Malloreddus o gnocchetti sardi

I malloreddus sono un primo piatto tipico sardo, il cui nome deriva dal termine dialettale malloru, ossia toro, poiché la loro forma panciuta ricorda la pancia dei vitelli (malloreddus = vitellini).

 

 

La zona di origine dei malloreddus viene identificata con il Campidano, a sud della Sardegna, ma sono diffusi in tutta la regione dove, però, cambiano di nome: a Sassari vengono detti ciciones o cigiones, a Nuoro cravaos, a Logudoru macarones. Nel resto d'Italia, invece, sono conosciuti con il nome di gnocchetti sardi, anche se il loro impasto non è fatto di patate come quello dei classici gnocchi, bensì di semola di grano duro e acqua. I malloreddus sono inseriti nel PAT (Prodotti Agroalimentari Tradizionali) della Sardegna.

In Sardegna i malloreddus rappresentano il primo piatto delle grandi occasioni, della domenica, del Natale o della Pasqua, e vengono conditi con sughi molto ricchi e saporiti, speso piccanti, come il ragù alla campidanese, composto da un soffritto di cipolla e salsiccia, pomodoro e crema di pecorino sardo.
Altre ricette prevedono di abbinare i malloreddus ad una crema di pecorino, allo zafferano, ai funghi, alla carne di cavallo ed anche alle vongole o ai gamberi.

 

 

Preparazione dei malloreddus

Malloreddus

I malloreddus vengono preparati da secoli dalle casalinghe sarde manualmente, impastando la semola con l'acqua e formando delle listarelle di circa 16 cm, che poi vengono tagliate in vermicelli di circa 2 cm. Per dare la tipica rigatura ai malloreddus ogni pezzetto di impasto viene fatto rotolare sulla parete di un cesto di vimini o su un setaccio apposito detto ciuliri.

Spesso in passato nell'impasto veniva aggiunto anche lo zafferano, ma oggi questa tradizione è caduta in disuso e la spezia viene piuttosto aggiunta al sugo di accompagnamento.

I malloreddus hanno una forma concava e una porosità elevata che permettono loro di raccogliere bene il sugo. 

Ricetta dei malloreddus alla campidanese

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di gnocchetti sardi
  • 150 g di salsiccia fresca
  • 1 cipolla
  • 400 g di passata di pomodoro
  • 150 g di pecorino sardo grattugiato
  • 4 foglie di basilico
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • 1 bustina di zafferano
  • sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento: sbucciare e tagliare finemente la cipolla e preparare un soffritto in padella con l'olio. Aggiungere la salsiccia tagliata a cubetti, farla rosolare e quindi unire la passata di pomodoro. Sistemare di sale e pepe (e volendo di peperoncino) e lasciar sobbollire per circa 30-40 minuti. A cottura quasi ultimata aggiungere lo zafferano e le foglie di basilico.

Cuocere i malloreddus in abbondante acqua salata rispettando i tempi di cottura (circa 8-10 minuti), stemperare il pecorino grattugiato con un cucchiaio di acqua di cottura formando una crema e unirlo al ragù.

Scolare la pasta e condirla, quindi servire calda.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

645 kcal - 2696 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

15 g

Proteine

27 g - 16%

Carboidrati

83 g - 50%

Grassi

25 g - 34%

di cui

 

saturi

11.9 g

monoinsaturi

10.1 g

polinsaturi

3.1 g

Fibre

4 g

Colesterolo

59 mg

Sodio

769 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Polenta cotta al microonde

La polenta cotta al microonde presenta un grande vantaggio rispetto alla polenta istantanea. Scopriamolo insieme.


Le pentole antiaderenti sono cancerogene?

Le pentole antiaderenti sono in genere sicure se utilizzate correttamente, fatte secondo le norme europee e di buona qualità.


Risotto allo champagne

Risotto allo champagne: un piatto tipico degli anni Ottanta, che resiste ancora oggi.


Salsa rossa o Bagnetto rosso

La salsa rossa, sorella della salsa verde, è un condimento a base di pomodoro tradizionalmente abbinato al bollito misto.

 


Salsa verde o bagnetto verde

La salsa verde, l'accompagnamento ideale per il bollito misto di carne che in Piemonte prende il nome di bagnetto verde.


Quale farina usare per dolci soffici?

Come scegliere la farina per dolci soffici in base alla forza. Come fare se non troviamo una farina per dolci?


Torta rovesciata di ananas e noci - Soffice con e senza burro

La torta all'ananas e noci è una ciambella arricchita in superficie con uno strato di fette di ananas sciroppato e noci, condite a loro volta con del caramello.


Come cuocere un polpo tenerissimo - Nella sua acqua

Come cuocere correttamente il polpo (trattato meccanicamente e non): i trucchi, i metodi, i luoghi comuni infondati e la guida all'acquisto.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.