Zuppa inglese - Ricetta con savoiardi o pan di Spagna

La zuppa inglese è un dolce al cucchiaio presente in diversi paesi in molte varianti. In Italia appare nell'800, in Emilia, nella zona di Bologna e Ferrara, da dove si diffonde in tutta Italia anche se non ha mai avuto il successo di altri dolci, come il tiramisù, onnipresente nei menù della maggioranza dei ristoranti italiani.

 

 

Origine e varianti

L'origine della zuppa inglese non è certa: le fonti più accreditate fanno risalire la zuppa inglese all'epoca elisabettiana, come "figlia" del trifle, un dolce preparato molto probabilmente con gli scarti dei ricchi banchetti dell'epoca, fatto con pan di spagna imbevuto in un alcolico, crema e frutta fresca o marmellata. Questa tesi è avvalorata dai frequenti scambi commerciali tra la gli estensi e l'Inghilterra, inoltre due ingredienti fondamentali della zuppa inglese cioè l'Alchermes (il cui nome deriva dal colorante che lo rende rosso, la cocciniglia, importata dagli arabi e chiamata al quermez in lingua araba) e il Rosolio (infuso di fiori) sono entrambi liquori di origine medioevale.

 

 

La zuppa inglese era originalmente composta da una base di pasta lievitata intrisa di vino dolce, arricchita di pezzetti di frutta, o frutti di bosco, e coperta da crema pasticciera.

Attualmente è stato aggiunto il cioccolato e nelle versioni più classiche della zuppa inglese manca completamente la frutta. Per comodità, al posto del pan di Spagna sono comparsi i biscotti savoiardi, che rendono la zuppa inglese un dolce molto simile al Tiramisù. Anche l'Artusi, nella sua ricetta della zuppa inglese, propone la variante con i Savoiardi.

Sì o No?

La zuppa inglese è un dolce che ben si presta ad essere alleggerito, in quanto composto da crema, crema al cioccolato e biscotti imbevuti di liquore, tutte basi abbastanza ipocaloriche in partenza e quindi facilmente modificabili al fine di portare l'insieme a 150 kcal per 100 g, il vincolo calorico dei dolci al cucchiaio Sì.

Ricetta della zuppa inglese

Zuppa inglese

Come accennato in precedenza, la zuppa inglese ha moltissime varianti, e quindi non esiste una ricetta universale... Di seguito riportiamo una delle più classiche versioni, con i savoiardi imbevuti nell'alchermes, la crema pasticcera e la crema al cioccolato.

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 12 porzioni

  • 1 litro di latte
  • 10 tuorli
  • 300 g di zucchero
  • 70 g di amido di mais
  • 100 g di cioccolato fondente (>60% di cacao)
  • 500 g di savoiardi o di Pan di Spagna
  • 150 g di alchermes
  • 50 g di rhum
  • 1 bacca di vaniglia
  • la scorza di un limone

Preparazione

 

 

Per il pan di Spagna rimandiamo alla nostra ricetta (con videoricetta).

Per la crema: scaldare il latte in una casseruola con la vaniglia e la scorza di limone, quando arriva quasi all'ebollizione spegnere, coprire e attendere 5 minuti. Nel frattempo, mescolare zucchero, tuorli e maizena in una ciotola capiente, aggiungere un mestolo di latte preso dalla casseruola per agevolare l'operazione. Filtrare con un colino tutto il latte e versarlo dentro al composto nella ciotola, mescolare bene con una frusta. Lavare la casseruola, rimettervi il composto, cuocere a fuoco medio mescolando in continuazione con la frusta finché non inizia ad addensare, a questo punto mescolare con molto vigore, spegnere e continuare a mescolare per 30 secondi. Versare in una ciotola la metà della crema e unire il cioccolato, lavorare con la frusta fino a farlo sciogliere completamente.

Montaggio del dolce: foderare una ciotola di 20 cm di diametro con la pellicola, versare l'alchermes e il rum in una ciotola, aggiungere 50 g di acqua e mescolare. Immergere i savoiardi nella bagna, disporli sul fondo e sui bordi della ciotola, versare la crema al cioccolato, disporre uno strato di savoiardi sulla crema, versare la crema gialla e finire con l'ultimo strato di savoiardi. Mettere in frigorifero per qualche ora, quindi sformare su un piatto di portata e rimuovere la pellicola.

Spolverare la superficie con cacao amaro.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

374 kcal - 1563 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

7 g

Proteine

10 g - 11%

Carboidrati

47 g - 51%

Grassi

15 g - 38%

di cui

 

saturi

5.0 g

monoinsaturi

3.4 g

polinsaturi

1.4 g

Fibre

0 g

Colesterolo

366 mg

Sodio

12 mg

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Frittelle di mele - Gonfie e soffici

Le frittelle di mele sono un dolce tipico della regione Trentino Alto Adige, ma diffusa in tutta Italia. Scopri come farle gonfie e soffici!

Scapece

Scapece ovvero la marinatura in aceto ed erbe aromatiche di verdure o pesci fritti tipica del Meridione.

Alici marinate - Ricetta classica e veloce con aceto

Le alici marinate sono un piatto semplice, ma è importante adottare alcuni accorgimenti per essere sicuri del risultato. Scopriamo questa ricetta con aceto, vino e limone.

Pasta con pesto di pistacchi e gamberi

Pasta con pesto di pistacchi e gamberi: una raffinata e gustosa ricetta di origine siciliana, patria tanto dei gamberi, quanto dei pistacchi.

 

Zeppole di San Giuseppe

Zeppole di San Giuseppe: i dolci tipici campani, diffusi un po' in tutto il sud Italia, a base di pasta per bignè che però viene fritta, dopo un passaggio in forno.

Ziti alla genovese - Origini e ricetta napoletana

Ziti alla genovese: la ricetta originale napoletana di questo primo piatto a base di cipolle e carne di manzo.

Gulasch (o gulash) : ricetta originale e light

Il gulasch, il famoso piatto ungherese qui proposto con la ricetta originale, ma anche rivisitato in chiave dietetica.

Pici all'aglione - Ricetta toscana

I pici all'aglione sono un piatto di origine toscana, preparato con un particolare aglio molto grosso come dimensioni, ma più delicato.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.