L'Hydrobike è allenante?

Indice delle risposte pubblicate

Ciao Andrea,
è diversi anni che seguo il sito e ho costruito una buona coscienza alimentare ma diciamo che faccio fatica ad applicarla... Ingrasso e dimagrisco di continuo... Attualmente sono alta 1.63 e peso circa 56 kg.
Quest'estate ero arrivata a pesare 51 kg. Dato che ho capito già da tempo che non riuscirò mai ad avere un peso corretto se non faccio almeno un pò di sport (riesco a mangiare pochissimo per un periodo, ma poi ovviamente non riesco più a seguire una dieta così deprimente), ho iniziato a fare hydrobike.
Non ho trovato molto su questo sport su internet: tu riesci a darmi delle informazioni in merito?
Io lo pratico solamente nel week-end (sia sabato sia domenica per 45 minuti), so che probabilmente sarebbe meglio praticarlo più volte e non così ravvicinatamente, però durante la settimana non riesco e i motivi credo siano gli stessi per tante persone: l'impegno lavorativo è abbastanza alto, la sera è l'unico momento in cui posso stare un pò con mio marito, devo cucinare, fare un pò di mestieri... Insomma, il week-end riesco a trovare abbstanza spazio per fare anche sport e per non sentirlo come un peso o come tempo che avrei potuto utilizzare per stare un pò in famiglia.
Ho iniziato da solo 3 settimane ma devo dire che mi sto divertendo e mi sento anche più soda (anche se so che in poco tempo non si ottengono grandi risultati).
Visto che non ho trovato molte informazioni sull'hydrobike, ho dato un'occhiata alle informazioni sullo spinning, visto che hydrobike dovrebbe essere spinning nell'acqua (o sbaglio?). Ho trovato pareri discordanti: alcuni dicono che è uno sport che allena, altri dicono che non fa dimagrire perchè fa bruciare solo gli zuccheri e non il grasso...
Oltretutto, non so nemmeno quanto mi fa bruciare in termini di calorie... So che probabilmente dovrei usare un cardiofrequenzimetro, ma ci sarà un dato medio che posso considerare...
Aspetto tue notizie!
Ciao e grazie.

 

 

 

 

La coscienza alimentare quasi sempre non basta per dimagrire, alla maggior parte delle persone occorre anche un'attività fisica non minimale. A breve la sezione sport del sito si arricchirà molto, indicando quale, a mio parere, è la via da seguire per fare sport in modo efficace. Ti consiglio quindi di continuare a seguire il sito e di attendere ancora qualche settimana. Nel frattempo, sciogliamo alcuni nodi direi "classici".

1) L'eterna diatriba: attività intensa ad alto consumo di carboidrati o attività blanda a basso consumo di carboidrati?

Lo sai quanti grassi consuma Baldini durante una maratona? Il 20% circa. Pochi, dirai, eppure ha il 3-4% di grasso corporeo. Questo dovrebbe già bastare per smontare i detrattori dello sport a medio-alta intensità. Ma c'è dell'altro.

Il primo risultato che ottieni praticando sport a intensità medio-alta è quello di innalzare la tua soglia aerobica, cioè la % di consumo di ossigeno alla quale consumi ancora abbastanza grassi. Per capirci, un soggetto di 50 kg, allenato, in un'ora di corsa, percorrendo 10 km consuma 500 kcal. Lo stesso soggetto non allenato in un'ora di camminata veloce (il massimo che verosimilmente riesce a fare...) consuma 150 kcal. Supponiamo che il primo consumi il 15% di grassi e il secondo il 50%, si scopre che soggetto allenato consuma gli stessi grassi (75 kcal) di quello non allenato. Però chi corre ha a disposizione altre 425 kcal da "spendere", consentendo una vita alimentare "normale" (per esempio, può concedersi un piatto di pasta in più). Chi cammina consuma pochissimo e quindi avrà gli stessi tuoi problemi nel mantenimento del peso.

 

 

Quindi, è vero che l'attività ad intensità medio bassa consuma più grassi, ma la quantità di calorie è decente solo se si è allenati, e ci si allena solo con attività di intensità medio-alta. Quindi, è meglio spendere il proprio tempo in attività di intensità medio alta.

2) I corsi in palestra/piscina sono allenanti?

La risposta è: dipende, con una forte propensione al NO.

Lo sport per essere veramente efficace deve portare il soggetto ad un livello minimo di allenamento, sotto al quale si consumano poche calorie e non si hanno reali benefici in termini di salute, ma solo benefici immediati. Ovvio che muoversi un po', soprattutto se si parte da una condizione sedentaria, faccia stare meglio, ma se poi rimaniamo in sovrappeso e il nostro corpo "dentro" rimane invariato invecchiamo come gli altri che non fanno sport. Dato che con lo stesso tempo impiegato si può fare molto di più... Perché non farlo?

