Triathlon o running?

Indice delle risposte pubblicate

Ciao Andrea, mi chiamo ***, pratico triathlon e ti vorrei porre un quesito al quale mi piacerebbe avere un tuo parere. Recentemente sono entrato a far parte di una nuova squadra podistica e uno dei miei nuovi compagni, runner di un certo calibro e buon allenatore, mi ha fatto notare che, se mi dedicassi esclusivamente alla corsa invece che allenarmi nelle tre discipline, potrei ottenere risultati migliori di quelli che ottengo nelle gare di triathlon. Ovvio che specializzandosi in un solo sport piuttosto che in tre, si migliora ma c'è da dire che effettivamente la frazione di corsa è quella delle tre in cui vado meglio, anche perchè il mio primo sport di endurance è stata proprio la corsa e sono passato poi al triathlon. Ma vediamo un po' di numeri. Nel triathlon prediligo la distanza olimpica e nelle singole tre specialità ho questi tempi: - sui 1500 m a nuoto in gara (piscina con vasca corta) tengo un passo tra 1'33'' e 1'38'' ogni 100 m - in bici 40 km in pianura li percorro ad una media di 37-38 km/h (no bici crono, no scia, no vento contrario) - di corsa 10000 m li corro in 38' 34'' Nel mio passato da runner ho un personale sui 10000 m di 37'40''. Stando a quanto dice questo mio amico, con il dovuto tempo e adattamento fisico (mi ha detto che dovrei perdere tutto il peso superfluo dei muscoli della parte alta!!) potrei arrivare a correre i 10000 in 35'. Sicuramente in una gara podistica amatoriale, con un tempo del genere mi piazzerei almeno nei primi venti assoluti, a differenza dei piazzamenti del triathlon in cui sto entro nelle prime 50-60 posizioni, però, non credi sia un discorso un po' troppo teorico? Dedicarsi solo alla corsa vorrebbe dire, secondo me, aumentare il rischio di infortunio e solo questo fattore potrebbe far si che il top di forma per correre i 10000 in 35' chissà in quanto tempo potrei raggiungerlo.... Cosa ne pensi? Resta il fatto che a me piace nuotare, pedalare e correre per cui non penso proprio che farò mai quanto mi ha consigliato il mio amico!

 

 

 

 

Running o triathlon?

Secondo me il modo in cui viene considerato lo sport competitivo fatto a livello amatoriale è profondamente sbagliato. In pochi hanno un approccio veramente equilibrato e questo dipende anche dagli allenatori, che non sanno distinguere tra un professionista o aspirante tale, e un amatore. Il tuo amico allenatore avrebbe dovuto dirti: "guarda, se tu ti dedicassi solo alla corsa, arriveresti a correre i 10000 in 35', ma dovresti perdere i muscoli inutili del tronco e delle braccia, e quindi non ti conviene perché correndo in 35' ti piazzeresti comunque molto dopo ai primi."

 

 

Tra un amatore che fa gare e un professionista ci dovrebbe essere molte differenze, per questo semplice motivo: la prestazione è l'obiettivo principale di un professionista, uno tra i tanti obiettivi per l'amatore.

Nel tuo caso, è evidente l'assurdità di intraprendere una strada che ti farebbe:

In cambio di cosa? Niente. Chiedi al tuo amico quale sarebbe il vantaggio di arrivare 20esimo in una gara di podismo, invece di 50esimo in una gara di triathlon...

A me è capitato diverse volte di entrare nel tunnel della prestazione, perché comunque è affascinante "vivere" e "pensare" come un atleta professionista... In genere mi basta qualche giornata di sci o di pesca subacquea (incompatibili con la massima prestazione nel triathlon) per tornare sulla terra e chiedermi: ma chi me lo fa fare?

Noi dilettanti abbiamo il vantaggio di potercene fregare della prestazione, rendendo ogni risultato un successo a prescindere dal suo reale valore. Perdere questa opportunità è da stupidi! Quindi evitiamo di scimmiottare i professionisti e godiamoci il vantaggio di non esserlo...

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Posta dei visitatori


La dieta Lemme: geniale o banale?

Dieta Lemme: la dieta del farmacista di Desio basata su spaghetti insipidi a colazione.


Eritritolo: un nuovo dolcificante

Ho trovato un prodotto che mi ha incuriosita, il Lakanto, un dolcificante usato e proveniente dal Giappone...


Uova a colazione

Uova a colazione: per tutta la vita ho trovato disgustosa la colazione all'italiana fatta di marmellate, cornetti, latte ecc...


Alimentazione e sport serale

Che tipo di cena potrebbe fare per poter avere una "veloce" digestione dopo lo sport serale?

 


Facciamo confusione...

Come se già non ce ne fosse abbastanza. E poi ci si lamenta se crescono i problemi dovuti al rapporto tra la persona e il proprio peso.


Qualità del gelato

Ultimamente faccio caso alla tabella degli ingredienti ormai presente in molte gelaterie artigianali...


Alimentazione per crescita muscolare

La giusta alimentazione per la crescita muscolare senza incappare in pregiudizi alimentari.


Il miele fa bene... Ma non per la tosse!

Salve ho letto il vostro articolo e sono andata anche nel sito dell'istituto nazionale apicoltura, che avevate sottolineato...