Milkshake proteico senza proteine in polvere

Il milkshake è una preparazione a base di latte, gelato, zucchero e altri ingredienti aromatizzanti. Si tratta della versione anglosassone del frappè, le due preparazioni sono perfettamente sovrapponibili.

 

 

In questo articolo vi proporrò una versione particolare del  milkshake, ricca di proteine ma senza l'utilizzo delle proteine in polvere.

Sì o No?

La cucina Sì propone ricette sazianti e ipocaloriche, senza rinunciare al gusto e soprattutto senza rinunciare ad alcun ingrediente, lo fa ponendo esclusivamente dei limiti alla densità calorica dei piatti.

Qualunque bevanda calorica prevede il notevole svantaggio di saziare molto poco in rapporto alle calorie che fornisce. Se escludiamo i prodotti poco dolci o quelli addizionati con dolcificante, che effettivamente hanno talmente poche calorie da poter essere trascurate o quasi, tutte le altre bevande zuccherate dovrebbero essere evitate da chi vuol mantenere o raggiungere il peso forma, o quantomeno si dovrebbe limitarne al massimo il consumo. Questo vale anche per il frappè e il milkshake, bevande ipercaloriche molto appetibili, ma che saziano ben poco. Uno dei modi per rendere più sazianti queste bevande è aumentare la quantità di proteine che contengono. Le proteine saziano molto più dei carboidrati e quindi la versione proteica del milkshake è certamente migliore rispetto a quella standard. L'apporto di proteine è vantaggioso anche per tutti coloro che faticano ad assumere una quantità adeguata di questi nutrienti.

 

 

Esistono diverse strategie per preparare un milkshake proteico: la più semplice ed efficace è quella di utilizzare le proteine in polvere, neutre o aromatizzate. Se non volete utilizzare le proteine in polvere, la soluzione alternativa migliore riguarda l'impiego dello yogurt greco, in versione magra o grassa a seconda se utilizziate o meno altre fonti di grasso. In questo articolo vi propongo un semplie milkshake proteico alle fragole, dunque non ho previsto l'aggiunta di altre fonti di grasso e quindi utilizzo uno yogurt greco al 5% di grassi (come il Fage Total 5%). Se invece avessi preparato un milkshake proteico alle banane e arachidi, nel quale avrei utilizzato burro di arachide, allora avrei utilizzato uno yogurt greco magro come il Fage Total 0%.

La quantità di proteine che possiamo mettere in un milkshake fatto con lo yogurt greco non potrà mai eguagliare quelle di un milkshake fatto con le proteine in polvere: quest'ultimo conterrà sempre una quantità di proteine maggiore. Tuttavia, 9 g di proteine per porzione non sono di certo una quantità da trascurare, dunque quello che proponiamo in questo articolo può tranquillamente essere definito un milkshake proteico.

 

 

La cucina Sì non prevede la preparazione di bevande zuccherate, dunque non esiste un vincolo calorico per queste preparazioni. La ricetta che propongo qui ha 120 kcal/hg, ovvero la densità calorica di un dessert leggero. Visto che contiene una quantità non trascurabile di zuccheri, meglio consumare questo milkshake come spuntino, magari dopo aver svolto l'allenamento giornaliero.

Se vuoi saperne di più riguardo la cucina Sì clicca qui. Qui invece troverai molte ricette Sì gratuite, per iniziare subito a ridurre le calorie ma non il gusto dei piatti!

La ricetta del milkshake proteico alle fragole

Milkshake proteico

Nelle ricette in cui si utilizza un ingrediente grasso come il lardo, sono solito non aggiungere l'olio, che non troverete tra gli ingredienti. Se volete aggiungerlo ovviamente potete farlo, ma personalmente se proprio dovessi aggiungere altri grassi, aumenterei semplicemente la quantità di lardo che, come accennato in precedenza, è più saporito rispetto all'olio.

Autore:

Tempo di preparazione: (escluso il tempo di riposo in congelatore)

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 4 porzioni

  • 350 g di yogurt greco 5% di grassi
  • 250 g di fragole
  • 70 g di miele di acacia (o zucchero)
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • 3 foglie di menta (facoltative)

Preparazione

Mettere le fragole in congelatore per almeno 6 ore. Metterle quindi nel frullatore insieme al resto degli ingredienti, frullare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Aggiungere acqua o latte (o ghiaccio) per regolare la densità, qualora fosse troppo denso.

Servire immediatamente.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

150 kcal - 627 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

8 g

Proteine

9 g - 22%

Carboidrati

20 g - 51%

Grassi

5 g - 27%

di cui

 

saturi

2.6 g

monoinsaturi

1.3 g

polinsaturi

0.5 g

Fibre

1 g

Colesterolo

0 mg

Sodio

65 mg

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Ricette dolci per l'estate: rinfrescanti semifreddi anche agli amaretti

Ricette dolci per l'estate: rinfrescanti semifreddi anche agli amaretti.

Fritto misto all'italiana

Si fa presto a dire fritto misto all'italiana ma le varianti regionali sono tantissime.

State pensando al menu di Pasqua e Pasquetta? Ecco i nostri consigli

State pensando al menu di Pasqua e Pasquetta? Ecco i nostri consigli.

Cucina nuova: come organizzare gli spazi al meglio?

L'organizzazione dello spazio in cucina è fondamentale per chiunque desideri un ambiente funzionale, accogliente e esteticamente piacevole.

 

Ricette stufato di carne con il Multicooker Moulinex

Lo stufato di carne può essere preparato in maniera tradizionale oppure avvalendosi del Multicooker per accorciare i tempi di preparazione.

La Putana (torta vicentina ricetta originale)

La putana è una torta di origine vicentina, fatta con pane raffermo, farina di mais, farina di frumento, burro, latte, e altri ingredienti ad insaporire.

Tradizioni natalizie a Roma: 5 usanze

Questa guida vi porterà alla scoperta di cinque usanze tipiche romane che rendono il Natale nella Città Eterna un'esperienza da vivere almeno una volta nella vita.

Pasta salsiccia peperoni e funghi

Le pasta con salsiccia peperoni e funghi è un primo piatto molto gustoso e abbastanza facile da preparare. Scopriamone tutti i segreti iniziando dall'aspetto nutrizionale.