Costolette di maiale al forno ricetta facile e veloce

Le costolette di maiale (o costine di maiale) sono un taglio di carne molto rinomato, soprattutto tra gli amanti del barbeque, che lo preparano "all'americana", a lenta cottura, laccato con salsa barbeque. Anche in Italia, dove il maiale la fa da padrone nella cucina della maggior parte delle regioni, le costine di maiale sono molto apprezzate e si prestano a svariate preparazioni, sia arrosto che in umido.

 

 

In questo articolo vi proponiamo le costolette di maiale forno, in una versione semplice che conuighi la riuscita del piatto ma senza complicare oltremodo le cose.

Come rendere morbide le costolette

Le costolette di maiale fanno parte della pancia dell'animale, dunque la carne che le compone non è particolarmente tenera (vedi: tenerezza delle carni), o meglio dei vari muscoli di cui è composta, alcuni sono abbastanza duri, mentre altri lo sono molto meno. Insomma, non stiamo parlando del filetto o del capocollo. Quello che rende la carne delle costolette morbida e succulenta è il grasso, che spesso (ma non sempre) è abbondante. L'altra caratteristica che rende morbida la carne delle costolette è la lunga cottura: intorno all'osso è infatti presente una quantità importante di tessuto connettivo, che può essere gelatinizzato con una lunga cottura, e quando diciamo lunga intendiamo pari o superiore a 90 minuti.

 

 

Quindi, per rendere le costolette tenere basta cuocerle a lungo: una cosa relativamente semplice. Tanto semplice che, negli USA, quando si esagera viene sanzionata: ho letto in alcuni articoli di siti americani che parlano di barbeque che se a una gara presentate delle costolette la cui carne si stacca da sola dall'osso, non ve le giudicano nemmeno! Insomma, va bene la tenerezza, ma non bisogna esagerare: personalmente amo una costoletta che non sia completamente disfatta, ma che abbia ancora un bel "dente". Ovviamente, se a voi piacciono più morbide, potrete prolungare la cottura senza problemi ed eseguirne una parte coprendo le costolette, in modo tale da cuocerle parzialmente in umido, esaltando la gelatinizzazione del connettivo.

Esistono infatti tecniche particolari, come il foiling (chiudere le costolette in un involucro di carta d'alluminio), che possono essere utilizzate per esaltare la gelatinizzazione del collagene, ma che non utilizzerò per la mia ricetta, che vuole essere quanto più semplice possibile.

Ricetta delle costolette di maiale

Costolette di maiale al forno

Questa ricetta, come anticipato, vuole essere semplice, ma dal risultato soddisfacente: poca spesa, tanta resa.

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 4 persone

  • 12 costolette di maiale (1000-1200 g)
  • 100 g di salamoia bolognese (sale aromatizzato specifico per carni)
  • 1 rametto di rosmarino

Preparazione

 

 

Tritare il rosmarino e mischiarlo con la salamoia, cospargerlo sulle costolette e farle riposare per 2-6 ore fuori dal frigorifero, coperte.

Accendere il forno statico a 160 gradi, mettere le costolette in una teglia da forno, versarvi un bicchiere di acqua e cuocere per 60 minuti. Girare le costolette una ad una, aggiungere un altro bicchiere di acqua qualora sia tutta evaporata e cuocere per altri 40-60 minuti, facendo attenzione affinché l'acqua non evapori completamente, a fine cottura deve rimanere solamente il grasso di cottura rilasciato dalle costolette, leggermente acquoso.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

475 kcal - 1985 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

41 g

Proteine

41 g - 35%

Carboidrati

0 g - 0%

Grassi

34 g - 65%

di cui

 

saturi

12.6 g

monoinsaturi

15.5 g

polinsaturi

3.5 g

Fibre

0 g

Colesterolo

146 mg

Sodio

174 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Polenta cotta al microonde

La polenta cotta al microonde presenta un grande vantaggio rispetto alla polenta istantanea. Scopriamolo insieme.


Le pentole antiaderenti sono cancerogene?

Le pentole antiaderenti sono in genere sicure se utilizzate correttamente, fatte secondo le norme europee e di buona qualità.


Risotto allo champagne

Risotto allo champagne: un piatto tipico degli anni Ottanta, che resiste ancora oggi.


Salsa rossa o Bagnetto rosso

La salsa rossa, sorella della salsa verde, è un condimento a base di pomodoro tradizionalmente abbinato al bollito misto.

 


Salsa verde o bagnetto verde

La salsa verde, l'accompagnamento ideale per il bollito misto di carne che in Piemonte prende il nome di bagnetto verde.


Quale farina usare per dolci soffici?

Come scegliere la farina per dolci soffici in base alla forza. Come fare se non troviamo una farina per dolci?


Torta rovesciata di ananas e noci - Soffice con e senza burro

La torta all'ananas e noci è una ciambella arricchita in superficie con uno strato di fette di ananas sciroppato e noci, condite a loro volta con del caramello.


Come cuocere un polpo tenerissimo - Nella sua acqua

Come cuocere correttamente il polpo (trattato meccanicamente e non): i trucchi, i metodi, i luoghi comuni infondati e la guida all'acquisto.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.