi secchi.

 

 

Sì o No?

La cucina Sì propone ricette sazianti e ipocaloriche, senza rinunciare al gusto e soprattutto senza rinunciare ad alcun ingrediente, lo fa ponendo esclusivamente dei limiti alla densità calorica dei piatti.

Gli spezzatini si prestano molto bene ad essere declinati in versione Sì, ovvero a rispettare il vincolo delle 120 kcal/hg, soprattutto se abbinati alla polenta che ha appena 50 kcal/hg. Ovviamente rispetto alla ricetta tradizionale, che proponiamo in questo articolo, bisognerà apportare qualche modifica, ma si tratta davvero di cose di poco conto. Di fatto, dimezzando la quantità di burro utilizzata nella ricetta si potrà facilmente ottenere un piatto saziante e ipocalorico, da consumare anche durante una dieta o per mantenere il peso forma.

Se vuoi saperne di più riguardo la cucina Sì clicca qui. Qui invece troverai molte ricette Sì gratuite, per iniziare subito a ridurre le calorie ma non il gusto dei piatti!

La ricetta della salsiccia e fagioli

Spezzatino con funghi porcini secchi e polenta

Molti cercano la ricetta dello spezzatino di vitello con i funghi, ma come sapete se ci seguite da tempo noi sconsigliamo la carne di vitello a meno che non sia davvero speciale (per esempio vitelli allevati in modo tradizionale, "sous la mère" come dicono i francesi). La carne di vitello è poco saporita, non particolarmente salubre e non presenta alcun vantaggio se non quello della tenerezza, tuttavia nel caso dello spezzatino la carne riesce tenera sempre e comunque anche con il bovino adulto, basta scegliere il taglio giusto.

 

 

I tagli che preferisco per lo spezzatino sono la copertina di spalla o la guancia, ovviamente di vitellone adulto (no vitello). La guancia contiene più tessuto connettivo e avrà una consistenza gommosissima e un gusto molto intenso, la copertina di spalla sarà altrettanto morbida ma non così gommosa, e avrà un gusto leggermente meno intenso.

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 4 persone

  • 600 g di copertina di spalla o guancia
  • 120 g di farina di mais per polenta
  • 60 g di burro
  • 50 g di passata di pomodoro (o un cucchiaino di concentrato)
  • 40 g di funghi porcini secchi
  • 120 g di vino rosso giovane
  • una cipolla
  • uno spicchio di aglio
  • sale, pepe

Preparazione

Tagliare la carne a pezzetti di 3 cm di lato. Tritare la cipolla e l'aglio. Ammollare i funghi in acqua tiepida, in una tazza capiente.

In una casseruola antiaderente di 20-22 cm fondere 10 g di burro e rosolare la carne per 5 minuti, finché non avrà preso colore da tutti i lati. Aggiungere la cipolla e il resto del burro, salare e rosolarla per 5 minuti a fuoco medio. Aggiungere l'aglio, cuocere per un altro minuto quindi sfumare col vino, far evaporare a fuoco alto, unire 4 bicchieri di acqua e la passata di pomodoro, portare ad ebollizione a fuoco alto. Strizzare i funghi dall'acqua di ammollo, tritarli grossolanamente e unirli al sugo. Unire anche l'acqua di ammollo facendo attenzione a lasciare nella tazza l'eventuale sabbia depositata sul fondo. Una volta che il liquido di cottura sarà arrivato ad ebollizione, abbassare al minimo la fiamma, coprire e cuocere per un'ora e mezza circa.

Nel frattempo, preparare la polenta: consiglio di realizzarla al microonde, come indicato in questo articolo. Altrimenti potete prepararla in modo tradizionale, continuando la cottura in pentola per una mezz'ora. A fine cottura, assaggiare e regolare di sale.

Quando la carne sarà sufficientemente tenera far restringere il sugo quanto basta, assaggiare e regolare di sale e pepe, se possibile far riposare coperto per almeno 20 minuti. Servire in piatti piani con a fianco la polenta.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

478 kcal - 1998 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

30 g

Proteine

33 g - 27%

Carboidrati

31 g - 26%

Grassi

26 g - 47%

di cui

 

saturi

11.9 g

monoinsaturi

8.3 g

polinsaturi

3.9 g

Fibre

1 g

Colesterolo

128 mg

Sodio

88 mg

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Polpette di tonno e patate al forno

Cerchi una ricetta per far mangiare il pesce in modo divertente ai propri figli? Una soluzione potrebbe essere rappresentata dalle polpette di tonno e patate al forno.

Torta di mele light: può un cibo essere dietetico?

Spesso i dolci sono spesso banditi dalle diete, anche se in realtà è possibile preparare torte leggere e non eccessivamente caloriche.

Torta tenerina: la ricetta originale

La torta tenerina è forse uno dei dolci più diffusi e preparati in Italia: semplicissimo da preparare e adatto anche a chi è alle prime armi.

Guacamole allo zenzero con mele e gamberi

Guacamole allo zenzero con mele e gamberi: una variante sfiziosa della salsa di origine messicana, per stupire i vostri ospiti.

 

Vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati

La vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati è una ricetta un po' elaborata, ma che non richiede particolari abilità e di sicuro stupirà i vostri ospiti.

Gnocchi di spinaci con porri e fonduta di parmigiano

Gli gnocchi di spinaci sono una variante degli gnocchi tradizionali, scopriamoli in abbinamento a un letto di porri e alla fonduta di parmigiano.

Crostata meringata al limone e zenzero

La crostata meringata al limone e zenzero è una variante molto interessante del classico dolce di origine anglosassone.

Involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta

Gli involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta sono una ricetta sfiziosa, non troppo complicata da realizzare, economica, salutare, e dall'impatto visivo molto interessante.