Nespola del giappone - Nespola giapponese

La nespola del Giappone proviene da un piccolo albero, della famiglia delle rosacee, originario di Cina e Giappone, importato in Europa nel 1700.

 

 

Ha foglie coriacee sempreverdi, fiori bianchi e frutti commestibili (nespole del Giappone).

Fiorisce con i primi freddi dell’inverno, e i suoi fiori sono bianchi e profumati, il frutto matura a maggio e con le fragole e' uno dei primi frutti dell’anno.

Cresce nello stesso clima degli agrumeti e dell’olivo.

Il miele prodotto con il nettare dei fiori di nespolo del giappone è una rarità prodotta solamente in alcune zone della Sicilia.

Nespola giappone

Quasi tutta la produzione viene esportata in Giappone, da sempre calamita per i prodotti di nicchia. È un miele profumatissimo molto difficile da produrre poiché le api in inverno difficilmente bottinano se non trovano un clima ideale: la produzione quindi è molto sensibile alle variazioni climatiche che avvengono da un anno all'altro.

Calorie e valori nutrizionali delle nespole

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


La dieta flexitarian

La dieta flexitarian è una dieta vegetariana "flessibile", promuove cioè un consumo di carne sostenibile.


La ripartizione dei macronutrienti

La ripartizione dei macronutrienti: quali sono le percentuali corrette di grassi, proteine e carboidrati da assumere.


Nutella contro Crema Novi (e le altre)

La Nutella è veramente un prodotto di qualità? Confrontiamola con la Crema Novi e le altre creme spalmabili.


Alimentazione e sport

Alimentazione e sport: come può uno sportivo gestire la sua dieta in maniera ottimale?

 


Acidi grassi

Gli acidi grassi, i fondamentali componenti dei lipidi, si suddividono in grassi saturi, monoinsaturi e polinsaturi.


Vitamina C (acido ascorbico)

La vitamina C o acido ascorbico è antinfiammatoria, antiossidante e rinforza il sistema immunitario.


Pastorizzazione degli alimenti

La pastorizzazione è un metodo di conservazione che consiste nel portare gli alimenti ad alte temperature per alcuni minuti, dai 60°C agli 85°C.


Grass fed, la carne alimentata ad erba: sana e sostenibile?

Grass fed, la carne alimentata ad erba: è davvero più sana e sostenibile della carne alimentata a cereali?

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.