Sono dimagrito... E adesso?

Indice delle risposte pubblicate

Ciao Andrea, volevo rinnovare i miei complimenti per il vostro sito perchè è ricchissimo di informazioni concrete sull'alimentazione, sulla cucina e sul saper mangiare. Mi piace molto il vostro obiettivo educativo di improntare una corretta alimentazione sulla consapevolezza alimentare (so quello che mangio e cucino) e il vostro approccio scientifico mirato principalmente a sfatare miti e leggende sugli alimenti. Ho raggiunto il mio peso forma senza fatica: pesavo a febbraio 66 kg e ora peso 60,5 kg (sono alto 167). Ho solamente seguito il vostro piano alimentare e per il resto ho mantenuto la mia vita normale, senza grossi sconvolgimenti. Ho una vita abbastanza attiva: ho un lavoro che mi fa muovere e pratico la mia arte marziale quasi ogni giorno (l'arte marziale è una filosofia di vita). La mia domanda è questa: come faccio a non scendere ulteriormente di peso? Il buon senso mi direbbe di aumentare le calorie del piano alimentare e quindi mangiare un po' di più. Mi potere comunque rispondere? Anche brevemente. Ciao.

 

 

Caro Matteo,

il buon senso non ti inganna. Una volta che si è dimagriti, è importante effettuare una transizione corretta tra la "dieta", intesa come piano alimentare ipocalorico, e una alimentazione normocalorica. Il rischio (non mi sembra il tuo caso, fortunatamente) è quello di effettuare questa transizione in modo sbagliato, con il peso che invece di stabilizzarsi, tende ad aumentare a causa della eccessiva libertà che ci si concede una volta usciti dai vincoli di una dieta ipocalorica finalizzata al dimagrimento, e a stabilizzarsi 2-3 kg sopra il peso forma.

 

 

Sono dimagrito

Per effettuare in modo corretto questa transizione occorre fare un percorso come il tuo, cioè capire che tagliare 500-600 kcal per ottenere un dimagrimento non significa stravolgere le proprie abitudini, ovvero si può dimagrire mangiando in modo soddisfacente. Il passo successivo è quello di comprendere che una dieta normocalorica (per mantenere il peso forma) non è tanto diversa da una alimentazione ipocalorica.
Facciamo un esempio, considerando da cosa potrebbero essere composte quelle 500 kcal in più che possiamo concederci:

  • 150 g di yogurt intero bianco in più a colazione - 100 kcal;
  • 20 g di pasta in più a pranzo - 100 kcal compreso il sugo aggiuntivo;
  • 50 g di pane in più a cena - 150 kcal;
  • un dolce (3 biscotti, un piccolo gelato, 30 g di cioccolato, ecc.) - 150 kcal

Come vedi la situazione non cambia poi molto, a dimostrazione del fatto che chi vuole mantenere il peso forma deve comunque fare avere una alimentazione ipocalorica e sufficientemente controllata. Se poi consideri che quando si esce a cena si assumono almeno 1000 kcal in più del previsto, ecco che lo scenario diventa ancora più complicato perché questo surplus calorico deve essere ammortizzato in modo efficace. Per questo motivo è bene "uscire" dalla dieta in modo graduale, iniziando ad aggiungere poche calorie alla volta al proprio piano alimentare, e individuando per step successivi dove preferiamo spendere queste calorie in più in modo tale da ottimizzare il rapporto tra il piacere di mangiare e il mantenimento dei risultati raggiunti.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Posta dei visitatori


La dieta Lemme: geniale o banale?

Dieta Lemme: la dieta del farmacista di Desio basata su spaghetti insipidi a colazione.


Eritritolo: un nuovo dolcificante

Ho trovato un prodotto che mi ha incuriosita, il Lakanto, un dolcificante usato e proveniente dal Giappone...


Uova a colazione

Uova a colazione: per tutta la vita ho trovato disgustosa la colazione all'italiana fatta di marmellate, cornetti, latte ecc...


Alimentazione e sport serale

Che tipo di cena potrebbe fare per poter avere una "veloce" digestione dopo lo sport serale?

 


Facciamo confusione...

Come se già non ce ne fosse abbastanza. E poi ci si lamenta se crescono i problemi dovuti al rapporto tra la persona e il proprio peso.


Qualità del gelato

Ultimamente faccio caso alla tabella degli ingredienti ormai presente in molte gelaterie artigianali...


Alimentazione per crescita muscolare

La giusta alimentazione per la crescita muscolare senza incappare in pregiudizi alimentari.


Il miele fa bene... Ma non per la tosse!

Salve ho letto il vostro articolo e sono andata anche nel sito dell'istituto nazionale apicoltura, che avevate sottolineato...

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.