Barbo (pesce d'acqua dolce)

Il barbo o barbus è un pesce d'acqua dolce appartenente alla famiglia dei Ciprinidi come la carpa, in Italia diffuso soprattutto nelle zone settentrionali.

 

 

Il barbo predilige fondali ghiaiosi o rocciosi, con acque correnti limpide e ben ossigenate.

Come tutti i pesci appartenenti alla famiglia dei Ciprinidi possiede un corpo allungato e affusolato, appiattito sul ventre e convesso nella parte dorsale. Ha un paio di barbigli situati ai lati della bocca.

La livrea varia al variare del tipo di fondale, dal verde, al grigio, al marrone, con una peculiare punteggiatura nera. A volte emana riflessi dorati o rasacei. La livrea ventrale è di solito bianca.

Il barbo è oggetto soprattutto di pesca sportiva, ma può anche essere consumato come alimento, a volte le specie più piccole vengono vendute come pesci d'acquario.

Il barbo in cucina

Barbo pesce

La fama del barbo in Italia è oscurata dalla più conosciuta carpa, ma anche questo pesce si presta bene ad alcune preparazioni culinarie, soprattutto alle cotture al forno o al cartoccio. Dato il suo sapore estremamente delicato viene abbinato solitamente ad ingredienti che possano arricchirne il sapore senza annullarlo come il limone, la cipolla, la senape.

In Egitto, invece, il barbus vanta una lunga tradizione gastronomica, le prime testimonianze del consumo di barbi risalgono al VII secolo d.C. e tutt'oggi è molto diffuso un piatto a base di barbo, considerato il piatto nazionale egiziano, chiamato fesikh, che consiste in un pesce prima fatto essiccare al sole e poi conservato sotto sale.

 

 

Il barbo è, comunque, consumato in tutta l'Africa ed è presente in molte ricette africane, soprattutto nella zona attorno al Lago Vittoria, il terzo lago più grande al mondo. 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Cibi ultra-processati: fanno davvero male?

I cibi ultra-processati sono definiti dalla classificazione NOVA che ne sconsiglia il consumo, appoggiata da diversi paesi. Rimane da capire come sostituirli in modo efficace.


Caffeina

La caffeina è la sostanza psicoattiva più consumata al mondo, contenuta in diverse piante come caffè, cacao, tè, cola, guaranà e mate.


Quanta caffeina (e caffè) al giorno?

La quantità di caffeina considerata sicura dipende dalle condizioni patologiche e fisiologiche del soggetto, ma anche dalla tollerabilità individuale.


Pasta di legumi: utile solo per la celiachia

La pasta di legumi è utile solo in caso di patologie che richiedano l'eliminazione del glutine dalla dieta, per diverse ragioni che vedremo in questo articolo.

 


Prosciutto cotto senza conservanti (nitriti)

Il prosciutto cotto senza conservanti (nitriti) si sta oggi diffondendo grazie a nuove tecniche non sempre rese note dalle aziende produttrici.


Gli alimenti trasformati o processati: la classificazione NOVA

I cibi processati o trasformati sono classificati secondo la classificazione NOVA che li distingue in base al tipo di processo di produzione a cui sono sottoposti.


Arachidi

Le arachidi, una specie di leguminose tipica dei Paesi sudamericani.


Cosa mangiare durante lo sport

Troppi atleti mangiano a sproposito durante gli allenamenti. In realtà dovrebbe mangiare solo chi fa allenamenti molto lunghi.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.