I corsi come l'Hydrobike mancano di una componente fondamentale dello sport: la misura della prestazione. Senza sapere quanta fatica stai facendo non saprai mai se ciò che fai è allenante o meno. Inoltre, mancando il miglioramento, presto il gesto atletico ripetitivo ti verrà a noia e mancando il divertimento, mancherà la motivazione e probabilmente mollerai.

Mi chiedi quanto è il consumo nell'Hydrobike... Dipende da quanto ti impegni: da quanto indurisci i pedali, dalla frequenza di pedalata, da quanto spingi con le braccia sulle pale... E ovviamente da quanto l'istruttore vi fa lavorare e vi coinvolge spronandovi a dare il massimo. Realisticamente, si può andare dalle 250 alle 350 kcal. Ti sembrano poche? Te lo dico per esperienza: io non ho mai visto la fatica in faccia a nessuno di coloro che praticano hydrobike, e considera che sono in piscina almeno 4 giorni la settimana, quindi ne ho viste parecchie di "facce da hydrobike". E il low training è contagioso... Ti ci vedi con la faccia sofferente e il fiatone in mezzo a gente che sembra stia facendo 'na scampagnata? Ne dubito...

3) Come conciliare il tempo speso nello sport con il resto delle attività quotidiane?

Per me il problema non si pone perché amo lo sport, che si colloca ai primi posti nella graduatoria dei miei oggetti d'amore. Quindi, troverò sempre tempo per fare sport, giustificherò sempre il mio partner quando mi lascia solo per fare sport, anche perché so che lo sport la renderà una persona più felice, più bella, più sana e questo innalzerà la qualità di vita di entrambi, soprattutto tra qualche decennio.

Dato che lo sport deve occupare un tempo non minimale nella nostra vita, la cosa più semplice da fare affinché da problema diventi opportunità è farselo piacere, amarlo.

Da questo punto di vista, i corsi non sono il massimo. Per andare a Hydrobike devi preparare la borsa, prendere la macchina, andare in piscina, attendere l'inizio della lezione, poi farti la doccia, tornare a casa... Insomma per praticare 50 minuti devi perdere 2 ore. Se esci a correre, impieghi 5 minuti per metterti le scarpe, 1 ora di allenamento, 15 minuti per farti la doccia. Hai risparmiato 40 minuti e praticato un'attività più allenante, che ti fa consumare più calorie e che soprattutto te ne farà consumare sempre di più (perché è allenante). Non ti piace correre? Fallo una volta la settimana, alternandolo a Hydrobike. Al posto di hydrobike, prendi in considerazione un bel corso di nuoto, e impara a nuotare seriamente, scoprirai che è molto, ma molto più divertente di Hydrobike.

Nella bella stagione fai dei lunghi giri in bicicletta, possibilmente con della salita. Un giorno di hydrobike, uno di nuoto, uno di corsa, uno di bici sei già a 4 giorni la settimana, e non dirmi che ti annoi, ogni attività la pratichi una volta la settimana!!!

Insomma la soluzione c'è, spesso è la voglia e la determinazione che mancano.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Posta dei visitatori


Perseverare è diabolico

Ho un dubbio che mi turba da molto tempo, sono un ragazzo che ha fatto parecchie volte diete drastiche con risultati ottimi in breve tempo...


Il calcolo della massa grassa

Mi chiedevo come sia possibile che una semplice bilancia misuri anche il metabolismo, la massa grassa, magra ecc...


La dieta Lemme: geniale o banale?

Dieta Lemme: la dieta del farmacista di Desio basata su spaghetti insipidi a colazione.


Eritritolo: un nuovo dolcificante

Ho trovato un prodotto che mi ha incuriosita, il Lakanto, un dolcificante usato e proveniente dal Giappone...

 


Uova a colazione

Uova a colazione: per tutta la vita ho trovato disgustosa la colazione all'italiana fatta di marmellate, cornetti, latte ecc...


Alimentazione e sport serale

Che tipo di cena potrebbe fare per poter avere una "veloce" digestione dopo lo sport serale?


Facciamo confusione...

Come se già non ce ne fosse abbastanza. E poi ci si lamenta se crescono i problemi dovuti al rapporto tra la persona e il proprio peso.


Qualità del gelato

Ultimamente faccio caso alla tabella degli ingredienti ormai presente in molte gelaterie artigianali...