Cosce di rana fritte

La ricetta delle rane fritte è sicuramente la più diffusa e conosciuta a base di carne di rana. La si può trovare un po' ovunque in Italia, dato che le rane sono facilmente reperibili surgelate nei negozi specializzati (asiatici o pescherie). In particolare, le rane fritte sono una pietanza tipica dei ristoranti cinesi e di ristoranti nelle zone in cui il consumo di rane fa parte della tradizione (Piemonte, Lombardia, Emilia, Veneto).

 

 

Il segreto per delle ottime rane fritte sta nella marinatura, le rane vengono lasciate a bagno con acqua, aceto (o vino) ed erbe aromatiche così da renderne le carni più bianche e più tenere.

Successivamente le rane possono essere semplicemente infarinate, oppure passate nell'uovo, nella farina e nel pangrattato come nella classica frittura, o ancora immerse in una pastella o in una tempura a base di farina di riso e birra o acqua frizzante.

Per rendere le rane fritte più leggere e croccanti consiglio l'ultima opzione, una tempura delicata che ben si adatta alla delicatezza delle carni di rana. 

 

 

Ricetta delle rane fritte

Rane fritte

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 4 persone

  • 2 kg di cosce di rana
  • olio di semi di arachide q.b. per la frittura
  • sale q.b.

Per la marinatura

  • 100 ml di acqua fresca
  • 100 ml di aceto di vino bianco (o vino bianco)
  • 20 g di prezzemolo tritato
  • pepe bianco q.b.
  • noce moscata q.b. (facoltativo)

 

 

Per la tempura

  • 300 g di farina di riso
  • 100 ml di acqua frizzante fredda (o birra)

Preparazione

Scongelare le cosce di rana e lasciarle marinare per almeno 3 ore in una ciotola con l'acqua, l'aceto (o il vino), il prezzemolo tritato e il pepe. Quindi scolarle e asciugarle e immergerle nella tempura di farina ed acqua frizzante. Scaldare l'olio in una pentola dai bordi alti e friggere le cosce di rane poche alla volta fino a che non diventano dorate. Passarle su carta assorbente e servirle in tavola magari accompagnate da maionese o ketchup.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

403 kcal - 1685 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

69 g

Proteine

69 g - 71%

Carboidrati

0 g - 0%

Grassi

12 g - 29%

di cui

 

saturi

1.8 g

monoinsaturi

3.8 g

polinsaturi

5.6 g

Fibre

0 g

Colesterolo

176 mg

Sodio

98 mg

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Kaiserschmarren tirolese - Ricetta

Il kaiserschmarren è una ricetta di origine austriaca, dove viene chiamata in modo leggermente diverso, ovvero Kaiserschmarrn.

Penne al baffo - Origine e ricetta con zucchine

Penne al baffo origine e ricetta con zucchine: variante salutistica di una ricetta semplice, dalle origini incerte ma probabilmente nata negli anni '80.

Frittelle di mele - Gonfie e soffici

Le frittelle di mele sono un dolce tipico della regione Trentino Alto Adige, ma diffusa in tutta Italia. Scopri come farle gonfie e soffici!

Scapece

Scapece ovvero la marinatura in aceto ed erbe aromatiche di verdure o pesci fritti tipica del Meridione.

 

Alici marinate - Ricetta classica e veloce con aceto

Le alici marinate sono un piatto semplice, ma è importante adottare alcuni accorgimenti per essere sicuri del risultato. Scopriamo questa ricetta con aceto, vino e limone.

Pasta con pesto di pistacchi e gamberi

Pasta con pesto di pistacchi e gamberi: una raffinata e gustosa ricetta di origine siciliana, patria tanto dei gamberi, quanto dei pistacchi.

Zeppole di San Giuseppe

Zeppole di San Giuseppe: i dolci tipici campani, diffusi un po' in tutto il sud Italia, a base di pasta per bignè che però viene fritta, dopo un passaggio in forno.

Ziti alla genovese - Origini e ricetta napoletana

Ziti alla genovese: la ricetta originale napoletana di questo primo piatto a base di cipolle e carne di manzo.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.