Borragine

La borragine (borago officinalis) è una pianta erbacea della famiglia delle Boraginacee.

Originaria del Medio Oriente si è diffusa in tutto il bacino Mediterraneo e nell'America Centrale. La borragine è una pianta che necessita di un clima temperato, ed è molto facile da coltivare.

 

 

Il suo nome deriva dalla parola latina "borra", letteralmente "tessuto di lana", per via della peluria che ricopre tutta la pianta. 
È alta dai 50 agli 80 cm, ha foglie bislunghe e ruvide e fiori a forma di stella che vanno dal blu al violetto.

Proprietà della borragine

La borragine è sempre stata, fin dai tempi degli Egizi, una pianta conosciuta e usata dalla medicina per le sue innumerevoli proprietà curative.

Borragine

Attualmente, però, è stata tolta dalla classificazione delle piante medicinali, perchè non è sicura, in quanto se assunta in elevate quantità può risultare tossica. Consumata con moderazione, comunque, non ha nessuna controindicazione, ed è tra le piante più coltivate a livello industriale per la produzione di infusi, tisane o integratori ed anche per la produzione dell'olio omega 6 linoleico, che ha una funzione molto importante per il sistema cardio-vascolare, utile a controllare sia l'ipertensione che il colesterolo alto.
Inoltre, la borragine ha proprietà diuretiche, depurative, antinfiammatorie, emollienti e curative in caso di eczemi o psoriasi.

 

 

La borragine in cucina

Della borragine si consumano per lo più le foglie, che vanno consumate appena raccolte, bollite o stufate come gli spinaci. Possono anche essere usate in insalata, nei minestroni, nel ripieno dei ravioli liguri, nelle fritatte o nelle frittelle. Hanno un sapore che ricorda molto quello del cetriolo. I fiori, invece, vengono usati o per dare un colore azzurro molto allettante all'aceto o a bevande estive, o mangiati fritti o semplicemente come decorazioni del piatto.
Chi ha problemi al fegato dovrebbe evitare di mangiare la borragine, perchè contiene un alcaloide, la pirrolizidina, anche se in minima quantità.  

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione

Carne rossa: NON causa INFIAMMAZIONE e IPERGLICEMIA

La carne rossa: spauracchio del terzo millenio. Causa infiammazione, malattie cardiovascolari e diabete. Ma è davvero così?

Colesterolo alto? Non eliminare il latte (anche intero)!

Il latte intero è uno degli alimenti che si consiglia di eliminare o ridurre in caso di colesterolo alto. Ma a quanto pare è un consiglio inutile.

Corbezzolo

Il Corbezzolo è considerato in Italia un frutto nazionale per via dei suoi colori.

Latte Omega 3 - Benefici - Abbassa il colesterolo?

Il latte omega 3 è un normale latte al quale vengono addizionati, solitamente tramite l'aggiunta di olio di pesce, i famigerati grassi omega 3.

 

Vongola

Le vongole, la pesca, l'allevamento, gli usi in cucina e le tipologie più diffuse in Italia (veraci, comuni, lupini).

Erogatore d’acqua in azienda o in ufficio, una soluzione comoda e vantaggiosa

Erogatore d’acqua in azienda o in ufficio, una soluzione comoda e vantaggiosa sia dal punto di vista pratico che economico.

Smen (burro fermentato)

Lo smen è il burro salato e fermentato tipico della cucina mediorientale e magrebina. È un prodotto affine al ghee indiano e al niter kibbeh della cucina etiope.

Riso venere: un riso tutto italiano, esclusiva Scotti dal 2021

Il riso venere: un particolare tipo di riso dal chicco nero di origine asiatica ma coltivato anche in Italia.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.