Pesto di melanzane (per la pasta)

Il pesto è un sugo molto famoso, tanto da aver ispirato innumerevoli ricette che con questo tradizionale sugo ligure condividono solamente la consistenza cremosa. La più classica delle varianti prevede di utilizzare altre erbe aromatiche al posto del basilico (rucola, prezzemolo, ecc), ma anche le varianti con la verdura sono molto gettonate, come quella che vi proponiamo in questo articolo che prevede l'utilizzo delle melanzane, o meglio della polpa delle melanzane arrostite in forno.

 

 

Sì o No?

La cucina Sì propone ricette sazianti e ipocaloriche, senza rinunciare al gusto e soprattutto senza rinunciare ad alcun ingrediente, lo fa ponendo esclusivamente dei limiti alla densità calorica dei piatti.

È interessante valutare il pesto di melanzane in chiave salutistica. Infatti si potrebbe pensare che, essendo le melanzane verdure con pochissime calorie, questo sugo sia adatto anche in una dieta ipocalorica. Niente di più sbagliato: un piatto di pasta con il pesto di melanzane ha 545 kcal per porzione e pesa circa 350 g, dunque ha più di 150 kcal per 100 g il che lo colloca non tra i piatti di pasta ipercalorici, ma nemmeno tra quelli ipocalorici. Insomma è un piatto che chi consuma tante calorie può permettersi, ma non molto adatto per essere inserito in un piano alimentare ipocalorico. E abbassare ulteriormente le calorie riducedo l'olio, il formaggio e le noci non migliorerebbe molto le cose... Peggiorerebbe il gusto facendo risparmiare giusto un po' di calorie. Ovviamente una volta ogni tanto se lo possono permettere tutti, non dobbiamo mangiare SEMPRE piatti ipocalorici...

 

 

Un piatto di pasta che sia davvero saziante e ipocalorico dovrebbe avere circa 120 kcal/hg, per ottenere questo risultato bisogna utilizzare delle verdure tagliate a pezzetti, e non frullate. Non si può infatti condire la pasta con una quantità notevole di verdure frullate, ma lo si può fare con la stessa quantità di verdura tagliata a pezzetti. Tanta verdura abbassa la densità calorica del piatto, ci consente di utilizzare meno pasta, e ci consente di mantenere una buona quantità di ingredienti ipercalorici (come il formaggio) per rendere comunque il piatto gustoso.

Se vuoi saperne di più riguardo la cucina Sì clicca qui. Qui invece troverai molte ricette Sì gratuite, per iniziare subito a ridurre le calorie ma non il gusto dei piatti!

La ricetta del pesto di melanzane

Pesto di melanzane

Per questo pesto di melanzane consiglio di utilizzare le melanzane classiche, quelle scure e di forma allungata. La cottura al forno conferisce loro il classico aroma affumicato, che ci sta molto bene col pecorino e con la menta. Se non amate i sapori decisi potete sempre utilizzare il basilico al posto della menta e il parmigiano al posto del pecorino.

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

 

 

Tempo totale:

Ingredienti per 4 persone

  • 1 kg di melanzane
  • 60 g di noci
  • 40 g di olio extravergine
  • 30 g di pecorino stagionato
  • 8 foglie di menta
  • prezzemolo
  • sale, pepe

Preparazione

Lavare le melanzane, disporle sulla leccarda del forno foderata con carta da forno, bucherellarle con una forchetta, e infornarle a 200 gradi, modalità ventilata, per 45-50 minuti, o finché la polpa al loro interno non sarà morbida.

Tagliare le melanzane in due parti, rimuovere la polpa con un cucchiaio, strizzarla e metterla in un mixer insieme allo spicchio di aglio, al formaggio grattugiato, le noci tostate, l'olio, il sale e e il pepe.

Frullare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo, assaggiare e regolare di sale e pepe.

Informazioni nutrizionali per porzione

Nella tabella trovi le calorie di una porzione di pesto, col quale si possono condire 320 g di pasta, per 4 porzioni (80 g di pasta a testa).

Le calorie totali del piatto di pasta al pesto di melanzane sono pari a 545 per porzione.

Energia

263 kcal - 1099 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

2 g

Proteine

7 g - 10%

Carboidrati

7 g - 11%

Grassi

23 g - 80%

di cui

 

saturi

3.7 g

monoinsaturi

9.3 g

polinsaturi

7.1 g

Fibre

7 g

Colesterolo

6 mg

Sodio

99 mg

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Polpette di tonno e patate al forno

Cerchi una ricetta per far mangiare il pesce in modo divertente ai propri figli? Una soluzione potrebbe essere rappresentata dalle polpette di tonno e patate al forno.

Torta di mele light: può un cibo essere dietetico?

Spesso i dolci sono spesso banditi dalle diete, anche se in realtà è possibile preparare torte leggere e non eccessivamente caloriche.

Torta tenerina: la ricetta originale

La torta tenerina è forse uno dei dolci più diffusi e preparati in Italia: semplicissimo da preparare e adatto anche a chi è alle prime armi.

Guacamole allo zenzero con mele e gamberi

Guacamole allo zenzero con mele e gamberi: una variante sfiziosa della salsa di origine messicana, per stupire i vostri ospiti.

 

Vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati

La vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati è una ricetta un po' elaborata, ma che non richiede particolari abilità e di sicuro stupirà i vostri ospiti.

Gnocchi di spinaci con porri e fonduta di parmigiano

Gli gnocchi di spinaci sono una variante degli gnocchi tradizionali, scopriamoli in abbinamento a un letto di porri e alla fonduta di parmigiano.

Crostata meringata al limone e zenzero

La crostata meringata al limone e zenzero è una variante molto interessante del classico dolce di origine anglosassone.

Involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta

Gli involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta sono una ricetta sfiziosa, non troppo complicata da realizzare, economica, salutare, e dall'impatto visivo molto interessante.