Marzapane

Il marzapane è una pasta dolce a base di albume d'uovo o miele, zucchero e mandorle sminuzzate, un impasto morbido e malleabile, simile alla pasta di zucchero e alla pasta di mandorle.
Il marzapane viene usato generalmente come decorazione di torte oppure da solo per comporre dolcetti dalle forme più svariate, frutta, animaletti, casette etc...e poi colorato con coloranti alimentari.

Anche se è originario della Sicilia, attualmente il marzapane si trova in vendita in qualsiasi pasticceria o drogheria d'Italia.

Storia e origini del marzapane

Marzapane

Il termine marzapane deriva dall'arabo maw-thabán, che era il nome di una moneta d'argento mediorientale e che corrispondeva canonicamente ad un certo quantitativo di impasto dolce fatto con zucchero, mandorle e acqua di rose.

Le origini del marzapane sono generalmente fatte risalire al periodo delle Crociate, intorno all'anno Mille, quando l'influenza araba e mediorientale arrivò in Europa ed in particolare si diffuse in Sicilia durante la dominazione araba.

Gli arabi arricchirono la tradizione gastronomica siciliana di spezie, quali cannella, pepe e cardamomo, di sesamo, di cereali come il cous cous e di preparazioni dolci a base di miele come il marzapane appunto.

 

 

La tradizione del marzapane in Italia

Palermo viene generalmente indicata come la patria del marzapane, ma in tutta la Sicilia questa preparazione è conosciuta e diffusa. Durante il periodo natalizio e per il giorno di Tuttisanti viene usato per comporre frutta colorata e prende il nome di frutta di Martorana, un prodotto riconosciuto nella lista dei Prodotti agroalimentari tradizionali siciliani. Durante la Pasqua, invece, viene confezionato a forma di agnello e prende il nome di "pecorella".

Anche in Puglia esistono preparazioni tipiche a base di marzapane come il pesce, un tipico dolce salentino natalizio. 

Sempre durante il periodo natalizio il marzapane viene preparato anche in Toscana e nella provincia di Genova in Liguria.

Il marzapane nel mondo

Il marzapane è conosciuto in tutto il mondo anche se preparato con ricette e modalità diverse a seconda delle zone.

Nei Paesi anglosassoni il marzapane prende il nome di marzipan ed è particolarmente comune nel Regno Unito dove viene consumato sottoforma di torte di frutta durante il periodo di Carnevale o sottoforma di animaletti la serata di Capodanno.

In Germania e in Norvegia si prepara il Glücksschwein, il maiale portafortuna di marzapane, che si regala a Capodanno.

In Spagna e nei Paesi del Sud America si chiama mazapan ed è anche qui un dolce tipico delle festività natalizie, anche se spesso le mandorle vengono sostituite dai pinoli o dalle arachidi.

In Portogallo, soprattutto nella zona dell'Algarve, si chiama maçapão e viene usato per preparare i morgadinhos, dolcetti di marzapane a forma di frutta.

Nel Medio Oriente il marzapane si prepara secondo la ricetta originale, con l'aggiunta di acqua di rose o di arance.

In India le mandorle vengono sostituite dalle noci ed è un dolce tipico dello Stato di Goa.

Ricetta del marzapane

La preparazione del marzapane è semplicissima, bastano solo 3 ingredienti e 10 minuti per impastarli insieme! L'aggiunta degli aromi è facoltativa, molto dipende dall'utilizzo che si vorrà poi fare del marzapane, essendo una preparazione di base della pasticceria.

Ingredienti per 4 persone

  • 100 g di farina di mandorle (o di mandorle triturate)
  • 100 g di zucchero a velo o semolato
  • 2 albumi d'uovo
  • 5 gocce di aromi a piacere (mandorla, arancio, limone, vaniglia...)

Preparazione

Sbattere i due albumi d'uovo senza montarli a neve, aggiungere poco alla volta la farina di mandorle e lo zucchero, per ultimi aggiungere anche gli aromi scelti. Impastare con le mani o con un frullatore tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Se l'impasto viene troppo umido si può aggiungere altra farina di mandorle, se invece risulta troppo duro basta aggiungere un altro albume d'uovo. Il marzapane può essere conservato in frigorifero avvolto nella pellicola trasparente per pochi giorni.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

255 kcal - 1066 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

2 g

Proteine

7 g - 11%

Carboidrati

27 g - 42%

Grassi

14 g - 47%

di cui

 

saturi

1.1 g

monoinsaturi

9.8 g

polinsaturi

2.7 g

Fibre

3 g

Colesterolo

0 mg

Sodio

31 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Il gusto: sapore, profumo e aroma

Il gusto, le sensazioni di bocca, di olfatto, di vista e di consistenza con le quali giudichiamo un cibo.


Fritto misto all'italiana

Si fa presto a dire fritto misto all'italiana ma le varianti regionali sono tantissime.


Fritto di paranza

La paranza o il fritto di paranza: un piatto di mare che prevede una grande varietà di pesci con le lische fritti.


Saltimbocca alla romana

I saltimbocca alla romana: involtini di carne ripieni di prosciutto e salvia.

 


Semifreddo al torrone

Il semifreddo al torrone (o semifreddo al torroncino) è un grande classico della pasticceria italiana, vediamolo in due versioni, con base gialla e base bianca.


L'indice di appetibilità degli alimenti

L'indice di appetibilità degli alimenti. A differenza della sazietà, l'appetibilità è fortemente dipendente dai gusti personali e può variare moltissimo da un soggetto all'altro.


Tortino al cioccolato con cuore fondente

Tortino al cioccolato con cuore fondente o cuore morbido: due ricette per realizzarlo al meglio.


Farinata o cecina

La farinata ligure: una torta salata fatta con farina di ceci che vanta numerose imitazioni e varianti.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.