Coriandolo

Il coriandolo è una pianta erbacea annuale della stessa famiglia del prezzemolo (è anche chiamato prezzemolo cinese), del cumino e dell'anice.

 

 

È originario dell'Oriente, ed è conosciuto fin dall'antichità: lo utilizzavano gli Egizi, i Greci e i Romani.

Il coriandolo si coltiva bene in tutta l'Europa meridionale e orientale. Si utilizzano i frutti, rotondi e di colore giallo paglierino, che vengono essicati appendendo la pianta in luogo fresco e arieggiato, e conservati interi.

I semi di coriandolo andrebbero macinati al momento con un frullatore o un mortaio, poiché se ridotti in polvere tendono a perdere il loro aroma molto velocemente.

Del coriandolo vengono utilizzate sia le foglie che i frutti chiamati impropriamente semi di coriandolo. Questi vengono usati come spezia, hanno un aroma agrumato, fresco, simile al limone. Molto usati nella cucina indiana e orientale in genere, sono uno degli ingredienti fondamentali del garam masala.

Coriandolo

I semi di coriandolo si trovano facilmente nei negozi di alimenti orientali, oppure nei negozi che vendono spezie e sementi in genere. Si possono facilmente ridurre in polvere con l'aiuto di un mortaio o di un macinaspezie. Se non si possiede nessuno di questi due strumenti, conviene acquistare il coriandolo in polvere: perde molto del suo aroma, ma è l'unico modo per utilizzarlo.

Il mortaio non garantisce la perfetta macinazione, questo può dare molto fastidio nei piatti in cui i residui grossolani di seme di coriandolo non possono essere mascherati (per esempio nelle vellutate, nelle zuppe e in alcuni sughi).

 

 

I semi di coriandolo macinati sprigionano un intenso aroma fresco, simile alla scorza degli agrumi, per questo motivo vengono utilizzati soprattutto nei vari curry (miscele di spezie) per contrastare spezie calde come il cumino, la noce moscata o la cannella.
Da soli, possono essere utilizzati in tutte le preparazioni che necessitano di un tocco di fresco: carni o pesci grassi dal gusto un po' stucchevole come il salmone, l'agnello o la carne di maiale grassa, oppure con alcune verdure come i cavoli.

Nelle ricette in lingua inglese, occorre fare attenzione ai nomi: con il termine coriander si intende in genere il coriandolo in semi (come spezia), con il termine cilantro si intende il coriandolo come erba aromatica (le foglie), infatti spesso viene indicato come fresh cilantro.

Le foglie del coriandolo hanno un aroma molto intenso e pungente, ma abbastanza sgradevole, ricordano infatti l'aroma che sprigionano le cimici quando vengono schiacciate.

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione

Vitamine del gruppo B: in quali alimenti si trovano e quando integrarle

Tra i componenti più importanti rientrano le vitamine del gruppo B: vediamo in quali alimenti si trovano e quando integrarle.

Alimenti ricchi di vitamina B12 per una dieta equilibrata

La B12 è una vitamina che insieme a tiamina, riboflavina, niacina, acido pantotenico, piridossina, biotina e acido folico fa parte delle vitamine del gruppo B.

5 alimenti che supportano il sistema immunitario

Per contrastare la comparsa dei malanni di stagione, è fondamentale aiutare il sistema immunitario debole attraverso uno stile di vita più sano, l'assunzione di integratori e un'alimentazione equilibrata.

Alla scoperta del pangasio: perché fa bene e come usarlo in cucina

Il pangasio è un pesce che a oggi non è particolarmente conosciuto, tuttavia si sta sempre più ritagliando un ruolo di spicco sulle tavole di molte famiglie italiane.

 

Nutrizione Autunnale: Consigli per una Dieta Equilibrata

Con l’arrivo dell’autunno è normale avere voglia di cibi più calorici per contrastare l’abbassamento delle temperature, nonché rinforzare l’organismo per evitare i malanni di stagione.

I fichi fanno ingrassare?

I fichi non hanno 50 kcal/hg come riportato in molti siti: ne hanno molte di più, e per questo non possono essere consumati in grande quantità.

Fichi

I fichi e il fico, le varietà, la stagionalità, i fichi secchi, canditi o caramellati.

L'olio extravergine di oliva nutraceutico: cos’è e dove trovarlo

Recentemente si è sentito molto parlare delle proprietà nutraceutiche dell’olio di oliva: scopriamo cosa significa e dove trovare l'olio nutraceutico.