Piedino di maiale

Il piede di maiale, o piedino, è un taglio di carne suina che fa parte delle parti "povere" del maiale.

In italia non è molto diffuso, ma in altri stati, come in Francia, è un piatto della tradizione, onnipresente nei banchi delle "charcuterie", ed è addirittura servito nei ristoranti. Famosi sono il "pied de porc en gelée" (in gelatina), o i "pieds de porc panés" (impanati), o ancora la "terrine de pied de porc" (terrina di piedini di maiale).

 

 

Anatomia del piedino

Il piedino è la zampa del maiale, fino all'altezza della prima articolazione, dove inizia lo stinco, un altro taglio del maiale. Fanno parte del piedino gli zoccoli e tutto il piede, con le sue numerose ossa.

Caratteristiche del piedino

Il piedino è uno dei tagli più economici del maiale: un piedino costa, in media, poco più di 2 euro. Non contiene molto tessuto muscolare, ma piuttosto molta cotica, e tanto tessuto connettivo, più una buona quantità di grasso (anche se non eccessiva, intorno al 12%).

Piedino di maiale

Calorie del piedino

Il piedino è un taglio grasso, anche se non bisogna pensare che abbia una quantità di calorie spropositata: con le sue 210 kcal/hg, si attesta alla pari con altri tagli grassi del maiale, come la salsiccia o le costolette.

Utilizzo del piedino

Il piedino viene in genere venduto intero, oppure tagliato in due parti, nel senso della lunghezza. È obbligatorio cuocerlo a lungo, in umido o bollito, per ammorbidire la cotenna e il tessuto connettivo di cui è ricco. Per gli amanti della carne gelatinosa, è un vero e proprio must. La carne è molto saporita e il gusto è molto intenso e tipico. Se viene bollito, diventa un po' più magro, perché una parte del grasso va a finire nell'acqua di cottura.

 

 

Se invece viene preparato in umido (con fagioli, al sugo, o in mille varianti a piacimento), conserva tutte le calorie originarie, che tuttavia possono essere "diluite" dal sugo, nel senso che il piatto, nel suo complesso, se non si aggiungono grassi nel fondo di cottura (inutili in questo caso, sono già abbondantemente presenti nella carne!), avrà una densità calorica (kcal/hg) inferiore.

I tempi di cottura per un piedino sono di circa 60 minuti per la bollitura, 90 minuti per la cottura in umido.

Ecco 10 modi per mangiare il piedino di maiale, nel mondo.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Luganega trentina, veneta e lombarda

La luganega è un salume tipico del Nord Italia, in particolare delle regioni Trentino, Veneto e Lombardia, dove viene chiamata anche luganiga o luganica.


Cotechino

Il cotechino: il tipico salume che si consuma nel periodo natalizio con le lenticchie.


Salame

Salame: il tipico salume di carne macinata stagionato diversi mesi.


Uova di struzzo: valori nutrizionali, storia e curiosità

Le uova di struzzo sono le uova di uccello più grandi esistenti. Vengono usate sia a scopo decorativo che in cucina.

 


Uova di oca: proprietà e differenze con le altre uova

Le uova di oca sono più grandi di quelle di gallina e presentano delle differenze anche per quanto riguarda i valori nutrizionali.


Olio di crusca di riso: i reali benefici (pochi)

L'olio di crusca di riso ha diverse proprietà benefiche molte delle quali ancora da confermare.


Wet market: cosa sono e cosa provocano

I wet markets sono mercati in cui vengono venduti animali spesso ancora vivi e che vengono macellati al momento dell'acquisto.


Formaggini: una storia di pubblicità efficace

I formaggini hanno visto il loro picco d'uso negli anni del boom economico del dopo guerra, grazie ad una pubblicità di sicuro effetto.