Olio di enotera

L'olio di enotera (o enagra, o evening primrose - "primula della sera" - in inglese) è l'olio  ricavato dal seme della pianta Oenothera biennis. Viene utilizzato tradizionalmente come rimedio per i disturbi della pelle come l'eczema, la psoriasi e l'acne.

 

 

Oggi l'olio di enotera viene anche promosso come integratore per molte patologie autoimmuni, come l'artrite reumatoide, la sindrome di Raynaud, la sclerosi multipla, la sindrome di Sjogren; e anche per prevenire il cancro e le malattie cardiovascolari, combattere il colesterolo alto, la disprassia (un disturbo del movimento nei bambini), la claudicatio intermittentis, l'alcolismo, la malattia di Alzheimer e la schizofrenia.

Gli integratori di olio di enotera vengono anche venduti come rimedio per alcuni disturbi delle gravidanza, come l'ipertensione, e per altri problemi che affliggono le donne, come la sindrome premestruale, il dolore al seno, l'endometriosi e i sintomi della menopausa.

 

 

I principi attivi dell'olio di enotera sono gli acidi grassi polinsaturi, in particolar modo il GLA (acido gamma linolenico), un acido grasso che interviene nella produzione di eicosanoidi. Gli altri grassi contenuti nell'olio di enotera sono comuni anche ad altri cibi (acido oleico e linoleico).

Viene anche utilizzato dall'industria dei cosmetici, che lo utilizza per produrre saponi e altri tipi di preparati.

Attualmente, le ricerche hanno dimostrato una potenziale efficacia per quanto riguarda l'osteoporosi, alcune complicanze del diabete, l'eczema. Tuttavia, mancano ancora prove certe.

Controindicazioni

L'olio di enotera non presenta particolari controindicazioni quando assunto per un periodo massimo di un anno, se si escludono alcuni lievi problemi intestinali in alcuni soggetti.

È sconsigliato nei soggetti affetti da schizofrenia, da chi presenta rischi di emorralgie e nelle donne in gravidanza.

Olio di enotera

Benefici dell'integrazione di olio di enotera

Effetti possibili (prove ancora insufficienti)

Riduce i danni ai nervi causati dal diabete, quando assunto per 6-12 mesi

Riduce la progressione dell'osteoporosi quando assunto insieme all'olio di pesce e al calcio

Può alleviare i sintomi dell'eczema

Dosaggio consigliato

Il dosaggio consigliato è di 3-4 g al giorno, per un periodo di alcuni mesi, fino ad un anno.

Conclusioni

L'olio di enotera è una buona fonte di GLA (acido gamma linolenico), un acido grasso che può essere utile in alcune patologie specifiche. Non sembra essere un integratore interessante per i soggetti sani che seguono una dieta equilibrata.

Bibliografia

 

 

Lack of effect of supplementation with essential fatty acids on bone mineral density in healthy pre- and postmenopausal women: two randomized controlled trials

Natural management of napkin rash. European Journal of Pediatric Dermatology

The effects of gamma-linolenic acid on human diabetic peripheral neuropathy: a double-blind placebo-controlled trial

Treatment of diabetic neuropathy with gamma-linolenic acid. The gamma-Linolenic Acid Multicenter Trial Group

Calcium, gamma-linolenic acid and eicosapentaenoic acid supplementation in senile osteoporosis

Prevention of nerve conduction deficit in diabetic rats by polyunsaturated fatty acids

Herbs of special interest to women

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Congestione digestiva

La congestione digestiva è un evento che interessa l'apparato gastrointestinale e si ha quando vi sono sbalzi di temperatura particolarmente elevati.


Rimedi contro le zanzare

I rimedi contro le zanzare sono diversi, di sintesi o naturali, e sono di differenti tipi ed efficacia. La loro efficacia è molto soggettiva.


Allergia alle uova: cause, sintomi, diagnosi e terapia

L'allergia alle uova è la reazione allergica più frequente nell'infanzia che va però a risolversi in seguito ad una dieta priva di uova e alimenti che le contengano.


Allergia alle arachidi: sintomi, cause, terapia

L'allergia alle arachidi è molto frequente e si manifesta sopratutto nei bambini. Non si riscontra una guarigione ma si stanno studiando nuove terapie in merito.

 


Nichel negli alimenti

Il nichel è presente in moltissimi alimenti a differenti concentrazioni. Possiamo, però, trovarlo anche in utensili da cucina, nelle tubature dell'acqua e nelle falde acquifere.


Allergia ai crostacei

L'allergia ai crostacei è molto comune ma a volte difficile da diagnosticare. In caso di soggetti allergici si devono evitare i crostacei e gli alimenti derivati.


Allergia al latte

L'allergia al latte si distingue dall'intolleranza al lattosio e alla caseina in quanto coinvolge la reazione del sistema immunitario.


Integratori per la stanchezza: inutili e dispendiosi

Gli integratori per la stanchezza non hanno effetti supportati da solide basi scientifiche ma vengono invece molto utilizzati sia per la sfera fisica che mentale

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.